mercoledì 30 novembre 2016

Ossimoro

Ossimoro


from WordPress http://ift.tt/2gJd2zV
Vai su www.afnews.info per altre news!

In mostra i treni (originali) di Tintin!

In mostra i treni (originali) di Tintin!

I mezzi di trasporto e comunicazione, essenziali nei racconti. Il treno poi, è sempre stato una fonte  di ispirazione per i narratori. La SNCB (le ferrovie del Belgio) ha organizzato una mostra presso il Train World dedicata a Hergé e al suo eroe Tintin, sempre in viaggio. Proprio con l’Express International Bruxelles – Mosca, via Berlino, Tintin inizia nel 1929 la sua avventura nel paese dei Soviet. E userà il treno per i suoi spostamenti un sacco di altre volte. Al Train World (la cui scenografia, per dire, è stata realizzata dal famoso fumettista François Schuiten) saranno in mostra, dal 6 dicembre 2016 al 16 aprile 2017, tavole originali di Hergé e un bel po’ di chicche varie, il tutto preparato con cura da Musée Hergé, Train World, François Schuiten, Expoduo e il servizio per il Patrimonio Storico della SNCB.

 

Train World, place Princesse Elisabeth, 1030 Schaerbeek



from WordPress http://ift.tt/2gKk8CY
Vai su www.afnews.info per altre news!

Hermann in Italia: la guida alle pubblicazioni!

Hermann in Italia: la guida alle pubblicazioni!

In occasione della presenza di Hermann, un maestro della nona arte, alla 57a Mostra Mercato del Fumetto che si terrà a Reggio Emilia il prossimo week-end, ZonaBédé in collaborazione con l’ANAFI ha realizzato una guida alle pubblicazioni italiane delle sue opere…

Leggi e vedi tutto il resto su: Zona BéDé



from WordPress http://ift.tt/2fCmuYG
Vai su www.afnews.info per altre news!

Cases d’Histoire presenta fumetti d’ambientazione storica

Cases d’Histoire presenta fumetti d’ambientazione storica


Quelques articles des dernières semaines sur Cases d’Histoire

Monsieur désire ? Les confessions d’un jeune lord dépravé dans l’Angleterre victorienne

À Londres, à l’avènement de la reine Victoria (1837), « l’ordre social repose sur des conventions tacitement acceptées. Chacun sa place, chacun son monde. » Dans un scénario bien ficelé, Hubert raconte une histoire d’amour impossible entre un jeune lord qui se voue corps et âme au plaisir et l’une de ses servantes, devenue son ange gardien. Agréablement illustré par Virginie Augustin, Monsieur désire ? nous dépeint les tourments de l’un et l’autre, chacun exprimant à sa façon l’envie de briser les convenances pour donner un sens à sa vie.

Lire la suite.

Dossier pédagogique : le manga Marie-Antoinette pour les 4e et les 2nde

Pistes d’exploitation pédagogique

Lire la suite.

Histoire dessinée de la Guerre d’Algérie, pari osé mais réussi

Raconter la Guerre d’Algérie en un seul volume de bande dessinée, le pari tenté par les Editions du Seuil avec Benjamin Stora au scénario et Sébastien Vassant au dessin, est une vraie réussite. Le propos conduit par l’historien est clair, les points important de cette guerre sont tous abordés sans faux semblants, si bien que le conflit algérien devient, dans ses grandes lignes, relativement simple à comprendre.

Lire la suite

Stupor Mundi ou le côté lumineux du Moyen-Age

Un nouvel album a été soumis au jugement de Florian Besson, historien médiéviste à l’Université Paris-Sorbonne : le Stupor Mundi de Néjib, sorti il y a peu chez Gallimard. Sous un dessin épuré que rehaussent de simples aplats de couleur, Néjib y met en scène un savant arabe, Hannibal Qassim el Battouti, venant se mettre au service de l’empereur Frédéric II de Hohenstaufen. Derrière les expériences d’optique du savant, se jouent rien de moins que l’invention des techniques à l’origine de la photographie et l’explication d’un des grands mystères de la chrétienté… Un récit haletant qui, de plus, repose sur de sérieuses recherches historiques.

Lire la suite

L’émancipation féminine par l’exemple de trois combattantes républicaines de la Guerre d’Espagne

Il y a 80 ans commençait la Guerre civile espagnole. On sait que ce conflit entre démocrates, communistes et partisans d’un régime totalitaire a été le prologue sanglant de la Seconde Guerre mondiale. On sait moins, en revanche, que deux ans avant que les troupes de Franco n’affrontent celles de la jeune république, une insurrection fut durement réprimée dans les Asturies par le général galicien. C’est dans cette région du Nord de l’Espagne que trois femmes courageuses se rencontrent pour lutter contre les forces fascisantes et affirmer leur émancipation de l’autorité patriarcale.

Lire la suite



from WordPress http://ift.tt/2g5VxbK
Vai su www.afnews.info per altre news!

I linguaggi del fumetto ai tempi di Rodolphe Töpffer

Intervista a Valerio Oss

Intervista a Valerio Oss

GZ: La tua formazione: hai seguito studi che vanno dal fumetto alle tecniche VFX, puoi provare a spiegarci l’evoluzione del tuo interesse verso gli effetti speciali? A livello di didattica, quali differenze fondamentali hai rilevato nel passaggio dall’Italia all’estero?

VO: La mia formazione è stata inizialmente di tipo scientifico e mi ritengo un fisico “fallito” visto che ho tentato la carriera universitaria molti anni fa, cambiando poi idea e  spostandomi nell’ambito dello sviluppo software. Ma, nonostante i miei molti impegni, oggi sto recuperando la “formazione perduta”, visto che mi sono iscritto nuovamente all’università per un corso di laurea in astrofisica. E’ sempre fondamentale avere una qualche forma di cultura, in campi differenti, e quella dell’astronomia è sempre stata una delle mie passioni. In realtà la formazione tecnico-scientifica si è sempre sposata perfettamente con l’ambito artistico del mio lavoro. Infatti, dopo il periodo di studi come fisico e i primi approcci come programmatore, mi sono iscritto alla Scuola del Fumetto di Milano e a un corso di Cinema d’animazione in un centro di formazione professionale, sempre a Milano, della durata di tre anni; esperienze grazie alle quali ho acquisito  le basi necessarie per iniziare il mio lavoro.

A quei tempi le tecniche digitali (parliamo dei primi anni ’90) e in particolare la computer grafica erano proprio agli albori, ma sono riuscito a mixare le mie abilità di artista 3D con quelle di fumettista, per creare le copertine di molte riviste Marvel – Spider-Man in particolare, l’eroe dei fumetti che preferisco) – editore con cui ho lavorato per alcuni anni. Ho collaborato anche con Walt Disney Italia su alcuni fumetti caratterizzati sempre da un gusto peculiare, in cui la giusta miscela di computer grafica si abbinava perfettamente al disegno tradizionale.

Alle nuove tecniche di Effetti Visivi mi sono avvicinato più di recente, diciamo una decina di anni fa. Ho seguito altri corsi (comunque indispensabili) a Londra e negli Stati Uniti (con il master compositor Steve Wright) che mi hanno fornito la preparazione per affrontare lavori di post produzione cinematografica. Anche in questo caso, le mie conoscenze scientifiche sono state utili (come lo sono tutt’ora) per padroneggiare al meglio sia i software che le metodologie di lavoro.

In Italia, la didattica specifica di alcuni anni fa era quasi esclusivamente indirizzata al mondo del 2D e del disegno/animazione classica; attualmente, sempre più istituti e corsi universitari forniscono numerosi strumenti per imparare e approfondire il settore del 3D. La componente che ancora si ha di più all’estero è la diretta connessione con il mondo del lavoro, che spesso le scuole garantiscono una volta terminato il corso di studi, e talvolta anche nel corso degli stessi.

GZ: Come hai iniziato la tua carriera professionale vera e propria? In Italia hai lavorato anche con Bozzetto Produzione Films, e hai creato la tua azionda Pixel Cartoon: da free lance, in Italia e poi con l’estero quali sono i maggiori pro e i contro?

VO: Come già accennato la mia carriera è iniziata come fumettista e intercalatore 2D, usando le tecniche classiche di animazione e di coloritura. Con Bruno Bozzetto ho collaborato come intercalatore e aiuto animatore su molti spot pubblicitari: purtroppo era già terminato il periodo d’oro dei suoi film d’animazione cult di e quindi ho potuto partecipare solo a produzioni commerciali. Nonostante Milano offrisse molto in quel periodo, ho deciso di provare a creare la mia azienda, la Pixel Cartoon, a Trento, nel 199. All’inizio è stata una sorta di scommessa per vedere se anche da freelance, o come piccola società, si poteva produrre qualcosa di interessante in Trentino e poi espandersi in Italia e all’estero. Dopo tanti anni posso dire che la scommessa è “parzialmente” vinta, nel senso che sono riuscito a ritagliarmi una nicchia di produzione in cui sviluppare commercials, spot, cortometraggi, piccole serie animate e, con un’apertura a 360°, anche sviluppo web e produzione video. Oggi puntiamo essenzialmente sugli effetti visivi, ma l’animazione è sempre stata nel mio cuore e quindi appena possibile ci immergiamo in progetti di varie dimensioni sul 3D, come ad esempio il cortometraggio Mila.

GZ: Puoi provare a spiegare la tua specializzazione di Compositor e VFX artist/3D?

VO: Nel cinema tradizionale (ma in parte anche in quello d’animazione), la figura del compositor è quella che si occupa di assemblare in un’unica immagine una serie di contributi visivi che provengono da varie fonti (come ad esempio il girato di un film, le riprese di un green screen, degli oggetti 3D, ecc.) in modo che il tutto sembri perfettamente integrato. E’ l’ultimo step della post-produzione, e una perfetta procedura di compositing deve risultare “invisibile”. Quindi, in teoria, il complimento migliore che posso aspettarmi di  ricevere sarebbe “ma tu cosa hai fatto in questo film, che non si vede niente?” E’ difficilissimo nascondere all’occhio sempre più attento dello spettatore le piccole sfumature della realtà, magari ricreate al computer o mixate con immagini provenienti da decine di fonti diverse. Se si riesce nell’intento, e l’audience non se ne accorge, allora hai davvero fatto un ottimo lavoro.

