Sì TAV, no TAV: il caso Zerocalcare

Sì TAV, no TAV: il caso Zerocalcare

E’ normale che uno abbia le proprie idee, no? Io sono sempre stato a favore della TAV, per dire (cosa che forse non è di grande interesse mediatico, non essendo io un vip, ma un semplice cittadino, e tuttavia è comunque importante dal punto di vista democratico), e la vorrei ovunque.

Zerocalcare, come qualche altro fumettista che conosco, è invece contrario. E allora? Mica dobbiamo essere asserviti a un pensiero unico, no? È la Democrazia, baby, non una dittatura totalitarista lobotomizzante. In Democrazia le idee si confrontano (se non sono antidemocratiche, ovviamente), di discute, si decide insieme. Non si combattano le persone per le loro idee democratiche.

Ma tornando al caso letterario-fumettistico, non si dovrebbe mai pretendere che il proprio autore preferito debba pensarla esattamente come noi. Mai. Sarebbe un grave errore. 
Se ne apprezziamo l’opera, possiamo tranquillamente essere in disaccordo su cose che non riguardano il suo lavoro (e talora anche su quello, se è il caso). Mantenendo sempre le due cose fondamentali per la sopravvivenza di una società civile democratica: il rispetto per le persone e il pensiero sempre sinceramente rivolto al bene comune.
Ciascuno con le proprie idee, ovvio. Idee che, peraltro, non è detto debbano restare congelate all’infinito: un essere pensante è anche in grado di modificare la propria opinione, di fronte a nuovi ragionamenti, a nuovi elementi, a nuove evidenze, a nuovi confronti, a nuovi approfondimenti ecc.
Come si fa con la Scienza.
La fede, si sa, è altra cosa, ma la riserverei solo alle cose che la meritano, come il Calcio, certo non alla Politica, che richiede, invece, un esercizio cerebrale continuo e il costante uso del dubbio, dell’apertura mentale, della disponibilità a cambiare e a mediare ragionevolmente ogni volta che sia possibile, per il bene comune, avendo sempre rispetto per le persone.

La faccenda Zerocalcare su La Stampa:

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Monstress 3: Rifugio, finalmente disponibile

BilBOlbul 2018 svelato il programma delle mostre ed il manifesto ufficiale

Fantagraphic. L’antologia a fumetti di Giorgio Carpinteri