martedì 31 marzo 2009

Accordo Disney con YouTube

Accordo tra Google/YouTube e Disney per la diffusione di video sulla famosa piattaforma internet. I dettagli qui di seguito.

"The Walt Disney Co. says it has agreed to provide short-form videos from its ABC and ESPN television properties to run on Google Inc.'s YouTube in an ad-revenue sharing arrangement..." Full article: AP at Forbes.

Quino a Milano per Mafalda

Alla FNAC di Milano, Mercoledì 1 aprile, ore 18.00, incontro con Quino, il papà di Mafalda, in occasione dell’uscita di Tutto Mafalda (Magazzini Salani). Assieme all’autore interviene Paola Calvetti. Info: www.fnac.it

Luca Novelli a Torino con Darwin

Martedì 7 aprile 2009 dalle ore 18.00, alla La Feltrinelli Libri e Musica di Piazza C.L.N., 251 a Torino, Luca Novelli e Daniele Lupo Jallà (Presidente del comitato italiano ICOM, International Council of Museums UNESCO) raccontano come è nato il progetto Charles Darwin/Second Voyage around the world e i libri In viaggio con Darwin (Fabbri - Rizzoli). Interviene Marino Pagni, world traveller. Le cover dei tre volumi sono disegnate da Giovanni de Conno. All'interno insieme al racconto del "secondo viaggio di Darwin attorno al mondo", foto e disegni di Luca Novelli e dei suoi compagni di viaggio. Info: www.darwin2.org - www.lucanovelli.eu/ - archivio storico corriere.

Mostra: Andrea Rauch tra illustrazione e pittura

Ci viene segnalato che la mostra Dr. Jekyll & Mr. Hyde - Andrea Rauch: tra illustrazione e pittura chiuderà il 3 aprile 2009, a Napoli. Info: assoHde@gmail.com - http://www.hdestudio.it/. "Andrea Rauch: Visual designer, attento alle tematiche sociali, Andrea Rauch ha disegnato e progettato immagini, tra gli altri, per movimenti politici e d'opinione quali Greenpeace, Unicef, Amnesty International. Alcuni dei suoi manifesti fanno parte delle collezioni del Museum of Modern Art di New York e del Musée de la Publicité del Louvre di Parigi. Nel 1993 la rivista giapponese Idea lo ha inserito tra i 100 World Top Graphic Designers. Fino al 2002 ha tenuto la cattedra di Grafica presso il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell'Università di Siena. Nel 1998 e 2003 le Edizioni Nuages hanno pubblicato Design & Identity e Dis-continuo, due vaste ricognizioni del suo lavoro di grafico. Nel 2006 ha pubblicato presso Mondadori Graphic Design, la storia, i protagonisti, i temi, dall’Ottocento ai giorni nostri. Tra I più recenti libri illustrati si possono ricordare Il giornalino di Gian Burrasca e le avventure di Pinocchio (Nuages 2005 e 2006). Insieme a Gianni Sinni conduce il blog quotidiano di grafica Socialdesignzine." Qui accanto un suo Topolino.

NCS 1953: un tuffo nel passato

NCS 1953Il cartoonist statunitense Mike Lynch ha messo in linea nel suo blog un numero della rivista della National Cartoonists Society del 1953, nel quale potete trovare fotografie di autori dell'epoca. Click l'immagine qui accanto per vederlo integralmente.

"In its entirety: THE CARTOONIST!, the in-house publication of the National Cartoonists Society, Annual Photo Issue Fall 1953..." Full article: MikeLynch.

I Giovani e la Costituzione

"I GIOVANI E LA COSTITUZIONE. Inaugurazione: giovedì 2 aprile 2009 alle 18, sala conferenze del Museo Diffuso di Torino. Inaugura la nuova mostra del Museo aperta fino al 21 giugno: "I Giovani e la Costituzione". Testimonianze del dialogo tra i princìpi della nostra Carta Costituzionale e le nuove generazioni emergeranno attraverso un percorso caratterizzato da videoinstallazioni interattive. Parteciperanno all'incontro di apertura, tra gli altri, Davide Gariglio, Fiorenzo Alfieri, Dario Disegni ed Ersilia Alessandrone Perona." Info: www.museodiffusotorino.it

lunedì 30 marzo 2009

Scoop! Il Graphic Novel nacque in Italia nel 1976!

Con buona pace degli amici americani, che non potevano saperlo, il "romanzo grafico" (graphic novel, per gli anglofoni), oggi tanto "di moda" (letterariamente parlando), non sarebbe una invenzione statunitense datata ottobre 1978. Lo "rivela" oggi Luca Raffaelli su Repubblica (in edicola), spiegando come, nel 1976 fosse uscito il primo di una serie di trenta targati Bonelli e firmati dai grandi autori italiani come Toppi, Micheluzzi, Pratt, Battaglia ecc. Trovate tutti i dettagli in edicola, in attesa della versione on line.

The Graphic Novel was created in the USA in 1978? Not at all. In Italy in April 1976. By Bonelli and the great Italian creators. That's what you could read on La Repubblica, the wellknown Italian newspaper, in the article by Luca Raffaelli.

Topolino libretto: 60 anni di cronaca...

Topolino copertine - photo Goria - click"Sessant'anni fa, nell’aprile del '49, arrivava nelle edicole il giornalino che conosciamo oggi: piccolo, tascabile, figlio di un'economia prudente che non lasciava nulla al caso. Arnoldo Mondadori aveva appena preso i diritti per Selezione del Reader's Digest, il mensile più venduto dei tempi... Da allora niente è cambiato per cambiare tutto: stessi personaggi, stesso mondo infantile fatto di orecchie giganti, becchi arancioni e cani parlanti. Ma storie e situazioni profondamente diverse..." Articolo completo di Guido Tiberga: LaStampa.

Concorso Pianeta DeAgostini per nuovi fumetti

Il 20 marzo scorso la Planeta DeAgostini ha lanciato il suo secondo Premio Internazionale del Fumetto. Che siate principianti o professionisti, non cambia nulla: avete una chance per vincere 20.000 euro e un contratto con la Planeta per la pubblicazione della vostra opera in almeno 46 pagine. Click qui per tutti i dettagli del concorso.

Concorso: Tricasecomics

Riceviamo da Ketty Formaggio: Gentili lettori di afnews, mi è stato richiesto di farvi ricevere il comunicato stampa del concorso "Tricasecomics" organizzato dal comune di Tricase in provincia di Lecce associato alla omonima manifestazione che si terrà a fine maggio nella sua prima edizione. Il concorso scade il 10 maggio 2009. La pubblicazione per il giornale Il Gallo è garantita per il primo premio www.ilgallo.org. Per informazioni dettagliate e per l'iscrizione leggere il bando: click qui. [Scadenza 10 maggio 2009]

Concorso: ComicsWave

L'iniziativa fumettistica di Italia Wave Love Festival, ComicsWave, ha lanciato un concorso per appassionati di fumetto. "Il concorso dedicato ai giovani appassionati di fumetto quest'anno si rinnova completamente: un autore d'eccezione, Giuseppe Palumbo, supportato dallo Studio Inventario, ha gettato le basi per un nuovo personaggio che sarà al centro delle future edizioni di ComicsWave (e non solo). Giuseppe Palumbo ha ideato le basi di un personaggio, di cui conosciamo solo il nome, l'attività e alcune caratteristiche del mondo in cui vive: Toni Respiro, cartografo e antropologo, è un ricercatore di storie, suoni, sapori e racconti in un mondo parallelo al nostro, nel quale le terre si sono sostituite alle acque e i confini si sono invertiti; Toni Respiro è cieco, ma possiede una sorta di terzo occhio che gli permette di percepire al di là dei normali sensi." Tutti i dettagli per la partecipazione al concorso li trovate nel bando facendo click qui. Per la cronaca segnaliamo anche che l'immagine di Italia Wave Love Festival 2009 che vedete qui accanto è stata creata da Moebius.

