giovedì 4 maggio 2017

Giuseppe Pollicelli affronta l’Affaire Napoli Comicon 2017

afn:
Giuseppe Pollicelli affronta l’Affaire Napoli Comicon 2017

Attenzione: questo post potrebbe interessare poco o niente molti lettori di afNews, quelli che non lavorano nel settore del fumetto, per dire, o quelli che i fumetti si limitano a goderseli senza sentirsi in obbligo di andare a scavare nel retroscena del mondo del fumetto italiano (che è un mondo lavorativo come tutti gli altri), col rischio di trovarci le brutte cose che si possono trovare dappertutto.
Sono stato piuttosto indeciso se pubblicare o meno questo lungo e interessante intervento di Giuseppe Pollicelli. La nuova vita di questa araba fenice che è afNews è, da ormai un bel po’, quella di un blog giornalistico personale, nel quale, da allora, vorrei mettere solo il bello e il buono (riservando al brutto e al cattivo giusto qualche occasionale comparsata, tanto per far risaltare poi maggiormente il bello e il buono). Gli amici che ospito lo sanno bene e, pur conservando piena libertà di espressione, vedo che cercano di restare in questo alveo (persino il Moise, che dovrebbe fare anche satira) quando scrivono qui.
Giuseppe, che invece non è un ospite regolare e ancora non sapeva come io gestissi questo blog, mi ha mandato il suo pezzo chiedendomi la pubblicazione e mi ha messo un po’ in difficoltà. Sì, perché tratta di “brutte cose del mondo del fumetto italiano”.
Non che io non abbia già dato un po’ di spazio alla triste vicenda Napoli Comicon – Luca Boschi, ma mi sarei limitato a farti sapere che Luca (che è persona importante per il comicdom) aveva avuto un serio problema e quale sia stata la risposta ufficiale di Napoli Comicon (che è una delle principali manifestazioni di settore), lasciando, come al solito, diatribe, dispute, combattimenti all’ultimo sangue e altre robacce del genere, al loro posto (purtroppo) naturale di questi tempi (che passeranno): i social network.
Faccio una eccezione, che difficilmente si ripeterà (sei avvisato) a meno che non si tratti di (improbabili al momento) buone notizie, dopo averci rimuginato un bel po’, solo perché Giuseppe ha scritto
… Dicevo all’inizio, ed è la ragione per cui mi sono deciso a scrivere queste righe, che la querelle di cui ci stiamo occupando rappresenta uno snodo potenzialmente importante per il fumetto italiano…” e la cosa potrebbe finire per essere un utile stimolo per chi opera nel settore del fumetto italiano. Valuta tu.

Il suo testo è allegato qui di seguito in formato pdf. Per leggerlo devi farci click sopra. Se non vuoi addentrarti in questa faccenda ti basta non farlo. E’ una scelta tua e io mi limito ad avvisarti che questa è una di quella occasionali comparsate “del brutto e del cattivo” (non mi riferisco alle persone).

  Giuseppe Pollicelli sull’affaire Napoli Comicon 2017
» 72,1 KiB – 4 maggio 2017



from WordPress http://ift.tt/2pDN1bp
Vai su www.afnews.info per altre news!