lunedì 2 gennaio 2017

Burattini e Piccinelli giocano con Zagor al WOW

Burattini e Piccinelli giocano con Zagor al WOW

c.s.: WOW Spazio Fumetto, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore, Ergo Ludo Editions e Ghenos Games, organizza un pomeriggio dedicato a uno dei personaggi più iconici del fumetto italiano: Zagor. Mercoledì 4 gennaio dalle ore 15:00 gli appassionati dello Spirito con la Scure potranno sfidarsi al gioco da tavolo di Zagor e incontrare lo sceneggiatore Moreno Burattini e il disegnatore Alessandro Piccinelli, il nuovo copertinista della collana.

Zagor, personaggio creato da Guido Nolitta (pseudonimo di Sergio Bonelli) e Gallieno Ferri nel 1961, è uno dei personaggi più amati del fumetto italiano. Il 2016 per lui è stato un anno particolare, che ha visto la scomparsa di Ferri, suo creatore grafico e autore di tutte le copertine degli albi e l’esordio di un nuovo copertinista, Alessandro Piccinelli, oltre alla pubblicazione del primo gioco da tavolo dedicato alle sue avventure.

Proprio a questi due eventi WOW Spazio Fumetto dedica un pomeriggio particolare, mercoledì 4 gennaio.


Mercoledì 4 gennaio 2017, dalle ore 15:00

Evento

UN POMERIGGIO CON ZAGOR

Dimostrazioni del gioco da tavolo e incontro con Burattini e Piccinelli

WOW SPAZIO FUMETTO
Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano
Viale Campania, 12 – Milano

Info: 02 49524744/45 – www.museowow.it

Ingresso libero all’evento
Ingresso alla mostra “Quattro volte Paperino” 5/3 €


A partire dalle ore 15 gli appassionati potranno provare il gioco da tavolo pubblicato da Ergo Ludo Editions. Sarà presente Luigi Ferrini, uno dei creatori del gioco, che svelerà i trucchi per superare le insidie e aiutare Zagor a compiere la sua missione.

Il gioco si ispira a Odissea Americana, una delle avventure più celebri dello Spirito con la Scure. I giocatori interpretano i marinai del battello Athena che, insieme a Zagor e Cico, devono affrontare i pericoli mortali del fiume Tallapoosa per giungere sani e salvi al forte. Per farlo dovranno collaborare tra loro per evitare i gorghi del fiume e le altre insidie e utilizzare le abilità speciali dei loro personaggi e di Zagor per non far affondare la nave.

Alle ore 17 Moreno Burattini, sceneggiatore e curatore di Zagor, e Alessandro Piccinelli, disegnatore e nuovo copertinista, incontreranno il pubblico per raccontare le nuove strade dello Spirito con la Scure. Sveleranno i dietro le quinte del lavoro sulla serie, come si inventa una storia, come si disegna una copertina, ricorderanno insieme le saghe più importanti del personaggio e le intuizioni geniali dei suoi creatori Sergio Bonelli e Gallieno Ferri, e anticiperanno qualche indiscrezione sulle prossime avventure di Zagor e Cico.

I più piccoli (ma non solo) durante tutto il pomeriggio potranno provare il gioco Flick ‘em Up!, un gioco a tema western che, con casette di cartone e cactus di plastica, trasforma un semplice tavolo in una vera cittadina del far west. I giocatori devono spostare i cowboy e farli sparare con colpetti delle dita per abbattere senza pietà tutti i nemici.

Gli autori

Moreno Burattini, sceneggiatore di fumetti, scrittore, critico specializzato, curatore di mostre, libraio e collezionista di comics e autore teatrale, nasce il 7 settembre 1962 a San Marcello Pistoiese, ma si trasferisce giovanissimo a Firenze.

Da sempre appassionato di fumetti, oggetto anche della sua tesi di laurea, dà vita nel 1985 la fanzine Collezionare che nei suoi sette anni di attività ha cresciuto una piccola scuola di critici e di fumettisti: è su quelle pagine che crea il suo primo personaggio, Battista il Collezionista. Nel 1992 è tra i fondatori della prozine Dime Press, dedicata ai temi bonelliani. Moreno Burattini ha contribuito con i suoi articoli alle più importanti riviste specializzate e ha pubblicato vari libri di critica fumettistica e numerosi saggi, interventi e prefazioni su saggi e volumi. Ha organizzato numerose mostre in svariate sedi. Alla sua attività di critico e sceneggiatore va aggiunta quella di conferenziere sul linguaggio e sulla storia del fumetto e insegnante di sceneggiatura in corsi e lezioni tenuti in tutta Italia.

La sua attività di sceneggiatore professionista ha inizio nel 1990 sulle pagine della rivista Mostri (Acme), dove compare una miniserie di racconti di ambientazione medievale disegnati da Stefano Andreucci. Seguono poi numerose sceneggiature per Intrepido, Il giornale dei Musteri, Cattivik e Lupo Alberto, personaggio per cui scrive tre serie di successo: “Le maialate di Enrico La Talpa”, “McKenzie Memories” e Vite da Talpe.

Il suo esordio sotto il marchio Bonelli è datato maggio 1991, quando escono contemporaneamente il suo primo special di Cico (“Cico Trapper”) e la sua prima storia di Zagor (“Pericolo Mortale”). Si inaugura così una nutrita serie di storie e di speciali zagoriani a sua firma che da allora proseguono a essere scritte e pubblicate ininterrottamente. Dal 2001 Burattini è anche assistente di redazione e lavora presso la Casa editrice. Sempre per la Bonelli, Burattini ha scritto anche storie del Comandante Mark. Nel 1995 gli sono stati attribuiti due premi prestigiosi: il Premio ANAFI come miglior soggettista e il Premio FUMO DI CHINA come miglior autore umoristico. Durante l’edizione 2003 di Lucca Comics si aggiudica il prestigioso Gran Guinigi, e datato marzo 2006 è il premio Cartoomics-If, entrambi come miglior sceneggiatore.

Allessandro Piccinelli, nato il 3 aprile 1975 a Como, nel 1995 consegue il diploma di disegnatore per tessuti presso l’istituto tecnico “Setificio” di Como. Nello stesso anno inizia a frequentare il corso di specializzazione presso la Scuola del Fumetto di Milano che terminerà nel 1999. Dal 1997 al 2000 collabora come illustratore per il “Corriere di Como”. Nel 2000 inizia a presentarsi come autore completo sulla rivista “M.A.R.E.”, per la quale realizza le copertine dei primi due numeri e le storie a fumetti dei primi sette. Nel 2001 collabora con la Meroni Editore come illustratore con più di 300 disegni a scopo didattico. Dopo aver realizzato illustrazioni per mostre monotematiche, fiere e stand, sempre nel 2001 avviene il suo approdo in casa Mediacomics per la realizzazione dell’episodio quattro della prima storia di “Armadel”, fumetto fruibile attraverso Internet. Successivamente a questa esperienza, realizza prove per la testata Zagor ed entra a far parte dello staff dello “Spirito con la Scure”, esordendo con la quadrupla avventura “Huron!”, pubblicata a partire da Maggio 2006. Dopo aver lavorato su Zagor, passa in pianta stabile tra i disegnatori di Tex. Nel 2016 viene scelto come erede di Gallieno Ferri al timone delle copertine zagoriane e il suo debutto avviene con “Zenith 666”, in edicola dall’1 ottobre.



from WordPress http://ift.tt/2izS61S
Vai su www.afnews.info per altre news!