domenica 29 marzo 2009

MoisEditoriale - Onda su onda

Fate l'Onda!Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia che ci racconta le prime, scricchiolanti crepe in quel plasticoso baraccone che è il congresso fondativo del PDL, e a quest'altra che ci mostra invece uno scorcio di mondo reale. Quel mondo di esseri umani, giovani, anziani, studenti, lavoratori, precari che semplicemente non esistono nel massmediatico universo alternativo in cui si sono rifugiati Mr.B. ed i suoi riluttanti compari. Mi torna in mente il Principe Prospero ne 'La maschera della morte rossa' di Edgar Allan Poe : anche lì i ricchi ed i potenti si erano rinchiusi in un turrito castello, fra feste e balli in maschera, credendo di poter tener fuori il mondo... Solo che oggi ciò che preme all'esterno NON è un virus mortifero ma, al contrario, è un'onda di vita, entusiasmo e prorompente libero pensiero! Ma per gli epigoni del Principe Prospero è ancora peggio, chè, per certi vampiri, la gioia e la vita e la democrazia sono peggio di un paletto di frassino! By Moise

Il Museo del Fumetto cambia sede in giugno

La vecchia sede del Museo di Angouleme - photo Goria - clickIl 20 giugno 2009 aprirà i battenti il nuovo Museo Nazionale del Fumetto di Angoulême. Una volta era il CNBDI, oggi è la Città Internazionale del Fumetto e dell'Immagine. La preziosa collezione (migliaia di originali, oltre centomila periodici, decine di migliaia di albi, rarità ecc.), come avevamo per tempo annunciato, si sposta dalla vecchia e storica sede, per entrare nelle ex-cantine Magelis, una struttura grande e particolare, sull'altra sponda della Charente.

Here we are. The french Museum of Comic Art in Angouleme goes to the new building, Magelis, on June 20th, 2009. Click the links to learn more.

Foto: quante belle cose abbiamo visto a Bologna!

Peanuts Hi Snoopy - photo Goria - clickDi ritorno dalla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, ecco anche il reportage fotografico di Gianfranco Goria. Si parte dall'ingresso e dalla scritta Bologna Childrens' Book Fair, realizzata usando caratteri di diverse provenienze geografiche (dal devanagari all'arabo, dal cinese all'ebraico ecc.) e già vediamo i Barbapapà e i pupazzi di Sesame Street. Poi i graditi incontri con Roberto Davide Papini, Andrea Plazzi, Daniele Barbieri, prima della mia conferenza su Tintin e di quella di Plazzi sulla traduzione fumettistica. Poi via a far foto agli stand, già in "sbaraccamento" (era l'ultimo giorno della Fiera), ma di curiosità ne vederete parecchie. Disney classici e non, mostri vari, un pompiere, Dilbert e i Peanuts, lCorto Maltesee belle scatole di Snoopy, le creature di Straffi, i ragazzi di Hamelin, l'eccezionale Coleta Goria (sì, è molto probabile che noi si abbia antenati comuni e interessanti) dell'agenzia Quipos (fiore all'occhiello del settore, creato dall'indimenticabile Marcelo Ravoni e sua moglie Coleta), l'editore Gallucci e il suo stand davvero ricco di belle cose, il Calzolari della Scuola del Fumetto di Milano, Andersen, Casterman con Tintin, Alix, Lefranc, Bilal ecc., un enorme Puffo, i deliziosi Moomin dal nord Europa, pinguini, il simpatico Doraemon, gli amici di Supergulp, la Pimpa, Corto Maltese, i VIP di Bozzetto, Monica dal Sud America, i buffi animali ispirati ai personaggi di Andrea Pazienza, i bei disegni dell'inossidabile Giorgio Cavazzano per Gallucci (da Johnny Bassotto a Il coccodrillo come fa) Silver col Torero Camomillo, Silvia Ziche col caffè della Peppina, gli spazi dedicati ai giovani illustratori che si propongono al mondo con fantasia (come vedrete, tappezzano lo spazio, pavimento compreso, nella speranza di trovare lavoro), la lsita dei premiati 2009, e, in chiusura, in conferenza, Giovanna Zoboli, Emilio Varrà di Hamelin e Andrea Ruch. Per vedere le foto in formato leggero con didascalie in vista, click qui. Per godervi lo slideshow, magari a tutto schermo, click qui.

Ray Aragon passed away

L'animatore statunitense Ray Aragon è morto il 15 marzo 2009. Era nato nel 1926.

Animation artist Ray Aragon passed away on Sunday, March 15, at the age of 83. He had been in poor health in recent months. Aragon was born in Boyle Heights, California on January 12, 1926, the..." Full article: CartoonBrew.

Disneyland in Sicilia?

Quanto c'è di vero nella notizia che indicherebbe la Sicilia come la regione autonoma candidata a ospitare Mediterraneo Disney, alternativa a Disneyland Parigi? Fior di soldi dovrebbero finire in quel territorio (tralasciamo qui i retro pensieri che, purtroppo in modo assai naturale, possono venire in mente quando si parla della bella Sicilia associandola a flussi consistenti di capitali) e offrire, leggiamo su AMnotizie, quidicimila posti di lavoro in loco. Noi azionisti Disney non ne avevamo trovato traccia, nell'ultima relazione annuale, di cui vedete la copertina qui accanto e per il momento non troviamo riscontro da parte Disney. Gli unici riferimenti in rete sono quelli legati al consigliere di Silvio Berlusconi, Romagnoli, collegato personalmente all'iniziativa. Si vedrà...

Frezzato in mostra col suo Pinocchio

Napoli ComiCon segnala la mostra dedicata al bel portfolio su Pinocchio del bravissimo Massimiliano Frezzato, a Napoli, dal 1 al 23 aprile 2009. Click l'immagine qui accanto per informazioni.

sabato 28 marzo 2009

MoisEditoriale - PapaCondom 2

PapaCondom 2
Di solito, nei miei editoriali a fumetti, preferisco non indulgere nell'uso del tormentone, tuttavia in questo caso farò un'eccezione. E così, con la novella adesione del vescovo di Orleans al 'club papale del preservativo diabolico', ho deciso di apporre un bel '2' al titolo di questa vignetta. Rimandandovi alla prima strip PapaCondom, mi auguro che il buon senso prevalga anche in excelsis e non si debba inaugurare la funesta serie PapaCondom 3, 4, 5... fino a PapaCondom reloaded oppure - prospettiva ancor più terrificante ma in linea con le attuali tendenze hollywoodiane - al famigerato PapaCondom Prequel, da ambientarsi, ça va sans dire, ai bei tempi dell'Inquisizione!
Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia. By Moise

Tintin ospite dei Simpsons

Il 22 marzo 2009 gli statunitensi che non lo avessero già conosciuto prima, hanno visto Tintin in televisione. E, quindi, lo vedranno tutti, nel resto del mondo, non appena il quattordicesimo episodio dell'attuale stagione dell'evegreen Simpson arriverà sui teleschermi, Italia compresa. Scopriremo così che Bart Simpson adora Tintin. Un vero intenditore, il ragazzo!

Bart Simpson loves the Tintin adventures. Did you know? Just click the image to learn more.

La Guida agli editori di Fumetto, per produttori ecc.

Tale è l'interesse ormai consolidato per il fumetto, da parte di chi si occupa di intrattenimento (cinema, tv ecc.) e di chi desidera portare i propri fumetti in quella direzione, che c'è chi ha colto l'occasione per pubblicare una guida ad hoc. Si tratta di The Directory of Comic Book and Graphic Novel Publishers, a cura di Tinsel Road. Click l'immagine qui accanto per qualche dato in più.

"The Directory of Comic Book and Graphic Novel Publishers is the essential guide to publishers of the so-called Ninth Art. The Directory is an invaluable resource for any entertainment executive looking for comic book or graphic novel properties to develop. The Directory is an invaluable tool for any comic book writer, artist or creator looking to publish their work. Contact information for key executives and descriptions of publishing activities are included as well as highlights of key titles, noting publishers of all age material..." More: click here.