“VFX artist” poi è un termine più ampio che include tutti coloro che si occupano, ad esempio, di modellare in 3D personaggi e/o oggetti, che creano le texture di ambienti e creature, che animano questi elementi, che simulano esplosioni, movimenti di fluidi e di particelle (e qui una buona base scientifica non guasta, come dicevo prima); elementi che alla fine al compositor tocca, appunto, “assemblare”. Piccola postilla terminologica: attenzione a non confondere quest’ultimo termine con il “composer”, che invece è il musicista che crea le musiche del film!

GZ: Dalle grandi produzioni inglesi a quelle italiane il salto è molto grande? Quali caratteristiche deve sviluppare un aspirante lavoratore all’estero per sperare di farcela? E come pianificare il ritorno perché non si riveli un passo indietro?

VO: Si, il salto è enorme. Anzi, direi che non c’è proprio confronto, soprattutto a livello di budget (elemento che alla fine permette la qualità) e di organizzazione (anche questa elemento basilare). I risultati visivi li sanno produrre anche gli italiani, non a caso nei team in cui ho lavorato a Londra ne ho incontrati tantissimi e di grande bravura. Ma la “fuga di cervelli” c’è anche – e parecchia – nel nostro settore, e un motivo ci sarà… Purtroppo in Italia non ci sono produzioni tali da poter lavorare nella post-produzione con continuità, anche per un fattore produttivo-culturale: quello italiano è spesso un cinema “d’autore”, e come tale di solito non richiede l’utilizzo di particolari effetti visivi.

Per “sfondare” all’estero ci vuole prima di tutto tanta passione, poiché le ore da dedicare alla pratica e il tempo per tenersi sempre aggiornati superano di gran lunga il “classico” orario lavorativo. Solo con un amore sfrenato per questa professione si può sopravvivere. Le scuole estere poi aiutano a inserirsi nel mondo del lavoro quindi un consiglio è di farsi in patria un’infarinatura base iniziale e quindi andare a specializzarsi all’estero. E’ importante conoscere tutta la cosiddetta “filiera”, con le varie figure e i ruoli che compongono un team di lavoro degli effetti visivi, ma ciò che è più richiesto fuori dal nostro Paese pressi le grandi ditte è la specializzazione: non serve sapere di tutto un po’, occorre risultare “fortissimi” in qualcosa, perché spesso i generalisti vengono poco considerati. Lo sono di più nelle piccole ditte, mentre nelle grandi si cerca l’optimum per ogni settore/dipartimento.

Il ritorno a casa è sempre un po’ difficile ma non rappresenta mai un passo indietro: il bagaglio che ci si porta dietro dopo qualche anno di esperienza all’estero costituisce un surplus per realizzare lavori ancora migliori qui in Italia. Esperienza cento volte più importante di un qualunque corso di specializzazione, e che si può mettere a frutto con la consueta pazienza (in Italia ce ne vuole davvero tanta) e dedizione (idem).

GZ: Parliamo di MILA, di cui sei uno dei principali promotori: cosa ti ha conquistato del progetto e come pensi che si potrà valorizzare nel contesto italiano? Potrebbe essere possibile abbinarlo ad altre produzioni nostrane, in un’ottica costante di collaborazione?

Mila mi ha conquistato immediatamente. Cinzia Angelini, la regista, mi presentò il progetto ancora nel 2009 con i primi storyboard e la sceneggiatura, e capii subito che era qualcosa di veramente “speciale”. Il tema innanzitutto, così terribile e attuale, ma rappresentato con dolcezza e molta speranza. Poi, la parte storica e “reale” del film: io sono di Trento, e la collocazione di Mila durante i bombardamenti del 1943 nella mia città rievocavano in me alcuni ricordi tramandatimi dai miei genitori e dai miei nonni. C’erano tutti gli ingredienti giusti per farne un  film memorabile, e quindi mi ci sono buttato a capofitto… con tanto entusiasmo, e ben poco tempo libero!, ma sempre con l’energia che Cinzia riesce ad infondere in tutti noi che collaboriamo alla sua creatura. Dopo un primo approccio prevalentemente di tipo organizzativo, ho assunto il ruolo di supervisore agli effetti visivi e la mia ditta, la Pixel Cartoon, custodisce anche il server con tutti i files del film: in pratica, risulta il centro nevralgico di tutta la produzione! Ho assunto poi anche il ruolo di Produttore Esecutivo: pur non essendo proprio il mio “tipo di lavoro”, visto il livello organizzativo che affrontiamo quotidianamente qui a Trento mi è parso giusto assumermi anche quest’onere (che costituisce al contempo un grande onore).

Mi risulta un po’ difficile collocare Mila nel contesto produttivo italiano. I cortometraggi animati d’autore sono merce abbastanza rara ed è quasi impossibile operare un confronto (anzitutto di tipo qualitativo) con analoghi prodotti italiani del passato. Non lo è però immaginarlo abbinato eventualmente a un lungometraggio di produzione nostrana – non necessariamente in animazione – per l’eventuale uscita nelle sale cinematografiche, dopo il tour ai festival. Non è comunque un ipotesi di semplice realizzazione, ma sappiamo che il cortometraggio non ha mercato e quindi per essere distribuito, deve necessariamente ricorrere a espedienti come questi. Vedremo.

GZ:  Come ti sembra, anche culturalmente, il panorama italiano? A mio parere manca spesso anche un’abitudine e una consapevolezza verso il linguaggio cinematografico, e nella fattispecie dell’animazione, che in altri contesti (Francia, per esempio) viene coltivato fin dall’infanzia: se molti interessanti idee vengono accantonate, oppure relegate in angoli poco visibili, non è segno evidente di una mancanza di convinzione nelle potenzialità anche economiche del mezzo?

VO: Condivido questi pensieri. Il panorama è abbastanza triste, culturalmente parlando, per quanto riguarda il cinema d’animazione (e forse anche il cinema tradizionale). Malgrado quanto farebbe credere il botteghino, “far ridere” non costituisce l’unica via per il successo, e un piano culturale elevato funge da spinta verso qualcosa che il pubblico accetterebbe ben volentieri, qualora abituato a una maggiore fruizione. In realtà l’audience è sempre più esigente, pretende accuratezza storica, scientifica e la “realtà reale” di tutti i giorni anche nei fumetti e nell’animazione. E questo messaggio proviene anche e soprattutto dai bambini, che in queste ultime generazioni si sono evoluti tantissimo, e richiedono molto di più di ciò che ci aspettavamo noi ai nostri tempi. Il medium ha potenzialità infinite, ancor più del cinema tradizionale; sebbene grazie agli effetti visivi di ultima generazione anche il cinema live ormai possa giovarsi di qualunque aggiunta “irreale” rendedno sempre più labile il confine tra i generi e i linguaggi. Per quanto riguarda l’Italia, c’è ancora qualcuno che fa belle cose, ma sono spesso messi nell’angolino dovendo far fronte a budget di norma ridottissimi.

GZ: Ultimamente numerose associazioni femminili in campo cinematografico (come Women in Animation e The Geena Davies Institute) stanno portando avanti delle campagne per la parità di genere nei media sia a livello professionale che di rappresentazione semantica: in base alla tua esperienza, cosa puoi dirci?

VO: Credo che siano movimenti giusti e dovuti, perché la parità di genere in molti campi è ancora lontana dall’essere realtà. Per mia esperienza personale, sia in Italia che in Gran Bretagna, negli ultimi anni ho visto moltissime figure femminili di alto livello (tantissime in produzione e in dipartimenti artistici, molte meno in campi più tecnici), ma questa è una normale separazione che credo derivi dalle propensioni del genere femminile a dedicarsi più a un settore piuttosto che a un altro. Mai e poi mai ho comunque visto diversità di trattamenti economici, almeno per quanto riguarda la mia esperienza professionale. Nella mia ditta prendiamo spesso stagisti e stagiste da scuole superiori di grafica e animazione e trovo che sempre più le giovani leve stiano dimostrando grande talento e professionalità sia in campo femminile che maschile (anzi, con una lieve preponderanza da parte femminile). Se invece ci spostiamo al settore del techical director o dello sviluppo software, allora la bilancia pende (ancora) verso il genere maschile.

GZ: Sei anche un insegnante: un giudizio sul livello di formazione attuale in Italia nel settore, e quali i limiti rispetto ad altre realtà da te note.

OZ: L’insegnamento di queste materie (VFX, computer grafica ecc.) è ancora agli albori in Italia. Negli USA ESISTONO scuole e istituti di fromazione da ormai un ventennio, i siti web di e-learning sono sempre più frequenti e seguiti (è un modello che comunque anche le università stanno pian piano adottando in tutto il mondo, pure in Italia). La formazione dei ragazzi è accettabile, ma come sempre la vera preparazione è legata all’esperienza e quindi solo chi ha veramente passione e dedizione può raggiungere alti livelli. Questo non è un lavoro come un altro, e i nuovi arrivati devono prima di tutto capire che avranno bisogno di “imparare per tutta la vita”. E’ complesso e faticoso, e non si può perdere nessun treno in quanto la tecnologia e lo sviluppo di nuovi applicativi non si fermano mai: chi resta indietro non può competere con quelli che invece, per passione, continuano a crescere.

Come dicevo, ciò che davvero manca ancora alle scuole italiane è la connessione con il mondo del lavoro. Molte realtà formative britanniche, ad esempio, hanno al loro interno un dipartimento di recruiting (arruolamento) che permette ai migliori studenti di avere accesso diretto al mondo professionale, con segnalazione della scuola alle decine di ditte di VFX e animazione presenti sul territorio inglese. Qui in Italia ovviamente il processo è più complesso (non esiste un vero e proprio “settore”) e a volte questa “selezione” si traduce in autentico sfruttamento degli studenti come manodopera gratuita in produzioni a tutti gli effetti, tra promesse di promozioni ed emolumenti mai mantenute.

GZ: A parte MILA quali altri progetti hai in cantiere?

