giovedì 24 maggio 2018

Mary and the Witch Flower in anteprima al Future Film Festival

afn:
Mary and the Witch Flower in anteprima al Future Film Festival

Mary and The Witch Flower ( Mary ed il fiore della Strega),  sarà proiettato in anteprima durante la XX edizione del Future Film Festival ( Bologna dal 29 maggio al 3 giugno) L’annuncio, giunto un po’ a sorpresa ma graditissimo, arriva direttamente dall’organizzazione del Festival.

Come noto il film, tratto dal romanzo The Little Broomstick della scrittrice britannica Mary Stewart,  rappresenta il primo lungometraggio  realizzato, in tre lunghi anni di lavorazione, dallo Studio Ponoc.  Il gruppo al suo debutto è stato formato da ex membri dello Studio Ghibli, riuniti attorno alle figure del regista  Hiromasa Yonebayashi ( Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento e Quando c’era Marnie) ed Yoshiaki Nishimura,  ( produttore de La storia della principessa splendente). Con loro diverse  personalità ghibliane  Riko Sakaguchi (La storia della principessa splendente), Takeshi Inamura, Akihiko Yamashita senza dimenticare Ei Inoue, veterano che ha lavorato al fianco di Satoshi Kon uniti dalla voglia di riprendere il cammino.

Il film non è un’opera dello Studio Ghibli ma ne riflette lo spirito e la cultura,  e ben si può considerare come un opportuno completamento dell’omaggio che il FFF intende dedicare ad Isao Takata che ha ben contribuito con consigli, idee, spunti. idee, allo sviluppo del progetto. Come ha fatto d’altronde lo stesso hayao Miyazaki, più discretamente.

Ad ulteriore testimonianza del legame che Takahata stava forgiando con lo Studio Ponoc vi è una recente rivelazione di Yoshiaki Nishimura. Il produttore ha rivelato, durante un’intervista contenuta nel numero omaggio che la rivista giapponese Kinema Junpo ha dedicato ad Isao Takahata,  come l’ultimo progetto a cui stava iniziando a lavorare Paku Sensei fosse l’adattamento del celebre racconto epico ” Heike Monogatari ”  da realizzare proprio con lo Studio Ponoc. Si sarebbe trattato di un cortometraggio di una ventina di minuti da produrre nell’arco di 4 anni.
Isao Takahata  da lungo tempo accarezzava  l’idea di adattare questo racconto epico a cui fece riferimento anche in “Pompoko”.

Il film già presentato durante l’ultima edizione del Napoli Comicon, con discreto successo di pubblico e critica,  anche grazie al doppiaggio, verrà proposto nei cinema italiani da Lucky Red, storico “ambasciatore” ghibliano in Italia dal 14 giugno prossimo.

Fonti Consultate: Future Film Festival, Buta Connection

 

L'articolo Mary and the Witch Flower in anteprima al Future Film Festival proviene da afnews.info.



from WordPress https://ift.tt/2Lp6fKC
Vai su www.afnews.info per altre news!