Anne Cleveland passed away

La cartoonist statunitese Anne Cleveland è morta lo scorso febbraio 2009 all'età di 92 anni, secondo quanto indicato dalla nipote nel blog di The Beat. Era nata nel maggio 1916. Ulteriori informazioni qui di seguito.

"Anne Cleveland, a cartoonist from the ’30s to the ’50s, whose main subject was college humor and her alma mater, Vassar, has died at age 92, according to a comment on this blog by her granddaughter, Ursula..." Full article: The Beat.

FNAC Milano: Lezioni di Fumetto con Oscar Martin

Domenica 29 marzo ore 15:00, lezioni di fumetto con Oscar Martin. "In Italia in occasione dell’uscita del suo nuovo lavoro, Solo (ReNoir Comics), il disegnatore spagnolo Oscar Martin è pronto ad insegnare ai più piccoli come creare i propri fumetti. Oscar Martin ha debuttato a metà degli anni ’80 come fumettista. Nel 2002 ha ricevuto dalla Warner Bros. il Lifetime Achievement Award per aver illustrato dal 1986 le storie di Tom & Jerry per gli editori di tutto il mondo. Ha inoltre collaborato per diversi progetti Disney tra cui l’adattamento a fumetti del Re Leone. Insieme a Miroslav Dragan ha creato, per l’editore francese Casterman, la serie La Gilda che racconta le avventure del giovane alchimista Astraban alle prese con una città malvagia e corrotta. Nella sua nuova e personalissima opera, Solo, Oscar Martin declina la sua predilezione per gli animali antropomorfi in una storia nuova e sorprendente. Dopo innumerevoli guerre, nucleari, chimiche, biologiche, il pianeta è stato completamente distrutto e si sono manifestati alcuni cambiamenti nell'ecosistema e nelle forme di vita. In questo scenario apocalittico un guerriero senza nome si trova a combattere per la sopravvivenza tra i pochi umani restanti e animali mutanti. Mentre i fratelli maggiori saranno alla Fiera di Milano City per Cartoomics, Fnac presenta una domenica pomeriggio dedicata ai più piccoli per imparare a disegnare il proprio eroe dei fumetti insieme ad Oscar Martin." Per bambini dai 6 anni.

venerdì 27 marzo 2009

A Cartoomics arriva la PeroWebConvention!

Riceviamo da Carlo Peroni: Sabato 28 marzo si apre la terza edizione della "PeroWebConvention", un incontro degli amici di Perogatt conosciuti in tutto il web, con ogni mezzo: e-mail, vari tipi di chat, Facebook e simili che si incontrano per conoscersi finalmente anche di persona! Un incontro alla buona, "ruspante", come si fa tra veri amici... Quest'anno l'incontro fa parte integrante di Cartoomics e ci sarà anche un "incontro ufficiale" presso la Sala "Flash Gordon" dalle ore 12 alle 13. La PeroWebConvention è un incontro molto informale, con strette di mano, abbracci, scambi di indirizzi, pacche sulle spalle, ma soprattutto il fatto di potersi conoscere meglio. Nelle due precedenti edizioni erano arrivati un po' da tutta Italia e lo sarà anche quest'anno e sono in moltissimi ad aver dato la loro adesione. Secondo i dati che si trovano su Facebook e dati di numerosissime e-mail ricevute, dovrebbero essere presenti oltre un centinaio di "amici". Chiunque può portare a sua volta altri suoi amici e di conseguenza non siamo ancora in grado di conoscere l'esatto numero dei partecipanti, ma si presuppone che saranno moltissimi. Ci sono anche molte adesioni "virtuali" dall'estero, dal Cile agli Stati Uniti, dall'Argentina al Brasile, i quali hanno espresso il loro rammarico di non poter essere presenti di persona, ma hanno inviato delle bellissime e-mail, come per esempio Lorenzo Peirano Abarca (di antiche origini italiane) un noto poeta cileno che ha inviato una sua poesia dedicata proprio all'Ispettore Perogatt... Questa poesia è stata tradotta e letta da una amica di "Perogatt", Rossella, che ha come sua attività principale quella di fare la traduttrice simultanea e, dato che proprio sabato si troverà a Barcellona, in Spagna per lavoro, ha pensato di inviare la traduzione in italiano che sarà letta da una amica presente all'incontro, ma Rossella ha inviato la registrazione di questa poesia pronunciata in "castigliano" che è praticamente la lingua usata in Cile, un po' diversa dallo spagnolo... Ci saranno anche molti amici che si porteranno dietro anche delle deliziose torte ed altre prelibate cibarie da condividere con gli amici. Si parlerà ovviamante anche di fumetti, dato che moltissimi amici sono dei fumettisti alle prime armi oppure dei veri e propri professionisti, ma che non ci si era mai incontrati di persona. Insomma, sarà un incontro speciale, tutto da vedere e da sentire, dato anche che arriveranno veramente da tutte le parti d'Italia! Subito dopo... si inizierà (da parte di Carlo Peroni "Perogatt" e suo figlio "Paolone") ad organizzare la quarta edizione diella PeroWebConvention per il 2010; dove si svolgerà? Mah, dovunque ci sia qualcuno che dia un briciolo di ospitalità! Nota: su Facebook, digitando PeroWebConvention, si possono trovare tutte le indicazioni necessarie per questa speciale iniziativa. Ah, chiunque potrà intervenire anche senza aver dato la propria adesione. Recandosi poi sul sito www.cartoomics.org cliccando sulla scritta "SCONTO" (in alto a destra), si potrà stampare un piccolo modulo da presentare all'ingresso di Cartoomics ed ottenere uno sconto di 2 Euro. Con i tempi che corrono... anche 2 Euro fanno una certa differenza... [Carlo Peroni]

Moise torna da Bologna: foto dalla Fiera del Libro per Ragazzi

00 CopertinaBuondì a tutti! Ogni anno la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna mi pone di fronte ad un dilemma: da una parte vorrei proporre sempre nuove immagini, inconsueti punti di vista, imprevedibili scorci di quella che è e rimane una delle principali miniere dell'immaginario, letterario ed illustrativo… Dall’altra parte mi rendo conto che, pur nella sua multiforme, policroma varietà, la Bologna Childrens' Books Fair, anno dopo anno, è pur sempre uguale a se stessa: case editrici dai quattro angoli del globo, illustratori e illustratrici che trascinano sterminate cartelline o poderosissimi trolley, pazientissimi redattori-sull'orlo-di-una-crisi-di-nervi che dispensano consigli e sognano un panino o un caffè, baretti super-affollati, eserciti di pupazzi, gadgets, mascottes, pop-ups… il tutto in un'atmosfera bizzarra che coniuga la giocosità di un salone del fumetto con la serissssssima professionalità di una convention di commercialisti. E così, in balia di questa pletora di ossimori, ogni anno temo di ripetere gli scatti della passata edizione, riproporre desueti cliché, financo ripetere le stesse didascalie a commento delle foto. Così, per Bologna 2009, ho deciso semplicemente di non preoccuparmi! "Non sappia la tua mano sinistra cosa fa la destra" e così ho lasciato che la mano che reggeva la macchina fotografica scattasse a piacimento, senza l'ingombrante interferenza del cervello. Spero che il risultato vi piaccia! Buona visione. Moise [Per vedere il reportage dovete fare click qui, per vederlo con le didascalie, divertenti, in bella vista; oppure click qui per vederlo come slideshow. NdR]