VO: Attualmente stiamo lavorando ad un film documentario, Samouni Road, di Stefano Savona (Dugong Films) in parte animato e in parte live action, ambientato nella striscia di Gaza, con una innovativa tecnica di realizzazione basata sul 3D. Al momento ne stiamo realizzando la modellazione di personaggi e il rig, che verrà poi completamente ritracciata a mano grazie allo stile unico dell’animatore italiano Simone Massi. Manco a farlo apposta,  anche in questo film, come già accadeva per Mila,  si parla di guerre e bambini coinvolti loro malgrado negli orrori delle stragi di civili, in questo caso all’interno dell’infinito conflitto israelo-palestinese.

Siamo poi sempre in stretta collaborazione anche con realtà locali e produzione di film nazionali e internazionali girati nella nostra regione grazie ai contributi della Trentino Film Commission, oltreché applicazioni mobile e per exhibit museali, in particolare per il Muse, il museo della scienza che proprio quest’anno ha conquistato un posto fra i 10 musei più visitati d’Italia.

GZ: Sull’esempio di MILA pensi che un tipo siffatto di vasta co-produzione, ovviamente con la possibilità di remunerare i partecipanti, potrebbe portare a una rinascita della produzione indipendente o sarebbe una strada troppo difficile?

VO: Comunque, potrebbe essere una strada. Credo che comunque in futuro anche le più grosse aziende – Disney, Dreamworks, o altre di effetti visivi e non necessariamente solo d’animazione, come le londinesi Double Negative, Cinesite e Framestore – adotteranno sempre di più la politica del remote working, facilitata dalle sempre più sofisticate piattaforme di collaborazione via internet disponibili oggi. La produzione indipendente ovviamente è tutt’altro discorso, ma il collaborative-remote-working è sicuramente un modello da portare avanti, con enormi potenzialità di sviluppo.

www.valeriooss.com



from WordPress http://ift.tt/2fBXPTO
Vai su www.afnews.info per altre news!

martedì 29 novembre 2016

Sotto18: nel ricco programma l’anteprima di “Louise en hiver” e i tesori di Soyuzmultfilm di

Sotto18: nel ricco programma l’anteprima di “Louise en hiver” e i tesori di Soyuzmultfilm di

Presentato il ricco e articolato programma della nuova edizione del Sotto18, che sotto l’egida dei nuovi direttori Steve Della Casa e Fabrizio Accatino diventa Film Festival & Campus” incentivando il legame con le scuole e con la formazione multimediale, come attestato dal corposo programma di corti in concorso e dalla riuscita attività di “arruolamento talenti” da crescere nel campo audiovisivo. Per quanto riguarda il programma dedicato al cinema, da segnalare assolutamente l’anteprima piemontese del bellissimo lungometraggio di Jean-François Laguionie, “Louise en hiver” (La stagioni di Louise, dal 22 in sala) domenica 4 dicembre alle ore 18,30 al cinema Romano. Poi, un’imperdibile retrospettiva per festeggiare l’ottantennio della Soyuzmultfilm, la casa di produzione che ha caratterizzato (nel bene e nel male) la produzione storica dell’animazione russa, e quella sovietica in particolare, e di cui verrà proposto sabato 3 alle 20,30 il capolavoro assoluto di Yuri NorsteinIl Racconto dei Racconti”.

Sempre sabato 3 dicembre Roberto Saviano sarà a Torino per la presentazione speciale del suo ultimo romanzo, “La paranza dei bambini” (Feltrinelli), organizzata da Sottodiciotto Film Festival & Campus con l’Associazione Next Level, in collaborazione con la Scuola Holden e il Circolo dei lettori. Sul palco, insieme allo scrittore, ci saranno gli studenti di alcune scuole superiori di Torino che interpreteranno e reinterpreteranno, esprimendo liberamente questo nuovo lavoro dello scrittore-giornalista. La storia della “paranza” ‒ un gruppo di fuoco legato alla Camorra – composta da bambini e adolescenti, che, capitanata da un boss quindicenne, imperversa per le vie di Napoli, sarà così l’occasione per ascoltare un protagonista della cultura contemporanea come Roberto Saviano parlare ai ragazzi di un fenomeno dirompente e, nello stesso tempo, l’occasione per ascoltare ragazzi ancora seduti sui banchi di scuola e capire come si misurano e come si confrontano con le vite tanto diverse di loro coetanei  “che non temono né il carcere né la morte”, “che non hanno domani e nemmeno ci credono”.

Appuntamento: sabato 3 dicembre alle ore 11 al Teatro Colosseo (via Madama Cristina 71, Torino)

Poi, anteprime, musica, i 30 anni di Dylan Dog (verranno proiettati tutte le sue, non sempre riuscite, versioni cinematografiche) e tanto, tanto altro. Appuntamento a Torino, dall’1 al 7 dicembre.

Programma completo:

La sigla della 17ͣ edizione di Sottodiciotto Film Festival & Campus è stata realizzata da Superottimisti, un progetto di recupero della memoria attraverso la raccolta di filmati amatoriali in formato ridotto 8 mm, super8, 9,5 mm e 16 mm, e la loro successiva catalogazione, archiviazione e diffusione. Il progetto è coordinato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema.

Sito web:

from WordPress http://ift.tt/2g24fIf
Vai su www.afnews.info per altre news!

Bottega Finzioni: corsi di scrittura

Bottega Finzioni: corsi di scrittura

c.s.: RIPARTONO I CORSI DI SCRITTURA DI BOTTEGA FINZIONI. NOVITÀ PER IL 2017: LA GRATUITÀ DI QUASI TUTTE LE AREE
Bologna, 29 novembre 2016 – Sono appena partite le iscrizioni per il nuovo anno formativo firmato Bottega Finzioni, la scuola di narrazione fondata nel 2010 a Bologna da Carlo Lucarelli (Capo Bottega), Michele Cogo (Direttore), Giampiero Rigosi (Coordinatore Area Letteratura) e Beatrice Renzi (Vice Direttore).
In luce tanti progetti di grande interesse, tra i quali quello di Carlo Lucarelli che porta in aula uno dei suoi personaggi, la ruvida ispettrice di Polizia Grazia Negro (Almost Blue, Il Sogno di volare), per sviluppare una serie televisiva.
Non meno importanti anche le docenze di Marco Pettenello, noto sceneggiatore che lavorerà alla fiction d’autore e di Andrea Tarabbia che si concentrerà con gli allievi sul percorso narrativo della memoria.

Non è tutto: grazie al Fondo Sociale Europeo e alla Regione Emilia-Romagna, tre aree su quattro saranno interamente gratuite, come da Operazione Rif. PA 2016-6040/RER approvata con DGR n. 1962/2016 del 21/11/2016 co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020
Regione Emilia-Romagna.

Selezione e prove d’ammissione dunque nelle prossime settimane per chi vorrà accedere alle Aree Fiction, Non Fiction e Produzioni Audiovisive e Multimediali per Bambini e Ragazzi, affinché l’ammissione possa avvenire solo in base al merito e non alla disponibilità economica.

Resta a pagamento soltanto l’Area Letteratura che tuttavia, grazie al supporto di Fondazione Unipolis, di Coop Alleanza 3.0 e degli Amici di Bottega Finzioni, avrà a disposizione 6 borse di studio (4 a copertura totale e 2 a copertura parziale), a disposizione degli allievi.

Da quest’anno, inoltre, si delinea il profilo del Maestro d’area, figura didattica a capo di ogni sezione, che coordinerà i docenti delle quattro aree. I corsi 2017 vedranno l’ingresso di nuovi formatori, come la regista Alina Marazzi e la giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica Loredana Lipperini.

Con orgoglio ritroviamo in aula invece, Antonella Beccaria, Mario Bellina, Francesco Merini, Stefano Bordiglioni, Janna Carioli, Michele Cogo, Luisa Mattia, Christian Poli, Giampiero Rigosi, Manuela Salvi, Simona Vinci, Novella Tei e Manuela Draghetti.
Le iscrizioni sono aperte fino al 18 dicembre 2016.

Open Day, 3 dicembre dalle ore 14 alle ore 18.30 presso la sede di Bottega Finzioni, via delle
Lame 114, Bologna.

Tutte le informazioni per accedere alle selezioni e i moduli di iscrizione alle quattro aree si trovano sul sito http://ift.tt/2ft8ug5

LAVORI IN CORSO IN BOTTEGA FINZIONI
Scheda di approfondimento: progetti 2017

AREA FICTION – Serie televisive, film d’autore, film di genere e commedie commerciali
“Operazione Rif. PA 2016-6040/RER/2 approvata con DGR n. 1962/2016 del 21/11/2016 co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-
2020 Regione Emilia-Romagna”

Maestro d’area: Christian Poli
Docenti responsabili dei progetti: Carlo Lucarelli, Michele Cogo, Marco Pettenello e Christian
Poli, Sara Olivieri, Paolo Baravelli

Il Capo Bottega Carlo Lucarelli quest’anno porta in aula il suo personaggio Grazia Negro la ruvida ispettrice protagonista di Almost Blue, Un giorno dopo l’altro e Il Sogno di volare per sviluppare una serie tv. La revisione dei lavori degli allievi sarà seguita da Michele Cogo (già coautore con Carlo Lucarelli de L’isola dell’angelo caduto e di una serie tv prossimamente in onda su Rai 2), Sara Olivieri (coautrice di diverse puntate del format tv Profondo nero) e Paolo Baravelli (coautore di una puntata di Coliandro). L’obiettivo entro la fine dell’anno è quello di scrivere un soggetto di serie, i soggetti di puntata e alcune pagine di sceneggiatura.

Nuovo ingresso, invece, in area fiction per Marco Pettenello, che dopo aver ricevuto molti premi e nomination (Nastro d’argento e David di Donatello per La giusta distanza, Ciak d’oro per La passione, Globi d’oro per Zoran, il mio nipote scemo) ed essere cresciuto professionalmente con Carlo Mazzacurati, arriva per la prima volta in Bottega per lavorare con gli allievi a un progetto ambizioso di fiction d’autore a tema biografico.

Si conferma inoltre la collaborazione con la casa di produzione ITC Movie di Beppe Caschetto (Scialla, Non pensarci, E allora mambo) – solo per citare alcune delle pellicole prodotte – che anche nel 2017 chiederà agli allievi di Bottega di provare a scrivere dei soggetti originali. I migliori saranno selezionati e sviluppati fino alla scrittura della sceneggiatura. L’intero progetto sarà coordinato da Christian Poli.