Ecco il Futuro: arriva Cartoomics

A Cartoomics 2009, organizzata dalla Fondazione Franco Fossati, i quaranta anni dello sbarco sulla Luna vengono ricordati citando i precursori, da Felix a Tintin, senza scordare Jeff Hawke, naturalmente. Si parte stamattina e ce n'é fino a domenica. Ma sabato 28 marzo 2009, alle 17:00 nella sala Flash Gordon, tocca ai Premi Cartoomics. Eccoli qui in dettaglio. PREMIO EROE DEL FUMETTO a MINO MILANI. Mino Milani è il vincitore del premio Cartoomics 2009 Eroe del fumetto. Un grande giornalista, scrittore e autore di fumetti, firma storica per il Corriere dei Piccoli, dove adotta anche gli pseudonimi Piero Selva ed Eugenio Ventura per firmare migliaia di pagine straordinarie dal 1953 fino agli anni Ottanta. Per i disegni di Dino Battaglia scrive il ciclo a fumetti dell’astronave Selena; crea il ciclo di avventure western di Tommy River illustrate da Mario Uggeri, le serie a fumetti de Il Maestro per i disegni di Aldo Di Gennaro e Anni 2000 per Giancarlo Alessandrini; scrive inoltre fumetti legati all'attualità, alla storia, alla memoria di fatti e personaggi, realizzati graficamente da maestri come Alberto Breccia. Ancora oggi è tra gli scrittori più noti e apprezzati nelle nostre scuole. Il premio viene conferito per la sua attività di autore e per avere creato una dimensione autenticamente giornalistica della Nona Arte. PREMIO EROE DELL'ANIMAZIONE a GRUPPO ALCUNI - TREVISO. Il Gruppo Alcuni vince questo premio per l'attività di comunicazione costante con il mondo dei bambini e per i continui esperimenti sull'educazione. Il loro lavoro nasce dal teatro e ad esso aggiunge continue commistioni tra il disegno animato e il vivo: media e linguaggi diversi vengono presi in cosiderazione per produrre cartoon in cui l'alta qualità delle immagini si coniuga alla loro forte connotazione educativa. Tra i loro lavori ricordiamo la serie Cuccioli e la realizzazione di Ciak Junior, un progetto che ha scopo di spiegare ai giovani, tramite la pratica, come nasce e come si realizza un prodotto audiovisivo. PREMIO OLTRE IL FUMETTO a FERRERO ITALIA. Cartoomics premia coloro che, al di fuori delle edicole e delle librerie, hanno saputo arricchire i settori produttivi grazie alla magìa dell'immaginario fumettistico. La vittoria di Ferrero Italia non è sorprendente perché da anni esiste, all'interno dell'azienda, una vera e propria divisione specializzata nella promozione dei suoi prodotti dolciari destinati ai più piccoli: serie animate in DVD, giochi, videogiochi che ripropongono i personaggi del fumetto in una nuova dimensione. PREMIO FUMETTO ON LINE a www.canemucca.com. Il premio Fumetto on line per l'edizione 2009 viene assegnato al sito http://www.canemucca.com/. Le pagine di Makkox, alias Marco Dambrosio, rappresentano un uso concreto del fumetto come medium senza implicazioni commerciali, quindi senza adeguamenti a modi determinati dal mercato o da un editore, e l'autore sperimenta forme grafiche e narrative di livello eccezionale, con immediatezza di segno e di linguaggio, utilizzando ottimamente le possibilità offerte dalla rete. PREMIO CARLO JACONO a ALDO DI GENNARO. Aldo Di Gennaro è un autore poliedrico e di classe, capace, come Jacono, di passare dall'illustrazione di una favola alla creazione di un'astronave, portandoci dalla savana africana ai mondi immaginari di Holmes o di Dracula. Illustratore e pittore suggestivo, ha collaborato per molti anni a testate di genere molto diverso, come Domenica del Corriere, Salve, Amica, Corriere Salute, Qui Touring e Capital. Soprattutto ha illustrato un gran numero di autori, da Mino Milani a Renato Olivieri. Si è dedicato anche al fumetto, realizzando, tra l’altro, una ventina di storie de Il Maestro su testi di Milani. In questi ultimi anni ha collaborato strettamente con la Sergio Bonelli Editore realizzando moltissime illustrazioni per i diversi Almanacchi, passando con agilità creativa dal Giallo alla Fantascienza.

La Resistenza raccontata a fumetti

Moise il Pioniere - photo Goria - clickIn tanti decenni di vita il fumetto italiano ci ha fatto conoscere tutto, o quasi, della storia del West americano oppure delle imprese criminali dei gangsters delle grandi metropoli degli Stati Uniti. Invece sceneggiatori e disegnatori non hanno quasi mai affrontato alcuni degli aspetti più importanti e significativi della storia italiana. Ogni tanto c’è qualche eccezione, ma si tratta di casi isolati, come quello di Volto Nascosto, il personaggio nato dalla scelta di un editore coraggioso come Sergio Bonelli e dalla bravura di uno scrittore come Gianfranco Manfredi, sempre attento a temi storici e di costume. Con Volto Nascosto è stata narrata - attraverso protagonisti e vicende fantastiche all'interno di una precisa realtà storica - la non esaltante impresa coloniale della conquista dell'Etiopia alla fine dell’Ottocento. Per questa ragione ci sembra interessante e stimolante la mostra - ospitata fino al 30 aprile presso la Casa della Memoria nell'antico quartiere romano di Trastevere - che raccoglie le tavole che otto giovani disegnatori in cerca di editori hanno dedicato ad alcuni aspetti della Resistenza. E' un tema che il DSCN1176 il Pioniere - photo Goria - clickcinema ha affrontato in molti film, ma che il fumetto ha praticamente ignorato da sempre, forse perché più portato verso temi di pura fantasia. Facendo qualche passo indietro, scopriamo infatti che sono state molto poche le storie dedicate agli anni della lotta contro il nazifascismo, sfociata nella vittoria del 25 Aprile. Di Resistenza si è parlato, per esempio, all'interno di Cuore garibaldino, una lunga saga patriottico-risorgimentale iniziata nel 1939 sull'Intrepido e proseguita anche dopo la fine della guerra, con episodi scritti da Luciana Peverelli e disegnati da Vittorio Cossio e dedicati, appunto, alla lotta partigiana. Un tema affrontato anche in molti altri albi dell'Intrepido, ma spesso con ambientazioni nella Francia del 1943 e con un taglio quasi poliziesco. Più frequente il riferimento alla Resistenza in alcuni episodi di Sciuscià, con i piccoli protagonisti che entrano in contatto con partigiani presentati in modo non sempre fedele alla realtà. Negli anni Sessanta hanno ottenuto un certo successo le collane di Eroica e Supereroica, albi realizzati da autori italiani per un editore inglese, che presentavano molti episodi ricavati dalle cronache di guerra, che talvolta coinvolgevano anche partigiani italiani. Quelli stessi che, anni dopo, Oesterheld e Hugo Pratt hanno inserito nelle storie antiretoriche e molto umane di Ernie Pyke, giornalista inviato sui fronti bellici. DSCN1177 Atomino il Pioniere - photo Goria - clickOltre a questa coppia, altri autori di qualità si sono cimentati con storie e personaggi della Resistenza, come Dino Battaglia che nel 1962 ha disegnato per il Messaggero dei Ragazzi una biografia di Padre Kolbe, il frate polacco ucciso ad Auschwitz, oppure come Guido Crepax che, in un flash back sull'infanzia di Valentina, ha rievocato la fuga in Svizzera della sua eroina per sfuggire alla deportazione, dato il nome della famiglia (Rosselli, scelto da Crepax come omaggio ai due fratelli assassinati dai fascisti). La Resistenza è stata spesso ricordata sulle pagine del Pioniere - il giornalino di sinistra nato come alternativa al Corriere dei Piccoli e al Vittorioso - ma anche su quelle dello stesso Corriere dei Piccoli che inserì tra i personaggi storici che periodicamente rievocava, anche l'eroe partigiano Duccio Galimberti in una storia scritta da Alfredo Castelli e disegnata da Mario Uggeri. Il nostro piccolo viaggio termina qui. Probabilmente abbiamo dimenticato qualcosa, ma non molto. [Carlo Scaringi]

giovedì 26 marzo 2009

India's Immortal Comic Books

L'India ha una stagionata tradizione fumettistica. Buona parte di questa era tradizionalmente dedicata alla cultura tradizionale (ovviamente) e in particolare all'immenso pantheon delle tante religioni che si sono sviluppate nell'arco di parecchie migliaia di anni nel subcontinente indiano. Immani opere delle svariate letterature indiane, come il Mahabharata o il Ramayana, per citare solo un paio delle più note opere epiche, hanno fornito materiale in quantità industriale per "riduzioni" a fumetti, oltre a essere state assorbite da letterature confinanti (da quelle arabe, fino alle occidentali). Ne tratta in dettaglio il saggio di Karline McLain, di cui potete leggere qui di seguito e facendo click sull'immagine qui accanto.

"India's Immortal Comic Books: Gods, Kings, and Other Heroes, by Karline McLain. A pioneering study of Indian comic book culture. Combining entertainment and education, India's most beloved comic book series, Amar Chitra Katha, or "Immortal Picture Stories," is also an important cultural institution that has helped define, for several generations of readers, what it means to be Hindu and Indian. Karline McLain worked in the ACK production offices and had many conversations with Anant Rai, founder and publisher, and with artists, writers, and readers about why the comics are so popular and what messages they convey. In this intriguing study, she explores the making of the comic books and the kinds of editorial and ideological choices that go into their production. The Rama comic book features a..." Full article: comicsresearch.

Pennac scrive Lucky Luke!

Lucky Luke - photo Goria - clickPerò! Che nomi per Lucky Luke! Daniel Pennac (proprio lui, il famosissimo scrittore) e Tonino Benacquista sono i nuovi sceneggaitori di un episodio della serie, mentre, parallelamente, Laurent Gerra e Achdé continuano la propria opera su altri episodi. Lo schema editoriale che vede più di una coppia di autori prestigiosi al lavoro, "inaugurata" nel comicdom dal ritorno di Blake et Mortimer, viene così applicato anche al famoso cowboy di Morris (cui diede forza umoristica Goscinny). Ulteriori dettagli: click qui.

The famous writer Danile Pennac will write the script for an album of the adventures of Lucky Luke. Click the link.

Il ritorno di The Phantom!

L'ombra che cammina, l'Uomo Mascherato, l'eroe tanto amato da Sergio Bonelli, torna in edicola da maggio con una iniziativa di Eura Editoriale, di cui parla diffusamente, con tanto di immagini e video, Luca Boschi nel suo blog: click qui.

The Phantom is back in Italy. Just click the link.

mercoledì 25 marzo 2009

Jose Casanovas passed away

Lo spagnolo Jose Casanovas è morto il 14 marzo 2009. Era nato nel 1934.

"Prolific Spanish comics illustrator Jose Casanovas died on March 14 near his hometown on Barcelona. Casanovas began working in Spanish comics following a..." Full article: theComicsReporter.

Mort Walker su The Comics Journal 297

The Comics Journal 297 presenta una bella intervistona al mitico Mort Walker che parla di 50 anni di fumetti. E parecchio altro, naturalmente. Qui accanto, click per il video. Poco oltre il link dove trovare il resto.

"Beetle Bailey and Hi and Lois creator (and Sam's Strip writer) Mort Walker talks about a half-century in the Funny Pages; French artist Emmanuel Guibert on documenting Alan's War, with a preview of his forthcoming The Photographer; a cartoon interview of Frank Stack by Noah Van Sciver; a gallery of art by pioneering caricaturist Thomas Rowlandson; a biographical essay by acclaimed Masses cartoonist Art Young; reviews of Osamu Tezuka's Black Jack, Jonathan Lethem's Omega the Unknown and Noel Sickles's Scorchy Smith; and ..." Full article: Fantagraphics.

Quanti bei video su Herge', in linea gratis

Hergé De Moor Martin ecc.Se siete tra i (pochi italiani, almeno fino al 2011, quando Spielberg darà la stura a una nuova ondata di) fan di Tintin e dell'opera di Hergé, ecco una sezione di YouTube che vi farà sicuramente piacere visitare. E' il canale del misterioso quiestce88, che sta raccogliendo tutti i video relativi: interviste d'epoca, filmati, brani commoventi, approfondimenti tecnici, curiosità, interessanti frammenti della storia della nostra Europa che è bene siano a disposizione del popolo tutto. Stupisce che, in tutto questo tempo, la mannaia censoria di una certa società non sia ancora caduta su questa pagina, i cui video, peraltro, sono solo in parte visionabili (talora in risoluzione maggiore) anche nel sito ultra-ufficiale http://www.tintin.com/, ma, quasi tutti, lì, solo a pagamento. Per cui, godeteveli finché ci sono: c'è un significativo pezzo di storia della letteratura disegnata.

Really interesting videos about Hergé are on line. Just click the links to learn more about them.

martedì 24 marzo 2009

Ecco le iniziative per l'Anno del Fumetto!

L'Anonima Fumetti (associazione italiana professionisti del fumetto in convenzione con Regione Piemonte) in attesa del lancio ufficiale del Premio 2009 per il Fumetto Belga per bambini e ragazzi (riservato agli allievi di scuole di fumetto, licei artistici e accademie di belle arti - info: segreteria@anonimafumetti.org) presenta, d'intesa con l'Uffico Belga per il Turismo e CTS, le iniziative legate all'evento Bruxelles 2009 l'Anno del Fumetto a Bruxelles e in Vallonia:


Bruxelles 2009 BD Comics Strip (tutti i dettagli sulla valanga di inziative dedicate a questo evento) - Itinerario Tintin a Bruxelles (percorso via Google Maps per visitare i luoghi di Tintin a Bruxelles) - Il Belgio, patria della Nona Arte (scoprite perché il Beglo è considerato Patria della Nona Arte) - Sulle tracce di Tintin... (dove scoprire, a Bruxelles, tutto quel che riguarda il personaggi emblema del fumetto belga, Tintin) - Affreschi Murali Fumetti (sapevate che Bruxelles è piena di affreschi dedicati ai personaggi del fumetto?) - Agenda Fumetti (il lunghissimo elenco di tutte le inziative dedicate al fumetto a Bruxelles e dintorni tra il 2009 e il 2010) - Mini-Trip Fumetti (offerte turistiche per visitare la Bruxelles del fumetto e non solo)- Itinerario Tintin a Bruxelles (il percorso Tintin)- I luoghi del fumetto a Bruxelles [fr] - Brussels BD Comics Strip 2009 (tutto sull'Anno del Fumetto) [en].

Aste: piazzati fumetti per oltre un milione di euro

Si tratta del lotto da 370 pezzi messo all'asta sabato tra Parigi e Bruxelles da Millon e soci. Un milione e centocinquantamila euro, per la precisione. Ma uno dei pezzi clou, la tavola di Hergé da Lo Scettro di Ottokar, è stata ritirata dall'asta perché non riusciva ad andare oltre i 115.000 euro: troppo poco, rispetto al minimo previsto di 130.000. Ma, a parte questo "incidente di percorso" (decisamente imprevisto, tanto più che altri pezzi targati Hergé sono andati via per le solite cifre "esagerate"), l'asta ha rappresentato il solito successone. Una tavola di Johan et Pirlouit di Peyo (il creatore dei Puffi) è andata per 28.000 euro, due tavole di Morris (il creatore di Lucky Luke) per 25.000 l'una, una tavola di Oumpah-pah di Uderzo e Goscinny per 25.000. Per dire. In linea con la tendenza del momento.

More than one million euro for comic art, in auction, in Paris and Bruxelles, by Millon. Info: click qui.

Tradurre il Fumetto alla Fiera del Libro di Bologna

Tintin conferenza - photo Goria - clickPromemoria conferenze: Il fumetto è sempre, naturalmente, presente alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, luogo preposto anche alle trattative tra professional e alla (decisamente consigliata) esplorazione lavorativa per stuoli di illustratori. Tra le tante iniziative che avranno luogo in questa edizione 2009, segnaliamo queste conferenze, per l'attinenza col tema importante della traduzione fumettistica (che la Sezione Traduttori del Sindacato Nazionale Scrittori, d'intesa col SILF - il sindacato di categoria dei settori fumetto, illustrazione e cinema di animazione, ha predisposto), fondamentale e spesso trascurata (o magari peggio, realizzata a basso costo, causando così danni all'opera originale e ai lettori): 26 marzo 2009 - Centro Traduttori - Padiglione 25 - Stand B/93 Ore 11.00 Tintin: Tradurre testo e immagine Incontro con Gianfranco Goria (presidente SILF e dirigente Anonima Fumetti). Centro Traduttori - Padiglione 25 - Stand B/93 Ore 12.00 A scuola di traduzione del fumetto Incontro con Andrea Plazzi.