Oltre ai progetti che saranno portati avanti dai docenti esterni, ci saranno lezioni di approfondimento teorico utili a fornire gli strumenti necessari alla scrittura di storie di Fiction.

Tra queste lezioni, i docenti universitari Giacomo Manzoli e Roy Menarini terranno due percorsi sulla storia della sceneggiatura e sui generi cinematografici.
Infine un ciclo sulla drammaturgia e sulla costruzione del personaggio sarà tenuto dallo scritore e sceneggiatore Marcello Fois.

AREA NON FICTION – Format, documentari, reportage, programmi di approfondimento
“Operazione Rif. PA 2016-6040/RER/1 approvata con DGR n. 1962/2016 del 21/11/2016 co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-
2020 Regione Emilia-Romagna”

Maestri d’area: Francesco Merini e Antonella Beccaria
Docenti responsabili dei progetti: Alina Marazzi, Antonio Monti e Novella Tei, Michele Cogo,
Francesco Merini, Sara Olivieri.

Per la sezione documentari, la regista Alina Marazzi conosciuta al grande pubblico per il suo primo docu-film Un’ora sola ti vorrei (Menzione speciale della giuria al Festival del cinema di Locarno e Premio per il Miglior documentario al Torino film festival), arriva in Bottega Finzioni per lavorare con gli allievi alla scrittura di una serie di ritratti filmati di donne eccellenti e coraggiose che hanno contribuito allo sviluppo della società italiana. Per portare a compimento questo progetto, verranno utilizzate fonti documentali diverse: filmati, scritti e fotografie.

Sulla scia di questo lavoro, il regista Francesco Merini (L’Orchestra. Claudio Abbado e i musicisti della Mozart, Il Presidente del Mondo, Palestina per Principianti), terrà un laboratorio di cortometraggi su storie bolognesi, legate al tema della bicicletta. Durante l’anno di Bottega, si cercherà di sviluppare uno di questi cortometraggi, mentre gli altri potranno essere realizzati in seguito, con l’aiuto dei produttori Stefano Tealdi e Edoardo Fracchia, della casa di produzione torinese Stefilm.

Nell’ambito dei prodotti televisivi, gli allievi lavoreranno a nuovi progetti di format tv di intrattenimento con l’autrice televisiva Novella Tei (tra gli altri, Matrimonio a prima vista Italia) che nel suo percorso professionale ha collaborato con i principali produttori e network nazionali, come Freemantle Media, Wilder, Sky1, Fox Life, Discovery Real. Si riconferma anche la docenza di Antonio Monti, regista del programma televisivo Le Iene, che in sinergia con gli altri insegnanti, darà il suo prezioso contributo alla scuola.
Ritorna in aula anche Michele Cogo, che dopo aver scritto con gli allievi di Bottega Finzioni dello scorso anno, alcune puntate per la seconda e terza edizione di Profondo Nero (Crime Investigation) e la terza edizione di Muse Inquietanti (Sky Arte HD), condurrà, in collaborazione con Sara Olivieri, un laboratorio per l’ideazione di un nuovo programma di approfondimento per Sky Arte HD.

Un percorso speciale sarà tenuto da Antonella Beccaria, saggista, scrittrice e giornalista di inchiesta per diverse trasmissioni televisive, tra le quali le ultime condotte da Carlo Lucarelli. La docente, curerà un approfondimento sulla ricerca, la lettura e l’analisi delle fonti e delle testimonianze.

AREA PRODUZIONI AUDIOVISIVE E MULTIMEDIALI PER BAMBINI E RAGAZZI Format televisivi, film di animazione, filastrocche, canzoni e narrativa
“Operazione Rif. PA 2016-6040/RER/3 approvata con DGR n. 1962/2016 del 21/11/2016 co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-
2020 Regione Emilia-Romagna”

Maestro d’Area: Manuela Draghetti
Docenti responsabili dei progetti: Mario Bellina, Manuela Salvi, Janna Carioli, Luisa Mattia,
Stefano Bordiglioni e Manuela Draghetti.

Per scrivere un sequel animato ci vogliono idee, una buona conoscenza del settore e soprattutto tecnica. Lo sa bene Mario Bellina, autore e sceneggiatore di serie animate e fiction per ragazzi (Spike Team, Talent High School) e programmi per bambini (Albero Azzurro, Selfie Show), che affiancherà gli allievi nella costruzione di un progetto televisivo di serie animata – pensato in un’ottica trans-mediale – da presentare a fine corso ad alcuni broadcaster e a case di produzione italiane, all’interno del Future Film Festival di Bologna.
In aula con bambini e ragazzi anche Janna Carioli, storica autrice della Melevisione (Rai) e di numerose produzioni per Cartoon Network. L’insegnante accompagnerà i giovani allievi nel percorso ambizioso di diventare ideatori di format e sceneggiatori di programmi televisivi, declinabili su più piattaforme: un mestiere che richiede fantasia, metodo, attenzione ai contenuti e capacità di lavorare in gruppo. I format sviluppati dagli allievi saranno valutati da referenti produttivi delle reti televisive DeAgostini (DeAKids, Super e DeAJunior).
Nella stessa area, vedremo impegnata la scrittrice Manuela Salvi in un percorso propedeutico sulla narrativa che parte dalla scrittura di albi illustrati e arriva ai romanzi per bambini e ragazzi. L’intervento dell’editor Alessandro Gelso di Mondadori, sarà l’occasione per confrontarsi con le tendenze dell’editoria.

Stefano Bordiglioni, maestro di scuola primaria e autore di più di 160 libri per ragazzi, lavorerà con gli allievi attraverso un progetto sui linguaggi, propri della letteratura per l’infanzia (dalle narrazioni, alle filastrocche, alle immagini), mettendoli in relazione con il linguaggio musicale e quello filmico. Durante l’anno verranno realizzati piccoli format e video da girare anche nell’ambito della scuola primaria, al fine di educare i bambini all’uso dell’immagine e del sonoro, per raccontare una storia o un’emozione particolare.
In aula, anche Luisa Mattia (autrice di numerosi libri per ragazzi e vincitrice del Premio
Andersen 2008).

L’intera area verrà coordinata da Manuela Draghetti (autrice, tra gli altri, di Fagioli sull’Olimpo, Motta Junior, testo per ragazzi su Annibale Carracci) che terrà un laboratorio di scrittura su richiesta. Simulando una vera e propria commissione, si lavorerà in aula partendo dal lavoro di ricerca e analisi delle fonti necessarie, stabilendo la loro attendibilità e utilità, fino ad arrivare al rapporto con l’ipotetico committente.
AREA LETTERATURA

Maestro d’area: Giampiero Rigosi
Docenti responsabili dei progetti: Simona Vinci, Loredana Lipperini e Andrea Tarabbia

Dopo la vittoria al Premio Campiello con La Prima Verità, Simona Vinci torna ad insegnare, questa volta con un progetto di crossing che coinvolge narrativa e musica. L’idea è di lavorare su una selezione di libretti d’opere liriche tra i grandi melodrammi italiani, con l’obiettivo di far rivivere personaggi, soggetti e vicende in una serie di racconti attualizzati e/o anche svolti al contemporaneo.
Con il progetto di narrazione “L’isola è piena di rumori”, Bottega Finzioni dà inoltre il benvenuto alla giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica Loredana Lipperini (alias Lara Manni – Esbat, Sopdet – La Stella della Morte). Partendo da elementi, luoghi e situazioni cari alla letteratura fantastica (gotica, distopica, fantasy, horror), la docente condurrà gli allievi fino al romanzo storico, immaginando un tempo che fa a meno della memoria. Alla fine dell’anno, il progetto sarà sottoposto e valutato dal direttore editoriale di Bompiani, Beatrice Masini.

Nella stessa area, Andrea Tarabbia, scrittore e vincitore del Premio Letterario Alessandro Manzoni con il romanzo Il Giardino delle mosche, lavorerà in aula al progetto: le Pietre d’Inciampo. Sassi appunto, che nella zona dell’ex ghetto ebraico di Reggio Emilia, segnalano le case degli ebrei deportati. Dietro ciascuna pietra, oltre a un nome, un cognome, una data di nascita, il luogo e la data di morte, c’è la storia familiare della persona deportata, che gli allievi dovranno ricostruire in un racconto, lavorando narrativamente sulla memoria. L’Istituto storico di Reggio Emilia, Istoreco, sarà il referente del progetto e renderà fruibili i suoi archivi per le ricerche sulle vicende da raccontare e in alcuni casi, metterà in contatto gli allievi con i discendenti delle vittime.
A completamento del corso, ci sarà un ciclo di lezioni teoriche e propedeutiche, tenute dallo scrittore e sceneggiatore Giampiero Rigosi su diversi temi tra cui la costruzione drammaturgica e i personaggi.

L’ area letteratura è in collaborazione con: Bompiani, Istituto di Storia Contemporanea di
Reggio Emilia.
Per informazioni e iscrizioni: http://ift.tt/2ft8ug5.

Ufficio stampa
IVANA CELANO – Cell. 349 06 44 923 – Tel. 051.0988170 stampa@bottegafinzioni.com

***
Bottega Finzioni è una scuola di scrittura, uno studio professionale e una casa di produzione. Un luogo dove nascono le storie e dove l’idea di narrare si realizza in tutte le declinazioni mediali possibili: dai romanzi ai fumetti, dal cinema alla televisione, dal teatro alla radio. Come nelle antiche botteghe rinascimentali, allievi e maestri lavorano insieme su progetti già in produzione o che saranno ideati e sviluppati in Bottega per essere proposti all’esterno. È stata fondata nel 2010 a Bologna da Carlo Lucarelli (Capo Bottega), Michele Cogo (Direttore), Giampiero Rigosi (Coordinatore Area Letteratura) e Beatrice Renzi (Vice Direttore).
Le iscrizioni alle selezioni per i corsi 2017 sono aperte fino al 18 dicembre 2016.

Bottega Finzioni ha il patrocinio del Comune di Bologna, del corso di laurea in DAMS, Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, dell’Università di Bologna e della Cineteca di Bologna. Bottega Finzioni ha il sostegno e la collaborazione di Coop Alleanza
3.0, della Fondazione Unipolis. Al progetto collaborano le Librerie.coop.