Lectures about the Comic Art Translation at the Bologna Children's Book Fair: March 26th, 2009 - Translators Centre - Hall 25 - Booth B/93 11.00 a.m. Tintin: Translating text and images A talk with Gianfranco Goria. Translators Centre - Hall 25 - Booth B/93
12.00 noon Learning to translate comics A talk with Andrea Plazzi.

lunedì 23 marzo 2009

Infine anche il fumetto ai Premi Hugo!

Per la prima volta anche il fumetto disegnato verrà premiato con gli ambiti Hugo Awards, il premio internazionale per il meglio della fantascienza. Potete scoprire i famosi candidati nell'articolo qui di seguito e facendo click sull'immagine qui accanto.

"The World Science Fiction Society has announced its list of nominees for the 2009 Hugo Awards, recognizing the best in science fiction and fantasy writing and film. Many of the nominees are well-known comics writers (both web and print), and, for the first time, an award will be given out in the newly created Best Graphic Story (or graphic novel) category (see Hugo Award for Graphic Novels)." Full article: ICV2.

Video: il Fumetto al Louvre!

BilalGrazie a Un Monde de Bulles, la trasmissione del Public Sénat francese interamente dedicata al fumetto, Enki Bilal, Mathieu Laufray, Hiroshi Hirata, Daniel Maghen parlano diffusamente della Nona Arte nel tempio dell'Arte, il Louvre. E i riferimenti ammirati al Rinascimento Italiano si sprecano, come sentirete. E qualcuno degli autori spera di poter essere ospite permanente del grande museo, come i nostri eccezionali antenati... Per vedere il video, click l'immagine qui accanto.

"UN MONDE DE BULLES Spéciale Louvre, la bande dessinée au Louvre en 2109? Diffusée le 21/03/2009. Durée: 59 minutes. Le Louvre a osé, le Louvre accueille une exposition d'auteurs de BD. Rencontre exceptionnelle entre deux monuments de la culture, un musée somptueux et le 9ème art. Un Monde de bulles a réuni pour l'occasion les personnes qui comptent dans la bd comme Enki Bilal, Mathieu Laufray, Hiroshi Hirata, Daniel Maghen..." The video: click here.

Ecco il miglior fumetto per il cinema

Montecarlo e il suo Forum Internazionale hanno decretato "miglior fumetto da cui ricavare un film" Esthétique et Filatures di Tanxxx e Lisa Mandel, che già era stato selezionato per Angouleme e per il Premio Artemisia per il fumetto femminile.

The winner at the International Forum of Montecarlo is Esthétique et Filatures by Tanxxx and Lisa Mandel.

Cappuccetto Rosso in modalita' grafica

Notevole reinterpretazione grafica di Cappuccetto Rosso, realizzata da Tomas Nilsson. Ed è solo una esercitazione scolastica... Disponibile anche in alta definizione.

Slagsmålsklubben - Sponsored by destiny from Tomas Nilsson on Vimeo. A beautiful graphic rendering of Little Red Riding Hood.

Che bello, il sito delle strisce italiane!

Sulla difficoltà del formato "striscia a fumetti" abbiamo spesso avuto modo di parlare. Del fatto che, nonostante sia difficile fare delle buone strisce e non sia remunerativo, ci siano ancora, in Italia (terra ormai refrattaria quasi a tutto, ma sicuramente alle strisce da parecchio tempo, essendo ormai confinate in ambiti editoriali di nicchia assoluta, per quanto riguarda le pubblicazioni cartacee) cartoonist dediti a questa nobile impresa, ne riparliamo volentieri. E lo facciamo ricordandovi il blog dedicato http://blogcomicstrip.blogspot.com/. Ci troverete autrici e autori dagli stili più diversi, tutti accomunati dalla passione per queste storie minime, che mettono a dura prova le capacità di un fumettista.

Are there comic strips in Italy? Yes, there are! Just click the links and have fun!

domenica 22 marzo 2009

Yellow Kid torna a Lucca?

Potrebbe accadere anche questo. Cioè che Yellow Kid torni ad essere di proprietà del Comune di Lucca con tutti i diritti del vecchio Salone internazionale dei comics, attualmente nelle mani del centro di studi iconografici Immagine. Di questa contrattazione, che sancirebbe di fatto un ricongiunzione tra la storia passata e presente della "Lucca dei fumetti", ha parlato Rinaldo Traini durante la sua ultima visita nella città toscana. Arrivato a Lucca per assistere al festival internazionale del film d'animazione su invito del sindaco Mauro Favilla, che anni addietro ereditò da Giovanni Martinelli la "mission" politica di seguire la crescita del salone, Traini, professionista e storico del fumetto, in un'intervista rilasciata al quotidiano online Lo Schermo parla anche del legame con Lucca. Della sua storia, delle prospettive, di quella proposta che lo stesso sindaco Favilla gli fece due anni fa con l'obiettivo di affidargli la gestione del Museo del fumetto. Per saperne di più sulla trattativa tra Immagine e Comune di Lucca e per conoscere i motivi che hanno fatto sfumare l'incarico al Museo, rimandiamo all'articolo completo, raggiungibile facendo click qui o sull'immagine.

Lucca Animation 2009: ecco tutti i premiati

Ecco tutti i vincitori del concorso internazionale di cinema d'animazione indetto dal festival Lucca Animation: il 'Gran Premio' è andato a Skhizein, di Jeremy Clapin (Francia); menzione speciale per Everything will be ok, di Don Hertzfeldt (Usa); premio speciale della giuria a Lilì, di Riho Unt (Estonia); premio del pubblico assegnato a KJFG No. 5, di Alexei Alexeev (Ungheria); premio giuria studenti assegnato invece a Muto, di Blu (Itala). La giuria era composta da Tommaso Cerasuolo, Hanako Miyata, Barry Purves, Ondrej Svadlena e dal premio Oscar Suzie Templeton. Per maggiori informazioni, consultare il sito ufficiale o la sezione nero china del quotidiano online Lo Schermo.

MoisEditoriale - Fini Illimani

Fini Illimani
La vignetta di oggi non ha un particolare intento satirico. Stavo ascoltando uno dei tanti Tiggì in cui il misero scioglimento di AN nel lutulendo calderone Forzista/Furbista di Mr.B. veniva proclamato, celebrato e sbandierato come se fosse un evento di portata cosmica, come il primo uomo sulla Luna, la scoperta della propulsione iperspaziale o il ritrovamento di tracce di cervello nella capa di un rondoleghista... Durante una delle tante frasi storiche con cui cercava volenterosamente di dare corpo e polpa all'annullamento, Gianfranco Fini ha detto qualcosa che suonava come: "AN si deve unire al popolo delle libertà per vincere". Per uno di quei bizzarri cortocircuiti mentali che si verificano talvolta nei telespettatori assonnati mi è balzata in mente l'assonanza fra questa frase e il celeberrimo ritornello "el pueblo unido jamas serà vencido"... Che si tratti di un'oscura profezia? di un segno infausto? In effetti, Fini che cita gli Inti Illimani è quasi certamente uno dei Segni della Fine del Mondo! Ormai mi aspetto le consuete apparizioni di comete, piogge di ranocchi, nascite di vitelli a due teste e tutto il restante armamentario apocalittico! O Tempora! O Mores!
Il MoisEditoriale si ispira a questa notizia. By Moise

La TAV e' un fumetto di Marco d'Aponte e Mario Virano

"L'alta velocità diventa un fumetto a puntate. La storia dei trasporti in valle di Susa, dove da anni è vivace, spesso anche molto teso, il dibattito sulla nuova ferrovia Torino-Lione, diventa un fumetto dal titolo C'era una volTav ..." Articolo completo con tutte le puntate pubblicate: LaStampa.

Con Herge' che c'azzecca Berlusconi?

Chi ha avuto l'ardire di accostare il nome di Hergé, uno dei massimi creatori di letteratura disegnata del mondo, a quello di Silvio Berlusconi, mettendoli nella stessa lista? Paris Match Belgique. Perché? Scopritelo facendo click qui.

The most important human being in the world... Click here to see who could be. Maybe Hergé, the creator of Tintin?

Il cinema d'animazione in mostra in Riviera

Da qualche tempo il cinema d'animazione si rivolge con sempre maggiore frequenza al pubblico degli adulti, anche se le produzioni più numerose sono ancora destinate ai ragazzi. Ma i recenti successi internazionali di film come Persepolis, sulla storia antica e recente dell'Iran, narrata dai pungenti fumetti di Marjane Satrapi, o alcuni prodotti israeliani dedicati, in chiave pacifista, all'eterno conflitto tra arabi ed ebrei, dimostrano che è possibile affrontare temi difficili anche attraverso l'aiuto di disegni e sceneggiature che spesso derivano dai fumetti, altro genere all'inizio destinato ai più piccoli e col tempo cresciuto e maturato. Dal 2 al 5 aprile prossimi si svolgerà a Rapallo e in altre località della Riviera ligure l'annuale edizione di Cartoons on the Bay, la manifestazione internazionale della RAI dedicata a una rassegna pressocchè completa della produzione del cinema d'animazione di tutto il mondo. Saranno ovviamente i programmi destinati alla televisione a fare la parte del leone, con molte novità, qualche retrospettiva (su Barbapapà, per esempio) e omaggi a maestri dell'animazione. In Italia il cinema d'animazione, malgrado le solite difficoltà, sopravvive grazie soprattutto all'impegno di piccoli gruppi ricchi di inventiva, e magari scarsi di mezzi finanziari, che producono sigle televisive per programmi e spot pubblicitari, e serial - spesso coprodotti con il Giappone e la RAI - destinati al pubblico di quella che una volta era la celebre TV dei ragazzi. Molte cose si vedranno in questa rassegna, come un videogioco ispirato a Diabolik, che forse anticipa un prossimo ciclo animato, o come la nuova rilettura di VIP Superuomo che Bruno Bozzetto ha trasformato in un più attuale PsicoVip, o come il lungometraggio Cuccioli prodotto dal gruppo Alcuni dei fratelli Manfio di Treviso. Altri autori saranno presenti, come il torinese D'Alò che dopo il successo della Gabbianella sta lavorando all'impegnativo progetto di un Pinocchio tutto italiano, che possa competere con quello realizzato nel 1940 da Walt Disney. Finora solo Giuliano Cenci ha prodotto, nel 1972, Un burattino di nome Pinocchio, passato quasi inosservato, mentre maggiore successo avevano ottenuto, molti anni prima, lI fratelli Manfio - photo Goria - clicke versioni a fumetti di Galleppini e di Jacovitti. Tra quello che bolle nell'animazione italiana, ci piace infine segnalare l'impegnativo progetto che sta portando avanti un gruppo di animatori che fa capo allo sceneggiatore Romano Garofalo, e che coinvolge alcuni fra i migliori disegnatori italiani di fumetti. Il programma è decisamente ambizioso ed è stato in parte già realizzato, con cicli di cortometraggi di pochi minuti dedicati a situazioni e personaggi della vita quotidiana, come il vigile, il tifoso, il prete, il vecchio quartiere, ecc., e altri che trasportano nel cinema d'animazione eroi dei fumetti, come il Johnny Logan ideato dallo stesso Garofalo negli anni Settanta, o Mostralfonso, o Slim Norton, disegnato da un grande del Disney made in Italy come Giorgio Cavazzano. Oltre al maestro veneziano, sono coinvolti nell'iniziativa Silver e Clod, Leo Cimpellin, Marzio Lucchesi, Giorgio Trevisan e altri autori, tutti impegnati in questa sorta di scommessa produttiva e artistica, che intende dimostrare la vitalità dello spettacolo disegnato anche in Italia. [Carlo Scaringi]

Intervista a Cavazzano

Giorgio Cavazzano - photo Goria - clickSu Collezioneggio Andrea Paoloni relaziona sull'incontro, che ha avuto luogo a Fumetterni, col bravissimo Giorgio Cavazzano. Potete leggere il resconto dettagliato facendo click qui. Scoprirete che, possibile?!, "Cavazzano è una seconda scelta", o che ci sono sceneggiatori con "una visione troppo cinematografica" e portano a scene impossibili da disegnare e altro ancora. Buona lettura!

sabato 21 marzo 2009

Lucca Animation: video interviste a Purves e Zingoni

Mentre il festival internazionale del film di animazione organizzato da Lucca Comics and Games, Lucca Animation, sta per giungere a conclusione, segnaliamo due video interviste ad altrettanti autori che hanno partecipato alla manifestazione: Andrea Zingoni (creatore, fra l'altro, di Gino il Pollo) e il genio della stop motion Barry Purves (oltre ai film presentati al festival, il regista e scrittore inglese ha diretto le animazioni di pellicole come Mars Attacks! di Tim Burton e King Kong di Peter Jackson). Per guardare le interviste fare click qui. Infine, in attesa della premiazione del Concorso internazionale (in programma domani, ultimo giorno del festival, alle ore 18.30 al cinema Centrale), sul quotidiano online Lo Schermo è possibile leggere alcuni articoli che raccontano questa edizione di Lucca Animation.

FdT - Il cuore di Giulietta Jones

Eravamo rimasti male, quando la piccola casa editrice Classic Comics Press aveva presentato il primo volume dell'integrale di On Stage di Leonard Starr, una delle serie fondamentali del cosiddetto fotorealismo americano, ovvero la scuola della striscia sofisticata inaugurata a suo tempo dal grandissimo Alex Raymond con Rip Kirby. Il volume, infatti, presentava vistose distorsioni delle strisce e delle tavole, come se al tavolo dell'impaginatore si fosse seduta una scimmia impazzita. Nulla di tutto questo per il primo volume della seconda grande serie sofisticata, ovvero The Heart of Juliet Jones, opera di Stan Drake, amico personale di Leonard Starr, che firma l'introduzione al ricco tomo: 280 pagine e oltre due anni di produzione, solo giornaliera, dall'inizio (9 marzo 1953 - 13 agosto 1955), ottimamente riprodotte - senza distorsioni! - su buona carta. Juliet Jones è una commedia sentimentale, con risvolti drammatici ma senza vera e propria azione. Ma oltre che essere splendidamente disegnata - Drake è un maestro nell'unire l'eleganza della linea al chiaroscuro - è anche avvincente nelle trame e nei dialoghi, mai banali. Un volume che merita certamente la modesta spesa (24,95 dollari), ancor meno su Amazon.

Libereta' - Premio per la Satira 2009

Liberetà ha indetto la quarta edizione del Premio per la satira 2009, aperto a tutti i disegnatori non professionisti e di tutte le età che intendono cimentarsi con il tema della satira. I temi di quest’anno sono due: 1) La crisi e la sfiga. Nel 2001 Berlusconi è andato al governo ed è arrivata la crisi. Colpa dell’11 settembre, si disse. Nel 2008 Berlusconi è riandato al governo ed è scoppiata un’altra crisi. Colpa delle banche, si dice. Non è che qualcuno porta sfiga? 2) Sicurezza fai da te. Pensionati in bolletta, ladri e scippatori disoccupati. Ora sì che siamo sicuri! I partecipanti potranno liberamente scegliere uno dei due temi oppure svilupparli entrambi, inviando una sola tavola per ciascun tema. Redazione LiberEtà: via dei Frentani 4A, 00185 Roma. +39.06.44481291 - 340.3986082 - http://www.libereta.it/ - bando: click qui. La scadenza è stata prorogata al 30 settembre 2009. Premi in denaro, mostra e pubblicazione.