Partner: Stefilm International Srl, Ruvido Produzioni Srl, Betamedia Spa, A & E- Television Networks Italy Srl, Srl, ITC2000 Srl, Rai, Radiotelevisione Italiana Spa – Rai Fiction, Vela Film Srl, Fastfilm Srl, Apapaja Srl, De Agostini Editore Spa – DeAKids, De Agostini Editore Spa – DeAJunior, De Agostini Editore Spa – Super, Arnoldo Mondadori Editore Spa, Associazione Home Movies, IV Productions, Associazione Documentary in Europe, Graphilm Srl, Vallaround Srl, Echi Visivi Produzioni Cinematografica Srl, Fenix Studio SrL, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, MatitAnimatA Srl, Solaria Srl.


 

OPEN DAY IN BOTTEGA
SABATO 3 DICEMBRE, DALLE ORE 14.00 ALLE ORE 18.30
Bottega Finzioni, via delle Lame 114, Bologna

“Bottega Finzioni è un modo di fare formazione nuovo. Anzi, antichissimo.
Quello che s’intende riprendere è il metodo della bottega, dove si lavorava assieme, allievi e maestri, al materiale vivo, che in questo caso saranno le narrazioni. Narrazioni fatte con parole o con immagini: racconti, romanzi, sceneggiature di film, teatro, fiction televisive, documentari o programmi di approfondimento.
Bottega Finzioni vuol essere un vivaio di persone con volontà e passione, una fucina di idee che possano
essere realizzate, e si presenta fin da ora come un luogo pieno di storie che aspettano di essere raccontate.”
Carlo Lucarelli, Capo Bottega
Open day in Bottega, ovvero un momento per accogliere le domande dei nostri potenziali allievi e presentare loro i corsi e i progetti in essere.

Programma del pomeriggio:
Ore 14 – 14.30
presentazione di Bottega finzioni e aspetti tecnici
Ore 14.30 – 15.30
presentazione AREA PRODUZIONI AUDIOVISIVE E MULTIMEDIALI PER BAMBINI E RAGAZZI (Manuela Draghetti e Janna Carioli)
Ore 15.30-16.30
presentazione AREA NON FICTION (Francesco Merini e Antonella Beccaria)
Ore 16.30-17.30
presentazione AREA LETTERATURA (Giampiero Rigosi e Jacopo Donati)
Ore 17.30-18.30
presentazione AREA FICTION (Christian Poli, Michele Cogo e Sara Olivieri)

Modulo per iscriversi all’Open Day scaricabile entro il 2 dicembre su http://ift.tt/2ft8ug5

UFFICIO STAMPA
Ivana Celano cell. +39 349 06 44 923 email: stampa@bottegafinzioni.com http://ift.tt/2fxAouZ
***
Bottega Finzioni è una scuola di scrittura, uno studio professionale e una casa di produzione. Un luogo dove nascono le storie e dove l’idea di narrare si realizza in tutte le declinazioni mediali possibili: dai romanzi ai fumetti, dal cinema alla televisione, dal teatro alla radio. Come nelle antiche botteghe rinascimentali allievi e maestri lavorano insieme su progetti già in produzione o che saranno ideati e sviluppati in Bottega per essere proposti all’esterno. È stata fondata nel 2010 a Bologna da Carlo Lucarelli (Capo Bottega), Michele Cogo (Direttore), Giampiero Rigosi (Coordinatore Area Letteratura) e Beatrice Renzi (Vice Direttore).



from WordPress http://ift.tt/2gEpPlX
Vai su www.afnews.info per altre news!

Manuscripta, festival della letteratura a fumetti

Manuscripta, festival della letteratura a fumetti
c.s.: Venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 dicembre 2016 è in programma “Manuscripta – Festival della letteratura a fumetti”, evento promosso e organizzato dal Presìdio del libro di Martina Franca in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi, l’Associazione Terra Terra/Manufacta e il Laboratorio Urbano Arte Franca. La rassegna, alla sua prima edizione, ospiterà grandi nomi del fumetto italiano e numerose attività adatte al pubblico di ogni età: presentazioni di libri, incontri con gli autori, mostre, seminari, workshop e proiezioni audiovisive per grandi e piccini ispirate a famosi graphic novel.

Manuscripta

Festival della letteratura a fumetti – 1^ Edizione
Martina Franca (TA) – 2|3|4 dicembre 2016

Sono tre i luoghi di Martina Franca in cui si terrà la manifestazione: l’Ospedaletto (Via Orfanelli n.7), struttura a corte di fine ‘700 situata in pieno centro storico, già sede del concept “Manufacta” nonché dell’Associazione Terra Terra; l’Ex Convento di San Domenico, anch’esso situato nel cuore della città vecchia, sede della Fondazione Paolo Grassi (Via Metastasio n.20 o Via Principe Umberto n.14) e Arte Franca all’interno della Villa del Carmine, sede dei laboratori urbani di Martina Franca, deputata ad ospitare i workshop.

Gli appassionati della nona arte potranno incontrare artisti molto affermati, legati principalmente al background del fumetto indipendente, quali Dr.Pira e Ratigher, ma anche esordienti con plauso di pubblico e critica, quali Cristina Portolano e Walter Trono (autore dell’immagine del manifesto), invitati a presentare al pubblico le ultime creazioni editoriali. Tra gli artisti pugliesi ospiti, gli autori BeccoGiallo Ilaria Ferramosca e Gian Marco De Francisco e il trio tarantino di LABO Fumetti composto da Gianfranco Vitti, Fabrizio Liuzzi e Gabriele Benefico. E ancora: l’editore Federico Zaghis che, con la sua casa editrice BeccoGiallo, sta contribuendo allo sviluppo del graphic novel in Italia, l’editore Gabriele di Fazio che, insieme a Ratigher, si occupa dell’etichetta indipendente Flag Press, e Pasquale Ruju, storico sceneggiatore di Tex, Cassidy e Dylan Dog.

Più di centocinquanta le tavole distribuite nelle tre mostre allestite presso l’Ospedaletto e la Fondazione Paolo Grassi: “Dal CINEMA al FUMETTO. Omaggio a Rodolfo Valentino” è l’importante collettiva d’autore dedicata al fascino raffinato di Rodolfo Valentino, a cura di Alessio Fortunato; “12 SCRITTORI A MATITA”, mostra personale di Piero Angelini (direttore artistico del festival assieme a Serena Dovì) dedicata a dodici tra i più grandi scrittori di sempre; “FUMETTI DAL PRESENTE”, imperdibile collettiva sul fumetto italiano contemporaneo che raccoglie ottanta tavole disegnate da quaranta tra gli artisti più letti oggi in Italia.

Durante il festival Serena Dovì presenterà al pubblico il suo documentario (già presentato ai festival di Treviso, Lucca e Bologna) “Fumetti dal futuro – quattro storie di autoproduzione” [Empy Fridge, 2016] dedicato all’autoproduzione fumettistica in Italia e ai lavori di Alessandro Baronciani, Ratigher, Dr.Pira e Maicol&Mirco.

Non mancheranno momenti dedicati alla formazione grazie alla realizzazione di quattro workshop a cura degli artisti Dr.Pira, Cristina Portolano, Walter Trono, Gianfranco Vitti e Gabriele Liuzzi, il cui fine sarà quello di guidare i partecipanti (anche alla loro prima esperienza, bimbi inclusi) nella prassi legata al mondo del fumetto, dall’illustrazione alla creazione di una fanzine, passando per tecniche di inchiostrazione e colorazione.

Manuscripta darà inoltre spazio a conversazioni e approfondimenti: il giornalista Pierluigi Rota analizzerà l’evoluzione del fumetto dal genere seriale al romanzo disegnato; la sceneggiatrice Alessia Lepore curerà una masterclass per gli alunni delle scuole secondarie sul rapporto tra fumetto e cinema, a partire dal noto romanzo di Marjane Satrapi “Persepolis”.

Infine, sabato e domenica sera la suggestiva cornice di Casa Cappellari ospiterà il djset a cura di Dr.Pira e lo spettacolo di cabaret di Silvana Topin.

INGRESSO LIBERO
WORKSHOP SU ISCRIZIONE

Il programma completo sul sito: http://ift.tt/2f3hy9T



from WordPress http://ift.tt/2gBEfa9
Vai su www.afnews.info per altre news!

Messaggero dei Ragazzi – Dicembre 2016

Màcheri presenta: Tex, Sfida nel Montana con Giulio De Vita

Màcheri presenta: Tex, Sfida nel Montana con Giulio De Vita

c.s.: Siamo lieti di invitarvi all’inaugurazione della mostra Tex Sfida nel Montana di Giulio de Vita, ed. Bonelli.

A poca distanza dall’inaugurazione de l’Archivio del fumetto d’alta quota Paolo Cossi, l’Associazione Màcheri propone un grande evento nella storia del fumetto nella montagna pordenonese.

Questa mostra di tavole originali, rende omaggio a uno dei più longevi personaggi del fumetto italiano e mondiale, interpretata da una delle eccellenze pordenonesi nell’attuale panorama del fumetto italiano.

Questo albo rappresenta una scelta editoriale che vede la Casa Editrice Bonelli attenta a sviluppare storie di Tex in un formato e una cifra narrativa vicina alla produzione nel mercato francese, 46 pagine, su carta patinata, a colori, cartonato, un prodotto da libreria ma anche da edicola.

Una splendida occasione per uno degli autori che meglio interpreta, in Italia, la peculiarità di realizzazione, grafiche e narrative che questo formato permette.

Inoltre il lavoro si sviluppa in una location a noi cara, quella della montagna, visto che siamo ospitati dal Comune di Andreis e dal Parco Naturale delle Dolomiti Friulane nel Centro Visite di Andreis.

Màcheri ha scelto di incontrare la montagna, convinto che la particolarità del contesto, la sua storia, il rispetto dell’ambiente naturale e delle persone che lo vivono, sia un’incubatrice di un modo diverso di proporre il mondo del fumetto e la sua complessità con ritmi e narrazioni alla portata delle persone di qualsiasi età.

La finalità dell’Associazione Màcheri è la promozione e divulgazione dell’arte del fumetto, attraverso il centro di documentazione, l’organizzazione di corsi, incontri con gli autori, mostre ed eventi legati alla nona arte. Le proposte avranno diversa formulazione: laboratori per le scuole o gruppi nella giornata oppure percorsi di formazione a carattere residenziale della durata di più giorni.

Màcheri gestisce l’Archivio del Fumetto d’Alta Quota PAOLO COSSI, basato sulla biblioteca privata di Paolo Cossi e sulle donazioni di autori, privati, case editrici e acquisti, archivio che ad un mese dall’inaugurazione, ha aumentato, grazie alle donazioni, la sua disponibilità arrivando a 3000 fumetti, tra albi, graphic novel, saggi e tesi di laurea.

Il centro di documentazione, unico esempio nel Triveneto, nasce con l’intenzione di essere uno strumento d’informazione, studio e consultazione, per tutti: appassionati, studenti e curiosi dell’ampio universo del fumetto.

Con un occhio al mondo del professionismo e l’attenzione a permettere a curiosi e appassionati di conoscere le sfaccettature di questa arte, siete tutti invitati all’incontro con Tex Sfida nel Montana, ad Andreis, Centro Visite del Parco Naturale delle dolomiti Friulane, giovedì 8 dicembre 2016, alle 17.00, interverrà l’autore Giulio De Vita che dialogherà con Vincenzo Bottecchia, Vicepresidente dell’Associazione Màcheri.

Nel pomeriggio, l’autore incontrerà una scolaresca in visita, e illustrerà loro la mostra.

La mostra rimarrà aperta tutti i sabato e domenica fino all’8 gennaio dalle 15.00 alle 18.00, tranne nelle giornate del 24,25,31 dicembre 2016 e 1 gennaio 2017.

Note Biografiche di Giulio De Vita

Giulio De Vita: Pordenonese classe 71. Inizia a 16 anni come disegnatore pubblicitario, esordisce nel fumetto con “Lazarus Ledd” (1993, ed. Star Comics su testi di Ade Capone) e alcune copertine di supereroi per Marvel Italia. In seguito realizza la copertina di un disco “La Donna, il Sogno, il Grande Incubo” degli 883, storyboard di diversi videoclip musicali di artisti del calibro di Sting, Zucchero e Vasco Rossi (per la regia di Roman Polanski del video “Gli angeli”) e alcune regie. Ha realizzato character design del film “Aida degli alberi” di Guido Manuli e alla serie a fumetti “Kylion” (ed. Disney su testi di Francesco Artibani). Successivamente approda al mercato francese che lo acclama come uno dei disegnatori realistici più apprezzati della sua generazione: “Les Ombres de la Lagune” (2000, ed. Soleil su testi di François Corteggiani), “Le Dècalogue” (2001, ed. Glènat su testi di Frank Giroud), “James Healer” (2002-2004, ed. Lombard su testi di Yves Swolfs), “Wisher” (2006-2010, ed. Lombard su testi di Sebastien Latour), “Les Mondes de Thorgal, Kriss de Valnor” (2010-2015, ed. Lombard su testi di Yves Sentes).



from WordPress http://ift.tt/2fwEjIr
Vai su www.afnews.info per altre news!

lunedì 28 novembre 2016

Movimento e “temporalità”: un raffronto tra fumetto e animazione

Movimento e “temporalità”: un raffronto tra fumetto e animazione

Stimolante articolo sul blog di Animation Studies:

 



from WordPress http://ift.tt/2gPxAK2
Vai su www.afnews.info per altre news!

Annie Awards 2017: tutte le nominations

Annie Awards 2017: tutte le nominations

La cerimonia di assegnazione dei 44.mi Annie Awards si terrà sabato 4 febbraio 2017 presso la UCLA’s Royce Hall a Los Angeles, California.

Best Animated Feature

  • Finding Dory – Pixar Animation Studios
  • Kubo and the Two Strings – LAIKA
  • Kung Fu Panda 3 – DreamWorks Animation
  • Moana – Walt Disney Animation Studios
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios

Best Animated Feature – Independent

  • Long Way North – Produced by Sacrebleu Productions, Maybe Movies, Norlum Studios, France 3 Cinéma and 2 Minutes
  • Miss Hokusai – Production I.G
  • My Life As A Zucchini – Rita Productions, Blue Spirit Productions, Gebeka Films, KNM
  • The Red Turtle – Studio Ghibli – Wild Bunch – Why Not Productions
  • Your Name. – CoMix Wave Films

Best Animated Special Production

  • Audrie & Daisy – A production of AfterImage Public Media in association with Actual Films for Netflix
  • Kung Fu Panda: Secrets of the Scroll – DreamWorks Animation
  • Little Big Awesome – Titmouse, Inc. / Amazon Studios
  • Middle School: The Worst Years of My Life – CBS Films/J.P. Entertainment/Participant Media
  • Pear Cider and Cigarettes – Massive Swerve Studios and Passion Pictures Animation

Best Animated Short Subject

  • Blind Vaysha – National Film Board of Canada
  • Deer Flower – Studio ZAZAC
  • Path Title Sequence – Acme Filmworks
  • Pearl – Google Spotlight Stories/Evil Eye Pictures
  • Piper – Pixar Animation Studios

Best Animated Television/Broadcast Commercial

  • Duelyst – Powerhouse Animation Studios, Inc.
  • LEGO Star Wars: The Force Awakens Trailer – Plastic Wax
  • Lily & the Snowman – Hornet
  • Loteria ‘Night Shift’ – Passion Pictures Ltd
  • The Importance of Paying Attention: Teeth – Bill Plympton Studio

Best Animated Television/Broadcast Production For Preschool Children

  • Ask the StoryBots – Episode: Why Do I Have to Brush My Teeth? – JibJab Bros. Studios for Netflix
  • Peg + Cat – Episode: The Disappearing Art – Problem – The Fred Rogers Company/ 9ate7 Productions
  • Puffin Rock – The First Snow – Episode: 59 – Cartoon Saloon, Dog Ears, Penguin Random House
  • The Stinky & Dirty Show – Episode: Squeak – Amazon Studios and Brown Bag Films
  • Tumble Leaf – Episode: Mighty Mud Movers / Having a Ball – Amazon Studios and Bix Pix Entertainment

Best Animated Television/Broadcast Production For Children

  • Adventure TIme – Episode: Bad Jubies – Bix Pix Entertainment Cartoon Network Frederator Studios
  • DreamWorks Voltron Legendary Defender – Episode: Return of the Gladiator – DreamWorks Animation Television
  • Elena of Avalor – Episode: A Day to Remember – Disney Television Animation
  • Teenage Mutant Ninja Turtles – Episode: Trans-Dimensional Turtles – Nickelodeon
  • Wander Over Yonder – Episode: My Fair Hatey – Disney Television Animation

Best General Audience Animated Television/Broadcast Production

  • Bob’s Burgers – Episode: Glued, Where’s My Bob? – Bento Box Entertainment
  • BoJack Horseman – Episode: Fish Out Of Water – Tornante Productions, LLC for Netflix
  • Long Live the Royals – Episode: Punk Show – Cartoon Network Studios
  • The Simpsons – Barthood – Episode: Barthood- Gracie Films in Association with 20th Century Fox Television
  • The Venture Bros – Episode: Hostile Makeover – Titmouse, Inc.

Best Student Film

  • Citipati – Filmakademie Baden-Wuerttemberg
  • FISHWITCH – Adrienne Dowling
  • The Abyss – Liying Huang
  • The Wrong End of the Stick – Terri Matthews
  • Twiddly Things – Adara Todd

INDIVIDUAL ACHIEVEMENT CATEGORIES___________________

Outstanding Achievement, Animated Effects in an Animated Production

  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Lead Effects Artist: David Horsley, CG Look Development Lead: Eric Wachtman, Senior Compositor: Timur Khodzhaev, Compositor: Daniel Leatherdale, Lead CG Lighter: Terrance Tomberg
  • Kung Fu Panda 3 – DreamWorks Animation – Effects Sequence Lead: Matt Titus, Effects Sequence Lead: Jeff Budsberg, Effects Sequence Lead: Carl Hooper, Effects Sequence Lead: Louis Flores, Effects Sequence Lead: Jason Mayer
  • Moana – Walt Disney Animation Studios – Head of Effects Animation: Marlon West, Effects Lead: Erin V. Ramos, Effects Lead: Blair Pierpont, Foundation Effects Lead: Ian J. Coony
    Effects Lead: John M. Kosnik
  • The Red Turtle – Studio Ghibli – Wild Bunch – Why Not Productions – Special Effects Supervisor: Mouloud Oussid
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Effects Lead: Thom Wickes, Effects Lead: Henrik Fält, Effects Animator: Dong Joo Byun, Effects Animator: Rattanin Sirinaruemarn, Effects Animator: Sam Klock

Outstanding Achievement, Animated Effects in a Live Action Production

  • Deepwater Horizon – The Rig – Lionsgate – Effects TD Supervisor: Raul Essig, Digital Artist : Mark Chataway, Lead Digital Artist : George Kuruvilla, Digital Artist : Mihai Cioroba
  • Dr. Strange – Mirror Dimension – Marvel Studios – FX Supervisor: Georg Kaltenbrunner, Digital Artist : Michael Marcuzzi, Digital Artist : Thomas Bevan, Digital Artist : Andrew Graham, Digital Artist: Jihyun Yoon
  • Ghostbusters – Iloura – Animator: Terry Bannon, Animator: Nicholas Tripodi, Animator: Daniel Fotheringham, Animator: Matt Weaver, Animator: Julien Boudou
  • The BFG – Amblin Entertainment Walt Disney Pictures – Lead Effects TD: Claude Schitter, Senior Previs Animator: Benjaman Folkman, Senior Effects TD: Gary Boyle, FX Supervisor: David Caeiro, CG Supervisor: Luke Millar
  • Warcraft – Magic – Legendary/ Universal – FX Supervisor: John Hansen, Lead Artist : George Kuruvilla, Lead Artist : Alexis Hall, Lead Artist : Gordon Chapman, Lead Artist : Ben O’Brien

Outstanding Achievement, Character Animation in an Animated TV/Broadcast Production