Liscapaz, festival del fumetto

Ci viene segnalato che dal 15 al 17 Maggio 2009 a Termoli, città natale del grande Benito Jacovitti, si terrà "La Liscapaz" festival internazionale del fumetto. "Cuore dell'evento è il premio "Liscapaz", concorso nazionale che vedrà in gara fumetti realizzati dai nuovi talenti di tutta Italia." I migliori verranno pubblicati in un albo che gli organizzatori intendono distribuire alle maggiori case editrici. "Durante i tre giorni della manifestazione si potrà assistere ad un mercato del fumetto, a gare di cosplay, proiezioni, concerti e ad una mostra interamente dedicata al fumetto giapponese. Cornice della manifestazione saranno il Castello Svevo, Piazza S.Antonio e la Galleria Civica d'Arte Contemporanea di Termoli."

venerdì 20 marzo 2009

Segnali di fumetto a Bruxelles e in Vallonia!

Bruxelles cbbd - photo Goria - clickRiceviamo dall' Anonima Fumetti: Da una partnership tra Ufficio Belga per il Turismo Bruxelles-Vallonia e CTS, in collaborazione con Brussels Airlines e Anonima Fumetti, la possibilità di viaggiare nel cuore d'Europa a prezzi imbattibili con un'eccezionale offerta di viaggio in occasione dell'Anno del Fumetto. Volo A/R + 2 notti a Bruxelles + tasse a partire da 270,00 €. La nona arte, quella dei fumetti, è entrata a far parte del patrimonio culturale e della vita quotidiana degli abitanti di Bruxelles e della Vallonia, la regione a sud del Belgio, una destinazione adatta ai giovani, cosmopolita e moderna, che accoglie nuove tendenze e nuovi stimoli culturali rendendoli disponibili a tutte le tasche. Quale miglior accompagnatore, dunque, se non il fumetto, l'arte del movimento per eccellenza, dell'apertura verso il mondo, della diversità e della creatività, per scoprire nuovi luoghi dove l'art de vivre è una regola di vita? Per immergersi in questo fantastico mondo e per ritrovare i mitici eroi di carta, è d'obbligo una visita al CBBD-Centro Belga del Fumetto, che nei suoi 4000 metri quadrati, racconta la storia del fumetto ed ospita anche la più grande biblioteca al mondo del genere. Vi sembra poco? Aspettate di vedere il Museo Hergé! Si apre il 2 giugno, a Louvain-la-Neuve (nei dintorni di Bruxelles), una nuova finestra sul mondo dei fumetti interamente dedicato a Georges Remi, in arte Hergé, il papà creativo di Tintin e di tanti altri personaggi colorati. Informazioni e prenotazioni presso le sedi CTS o allo 06.44.111.66 Per informazioni sull'anno del Fumetto consultate la pagina "Il Belgio, patria della nona arte". Info: http://www.cts.it/

Il 3D digitale avanza a grandi passi

Cameron, center, revolutionized the 3-D business with his Fusion high-definition video cameras. Photo by Art Streiber for TIME - click for the full photo and the full article.La nuova frontiera dell'intrattenimento video è il nuovo 3D digitale. Il Tintin di Spielberg e Jackson è girato in questo 3D (di cui vedete qui accanto alcuni dei macchinari di ripresa), oltre che con l'innovativa tecnologia di ripresa di cui abbiamo già parlato su afNews, così come ormai una gran quantità di pellicole. E il futuro delle sale cinematografiche pare proprio passerà per il nuovo 3D ("quello che non fa venire mal di testa quando lo si guarda") e non solo. La televisione passerà di lì, e anche i monitor dei computer dai quali state leggendo questo articolo. E chissà che, con l'avvento non poi così lontano, della "carta elettronica (click qui e fate caso al signore che legge il giornale)", anche il fumetto scopra la terza dimensione? Chi può dire? D'altronde, i nostri antenati che facevano fumetti su pietra, nelle loro grotte, avrebbero mai potuto immaginare fumetti trasportabili

3-D will be the future of movies? And of TV? Maybe also of comics? Learn more: click the photo by ArtStreiber to read the Time article by Josh Quitter about it.

Gipi realizza una sigla animata per Raidue

Che con la telecamera ci sa fare lo ha dimostrato più e più volte. Basta dare uno sguardo ai corti realizzati con poco o niente e distribuiti dalla Santa Maria Video. La casa di produzione di stampo "casalingo" con cui Gipi ha diffuso gratuitamente su internet i propri film. Un mix ben miscelato di abilità narrativa e di utilizzo del mezzo audiovisivo. Ebbene, ora che Gianni Pacinotti è cresciuto, le opportunità si moltiplicano. E così l'innamoramente artistico di Daria Bignardi nei suoi confronti (nato durante uno dei reading musicali de La mia vita disegnata male, cui è seguito l'invito a Le Invasioni Barbariche su La7) prosegue con una proposta di lavoro: realizzare una sigla animata per la nuova trasmissione che la Bignardi condurrà in seconda serata su Raidue a partire da stasera. Nome del programma, in onda ogni venerdì alle 23.40, è L'Era Glaciale (citazione di una pellicola di successo, che, com'è solita fare Daria Bignardi per le sue trasmissioni di attualità, segue a Corto Circuito, Tempi Moderni e Le Invasioni Barbariche). Titolo che richiama un noto cartoon e che sarà introdotto dalla sigla realizzata da Gipi, che per la prima volta si misura con l'animazione. Ospiti della prima puntata, stasera, sono Luciana Littizzetto, Giovanni Galli, Roberto Mancini e Roberto Bolle.

Fumo di China 168 e i mysteriosi fratelli Esposito

Rotonda Besana - Milano - photo Goria - clickIl gentile portinaio mi chiama. C'é Fumo di China (formato generoso, non da buca delle lettere, come si sa) numero 168. Sempre divertente la rubrica della posta, crogiolo di polemiche di vario livello, a volte stimolanti. Per dire, ci scopriamo che il mitico database INDUCKS (che cataloga l'opera omnia targata Disney, grazie al contributo di un gruppo di espertissimi volontari) è considerato "già più affidabile" della Wikipedia. Oppure ci troviamo Michele Medda che replica alle accuse di "arroganza" lanciatagli dai lettori sempre nella rubrica della posta di FdC. In questo numero trovate gli Esposito Bros., Paolo Aldighieri detto Eriadan (il "pioniere delle web strip"), Torres e Navarro, un Becattini in forma che disserta sulle tavole domenicali di Tarzan, , un servizio sui manga e uno sulle serie che chiudono e aprono. Oltre, ovvio, alle consuete rubriche. A livello personale, poi, non posso che apprezzare il fatto che le mie fotografie fumettistiche abbiano fatto l'en plein delle riviste sul fumetto di questo periodo: il mio ritratto al volo della direttrice di Valentina De Poli - photo Goria - clickTopolino Valentina De Poli (come si è letto su afNews il 2 marzo scorso) ha fatto (in incognito, ahimé) bella mostra di sé su Scuola di Fumetto 65 e ora, su Fumo di China 168, ecco un piccolo estratto dal fotovideoreportage che avevo realizzato per afNews alla Mostra del Centenario del Corriere dei Piccoli. Colgo l'occasione per spezzare la consueta lancia a favore dei colleghi fotografi e fotoreporter (la cui opera, artistica e giornalistica, è tutt'altro che secondaria): noi fumettomani ci ricordiamo spesso dei diritti dei fumettisti, ma quelli dei fotografi hanno altrettanta dignità (oltre a essere regolati esplicitamente proprio dalla legge sul diritto di autore): anche quando le loro immagini (che, come i fumetti, non si autoproducono per magia) vengono concesse gratuitamente (in genere se per fini non commerciali, ma è bene controllare la licenza in ogni caso, che sia Copyright o Creative Commons, e su Flickr è facilissimo farlo: è dichiarata nella colonna di destra di ogni foto), su carta o su internet, dobbiamo sempre indicare il nome del fotografo e, cortesemente, la fonte della foto. E' tutto bell'e pronto su Internet. Fin troppo facile, rispettare il lavoro altrui, oggidì.