  • Atomic Puppet – Mercury Filmworks, Gaumont Animation, Technicolor – Character Animator: Barry Kennedy, Character: Disastro, Phil Felt, Joey Felt, Old Man, Atomic Puppet, Mookie, Vivian Felt, Smoke Monster, Principal Wartickle, Sword Sister (Paulina), Were-chicken, Chicken, Mr. Inkwood, Cornelius (Octopus), Atomic Android, incidental characters
  • DreamWorks Trollhunters – Episode: Becoming, Part 1, DreamWorks Animation Television, Character Animator: Mike Chaffe Character: Blinky, Aaarrrgghh!!
  • The Snowy Day – Amazon Studios and Karrot Entertainment – Lead Animator: Rob Thomson Character: Peter, Mom, Nana + all characters included in reel
  • Tumble Leaf – Episode: Thinking Outside The Hoop / Fig’s Hay- Maze-ing Wander – Amazon Studios and Bix Pix Entertainment – Lead Animator: Dan MacKenzie Character: Fig, Hedge, Stick, Okra, Maple, Pine, Buckeye, Gourd, Chickens
  • Tumble Leaf – Episode: Mighty Mud Movers / Having A Ball – Amazon Studios and Bix Pix Entertainment – Lead Animator: Joe Heinen Character: Fig, Hedge, Stick, Buckeye, Pine, Beetles

Outstanding Achievement, Character Animation in a Feature Production

  • Finding Dory – Pixar Animation Studios – Character Development and Animation: Erick Oh Character: All Characters
  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Animator: Jan Maas Character: Multiple
  • Kung Fu Panda 3 – DreamWorks Animation – Animation Supervisor: Ludovic Bouancheau, Character: Various
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Animator : Dave Hardin Character: Judy Hopps, Stu Hopps, Bonnie Hopps, Chief Bogo, Nick Wilde
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Animator : Chad Sellers Character: Mr. Big, Koslov, Judy Hopps, Nick Wilde, Flash

Outstanding Achievement, Character Animation in a Live Action Production

  • Captain America: Civil War – Spider-man – Marvel Studios – ILM Animation Supervisor: Steve Rawlins, CG Lead Artist: Ebrahim Jahromi, Associate Animation Supervisor: Cedric Lo,
    CG Lead Artist: Stephen King, Digital Artist: Yair Gutierrez
  • Games of Thrones Battle of the Bastards – Series 6 Episode 9 – HBO – Visual Effects By Iloura: Nicholas Tripodi, Visual Effects By Iloura: Dean Elliott, Visual Effects By Iloura: James Hollingworth, Visual Effects By Iloura: Matt Weaver
  • The Jungle Book – Walt Disney Pictures – Animation Supervisor: Andrew R. Jones, Animation Supervisor: Peta Bayley, Animation Supervisor: Gabriele Zucchelli, Character Supervisor: Benjamin Jones
  • The Jungle Book – Walt Disney Pictures – Animation Supervisor: Andrew R. Jones, Senior Animation Supervior: Paul Story, Animation Supervisor: Dennis Yoo, Motion Editor: Eteuati Tema, Senior Facial Modeller: Andrei Coval
  • Warcraft – Orcs – Legendary/ Universal – Animation Supervisor: Hal Hickel, Digital Artist : Jee Young Park, Digital Artist: Kai-Hua Lan, Animation Supervisor: Cedric Lo, Animation Supervisor: KimHuat Ooi

Outstanding Achievement, Character Animation in a Video Game

  • Teenage Mutant Ninja Turtles: Legends – Ludia Inc. – Character Animator: Lucio Mennillo, Character: Donatello Vision, Character Animator: Martine Quesnel, Character: Leonardo Vision, Character Animator: Alexandre Cheff, Character: Donatello LARP, Character Animator: Laura Gorrie, Character: Leatherhead LARP, Lead Animator: Guillaume Charrin, Character: Raphael Vision
  • Titanf all 2 – Respawn Entertainment, LLC – Character Animator: Ranon Sarono, Character: Jack Cooper, BT-7274, Weapons, Character Animator: Shawn Wilson, Character: BT-7274, Creatures, Lead Animator: Mark Grigsby Character: BT- 7274, Jack Cooper, Viper, Weapons, Lead Animator: Paul Messerly Character: BT-7274, Jack Cooper, AI, Character Animator: Moy Parra Character: BT-7274, Villains
  • Uncharted 4: A Thief ‘s End – Naughty Dog – Lead Animator: Jeremy Yates Character: All, Lead Animator: Almudena Soria Character: All, Lead Animator: Eric Baldwin Character: All, Lead Animator: Paul Davies Character: All, Lead Animator: Tom Bland Character: All
  • Witcher 3 Expansion Packs – Character Animation Reel – CDProjekt Red – Lead Animator: Sebastian Kalemba, Character: Directing role

Outstanding Achievement, Character Design in an Animated TV/Broadcast Production

  • Counterfeit Cat – Episode: 28 Seconds Later – Tricon Kids & Family and Wildseed Kids – Art Director: Raphaël Chabassol Character: Full cast: Max, Gark, Betty, etc.
  • DreamWorks Trollhunters – Episode: Win, Lose or Draal – DreamWorks Animation Television – Character Designer: Victor Maldonado, Character: All Characters, Character Designer: Alfredo Torres, Character: All Characters, Character Designer: Jules Rigolle Character: All Characters
  • Pig Goat Banana Cricket – Episode: It’s Time to Slumber Party – Nickelodeon – Character Designer: Jennifer Wood, Character: Cricket with Turbine Nose, Burgerstein Nose Picking, Pig Window Squished, Moms Raisin, Angry Old Raisin Toothless, Angry Old Raisin Falling, Pig Melting, Incidental Adult 0014 Army, Sergeant Broseph Red Eyes, General Potato, Goat Soldier Dizz
  • Rain or Shine – Google Spotlight Stories/Nexus Studios – Character Design: Robin Davey Character: Multiple
  • Wander Over Yonder – Episode: The Night Out – Disney Television Animation – Character Designer: Benjamin Balistreri, Character: multiple characters

Outstanding Achievement, Character Design in an Animated Feature Production

  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Character Designer: Shannon Tindle, Character: Multiple
  • Moana – Walt Disney Animation Studios – Art Director Characters: Bill Schwab, Character: Moana, Maui, Pua, Heihei, Tamatoa, Kakamora, Lalotai Characters (Realm of Monsters), Visual Development Artist: Jin Kim Character: Moana, Maui, Gramma Tala, Sina, Ancestor, Wayfinders, Lalotai Characters (Realm of Monsters), Te Kā
  • The Secret Life of Pets – Illumination Entertainment – Character Design by: Eric Guillon Character: All
  • Trolls – DreamWorks Animation – Art Director: Tim Lamb Character: Trolls, Character Designer: Craig Kellman, Character: Bergens
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Character Design : Cory Loftis Character: Nick Wilde, Judy Hopps, Flash, Chief Bogo, Clawhauser, Mr. Big, Fru Fru, Koslov, Bellwether, Yax, Finnick, Doug, Mr. and Mrs. Otterton, Duke Weaselton, Misc. Characters

Outstanding Achievement, Directing in an Animated TV/Broadcast Production

  • A Love Story – Passion Pictures – Director: Saschka Unseld
  • Adventure Time – Episode: Bad Jubies – Cartoon Network Studios – Director: Kirsten Lepore
  • Open Season: Scared Silly – Episode: Open Season: Scared Silly – Sony Pictures Animation – Director: David Feiss
  • Pearl – Google Spotlight Stories/Evil Eye Pictures – Director: Patrick Osborne
  • Wander Over Yonder – Episode: My Fair Hatey – Disney Television Animation – Director: Dave Thomas, Director: Eddie Trigueros, Director: Justin Nichols

Outstanding Achievement, Directing in an Animated Feature Production

  • Kubo and the Two Strings – LAIKA- Director: Travis Knight
  • My Life As A Zucchini – Rita Productions, Blue Spirit Productions, Gebeka Films, KNM – Director: Claude Barras
  • The Red Turtle – Studio Ghibli – Wild Bunch – Why Not Productions – Director: MICHAEL DUDOK DE WIT
  • Your Name. – CoMix Wave Films – Director: Makoto Shinkai
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Director: Byron Howard, Director: Rich Moore

Outstanding Achievement, Music in an Animated TV/Broadcast Production

  • Bob’s Burgers – Episode: Glued, Where’s My Bob? – Bento Box Entertainment – Composer: Loren Bouchard, Composer: John Dylan Keith
  • Disney Mickey Mouse – Episode: Dancevidaniya – Disney Television Animation – Composer: Christopher Willis
  • DreamWorks Trollhunters – Episode: Becoming, Part 1 – DreamWorks Animation Television – Composer: Alexandre Desplat, Composer: Tim Davis
  • Pearl – Google Spotlight Stories/Evil Eye Pictures – Composer: Scot Stafford, Composer/Lyricist: Alexis Harte, Composer/Lyricist: JJ Wiesler
  • Star Wars Rebels – Episode: #2-24: “Twilight of the Apprentice” – Lucasfilm Ltd. / Disney XD – Composer: Kevin Kiner

Outstanding Achievement, Music in an Animated Feature Production

  • Batman: Return of the Caped Crusaders – Warner Bros. Animation – Composer: Kristopher Carter, Composer: Lolita Ritmanis, Composer: Michael McCuistion
  • Sing – Illumination Entertainment – Composer: Joby Talbot
  • The Little Prince – Netflix and On Animation Studios – Composer: Hans Zimmer, Composer: Richard Harvey, Composer/Lyricist: Camille (no last name)
  • The Red Turtle – Studio Ghibli – Wild Bunch – Why Not Productions – Composer: LAURENT PEREZ DEL MAR
  • The Secret Life of Pets – Illumination Entertainment – Composer: Alexandre Desplat

Outstanding Achievement, Production Design in an Animated TV/Broadcast Production

  • Adventure TIme – Episode: Bad Jubies – Bix Pix Entertainment Cartoon Network Frederator Studios – Production Design: Jason Kolowski
  • Pearl – Google Spotlight Stories/Evil Eye Pictures – Production Design: Tuna Bora
  • Puffin Rock – Episode: The First Snow – Cartoon Saloon, Dog Ears and Penguin for Netflix – Production Design: Lily Bernard
  • Rain or Shine – Google Spotlight Stories/Nexus Studios – Production Design: Robin Davey
  • The Mr. Peabody & Sherman Show – Episode: The Wrath of Hughes – DreamWorks Animation Television – Production Design: Kevin Dart, Production Design: Sylvia Liu, Production Design: Chris Turnham, Production Design: Eastwood Wong

Outstanding Achievement, Production Design in an Animated Feature Production

  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Production Design: Nelson Lowry, Production Design: Trevor Dalmer, Production Design: August Hall, Production Design: Ean McNamara
  • Kung Fu Panda 3 – DreamWorks Animation – Production Design: Raymond Zibach, Production Design: Max Boas
  • The Little Prince – Netflix and On Animation Studio – Production Design: Lou Romano, Production Design: Alexander Juhasz, Production Design: Celine Desrumaux
  • Trolls – DreamWorks Animation – Production Design: Kendal Cronkhite, Production Design: Tim Lamb
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Production Design: David Goetz, Production Design: Matthias Lechner

Outstanding Achievement, Storyboarding in an Animated TV/Broadcast Production

  • Atomic Puppet – Episode: Sick Day – Mercury Filmworks, Gaumont Animation, Technicolor – Storyboard Artist: Kyle Marshall
  • Disney Mickey Mouse – Episode: Road Hogs – Disney Television Animation – Storyboard Artist: Heiko Von Drengenberg
  • DreamWorks Trollhunters – Episode: Win, Lose or Draal – DreamWorks Animation Television – Storyboard Artist: Hyunjoo Song
  • Milo Murphy’s Law – Episode: “Going the Extra Milo” – Disney Television Animation – Storyboard Artist: Dan Povenmire, Storyboard Artist: Kyle Menke
  • The Adventures of Puss in Boots – Episode: Prey Time – DreamWorks Animation Television – Storyboard Artist: Ben Juwono

Outstanding Achievement, Storyboarding in an Animated Feature Production

  • Finding Dory – Pixar Animation Studios – Storyboard Artist: Trevor Jimenez
  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Storyboard Artist: Mark Garcia
  • Moana – Walt Disney Animation Studios – Storyboard Artist: Normand Lemay
  • Trolls – DreamWorks Animation – Storyboard Artist: Claire Morrissey
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Storyboard Artist: Dean Wellins

Outstanding Achievement, Voice Acting in an Animated TV/Broadcast Production

  • BoJack Horseman – Episode: Multiple Episodes – Tornante Productions, LLC for Netflix – Starring: Alison Brie Character: Diane Nguyen
  • Open Season: Scared Silly – Episode: Open Season: Scared Silly – Sony Pictures Animation – Voice Actor: Will Townsend Character: Mr. Weenie
  • Splash and Bubbles – Episode: #102 “I Only Have Eyespots”/”Double Bubbles” – The Jim Henson Compay and Herschend Entertainment – Puppeteer: Leslie Carrara-Rudolph, Character: Bubbles
  • Star Wars Rebels – Episode: #3-05: “Hera’s Heroes” – Lucasfilm Ltd. / Disney XD – Starring: Lars Mikkelsen Character: Grand Admiral Thrawn
  • The Mr. Peabody & Sherman Show – Episode: Ponce de León – DreamWorks Animation Television – Cast: Carlos Alazaraqui Character: Ponce de León

Outstanding Achievement, Voice Acting in an Animated Feature Production

  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Kubo: Art Parkinson Character: Kubo
  • Moana – Walt Disney Animation Studios – Voice Actress: Auli’i Cravalho Character: Moana
  • STORKS – Warner Animation Group – Voice of Tulip : Katie Crown Character: Tulip
  • Trolls – DreamWorks Animation – Cast: Zooey Deschanel Character: Bridget
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Voice Actor: Jason Bateman Character: Nick Wilde

Outstanding Achievement, Writing in an Animated TV/Broadcast Production

  • Bob’s Burgers – Episode: The Hormone-iums – Bento Box Entertainment – Writer: Lizzie Molyneux, Writer: Wendy Molyneux
  • Gravity Falls – Episode: Weirdmageddon 3: Take Back The Falls – Disney TV Animation – Writer: Shion Takeuchi, Writer: Mark Rizzo, Writer: Jeff Rowe, Writer: Josh Weinstein, Writer: Alex Hirsch
  • Puffin Rock – The First Snow – Episode: 59 – Cartoon Saloon, Dog Ears, Penguin Random House – Writer: Davey Moore
  • The Simpsons – Barthood – Episode: Barthood – Gracie Films in Association with 20th Century Fox Television – Writer: Dan Greaney
  • The Simpsons – The Burns Cage – Episode: The Burns Cage – Gracie Films in Association with 20th Century Fox Television – Writer: Rob LaZebnik

Outstanding Achievement, Writing in an Animated Feature Production

  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Writer: Marc Haimes, Writer: Chris Butler
  • My Life As A Zucchini – Rita Productions, Blue Spirit Productions, Gebeka Films, KNM – Writer: Céline Sciamma
  • The Red Turtle – Studio Ghibli – Wild Bunch – Why Not Productions – Writer: Michael Dudok de Wit, Writer: Pascale Ferran
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Writer: Jared Bush, Writer: Phil Johnston

Outstanding Achievement, Editorial in an Animated TV/Broadcast Production

  • All Hail King Julien – Episode: King Julien Superstar! – DreamWorks Animation Television – Nominee: David Craig, Nominee: Jeff Adams
  • Bob’s Burgers – Episode: Sea Me Now – Bento Box Entertainment – Nominee: Mark Seymour, Nominee: Chuck Smith, Nominee: Eric Davidson
  • Disney Mickey Mouse – Episode: Sock Burglar – Disney Television Animation – Nominee: Illya Owens
  • Gravity Falls – Episode: Weirdmageddon 3: Take Back The Falls – Disney TV Animation – Nominee: Kevin Locarro, Nominee: Andrew Sorcini, Nominee: Nancy Frazen, Nominee: Tony Mizgalski
  • Star Wars Rebels – Episode: #2-24: “Twilight of the Apprentice” – Lucasfilm Ltd. / Disney XD, Nominee: Joe E. Elwood, Nominee: Alex McDonnell

Outstanding Achievement, Editorial in an Animated Feature Production

  • April and the Extraordinary World – Je Suis Bien Content, Studiocanal – Nominee: Nazim Meslem
  • Kubo and the Two Strings – LAIKA – Nominee: Christopher Murrie
  • Moana – Walt Disney Animation Studios – Nominee: Jeff Draheim
  • SAUSAGE PARTY – Columbia Pictures Annapurna Pictures – Nominee: Kevin Pavlovic
  • Zootopia – Walt Disney Animation Studios – Nominee: Fabienne Rawley – Nominee: Jeremy Milton

 

JURIED AWARDS__________________________________

Winsor McCay Award – for their career contributions to the art of animation

  • Dale Baer
  • Caroline Leaf
  • Mamoru Oshii

Ub Iwerks Award – for technical advancement in the art of animation

  • Google Spotlight’s Virtual Reality Platform

Special Achievement Award

  • Life, Animated

June Foray Award – for their significant and benevolent or charitable impact on the art and industry of animation

  • Bill & Sue Kroyer

Certificate of Merit

  • Leslie Ezeh
  • Gary Perkovac


from WordPress http://ift.tt/2gPteTg
Vai su www.afnews.info per altre news!

La “Luisa in inverno” di Laguionie dal 22 dicembre in Italia

La “Luisa in inverno” di Laguionie dal 22 dicembre in Italia

“Louise en hiver“, l’ultimo poetico e toccante lungometraggio dell’illustre veterano del cinema di animazione francese Jean-François Laguionie, approderà  finalmente nelle sale italiane il 22 dicembre prossimo, distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection col titolo “Le stagioni di Louise”.

Vincitore del Grand Prize for Best Animated Feature all’ultima edizione dell’Ottawa International Animation Festival, l’opera è incentrata sulle vicende di un’anziana signora che, rimasta intrappolata da sola nella cittadina di mare in cui trascorre l’estate, invece di disperarsi ne approfitterà per prendersi una vera e propria “vacanza dalla realtà” durante la quale, in compagnia di un vecchio cane affamato di solitudine quanto lei, rivivrà “bergmanianamente” alcuni episodi della propria giovinezza, ritrovando anche il proprio personalissimo “posto delle fragole” ma senza mai perdere davvero la bussola nel labirinto della  memoria. Perché, come ogni donna “assennata” ben sa, una vacanza non è mai la vita vera.

Ed è solo  a questa che tutti noi possiamo (e in fondo, desideriamo) ritornare.

La voce di Louise in originale era quella, rindimenticabile, di Dominique Frot, mentre da noi è stata affidata alla grande attrice Piera Degli Esposti. Ottima scelta, a parer nostro…



from WordPress http://ift.tt/2gADavN
Vai su www.afnews.info per altre news!

Mickey Mouse icona dello spirito americano

Mickey Mouse icona dello spirito americano

Uscito in inglese nel gennaio 2016, ora è di nuovo in libreria anche in francese.



from WordPress http://ift.tt/2goKJ9q
Vai su www.afnews.info per altre news!

Anche Lola Airaghi a Torino Xmas Comics

Anche Lola Airaghi a Torino Xmas Comics

Qui tutti i dettagli:

Fonte:



from WordPress http://ift.tt/2fEdehO
Vai su www.afnews.info per altre news!

Ed ecco chi ha vinto il Premio Gioventù ACBD 2016!

Ed ecco chi ha vinto il Premio Gioventù ACBD 2016!

Supers, tomo 2, di Dawid e Frédéric Maupomé, edizioni de la Gouttière.



from WordPress http://ift.tt/2gaf4Lm
Vai su www.afnews.info per altre news!

Ecco chi ha vinto il Premio della Critica ACBD 2017!

Ecco chi ha vinto il Premio della Critica ACBD 2017!

Les Voyages d’Ulysse di Emmanuel Lepage, René Follet e Sophie Michel, edizioni Daniel Maghen.



from WordPress http://ift.tt/2fs0FuC
Vai su www.afnews.info per altre news!

A Roma apre la BIFF!

A Roma apre la BIFF!

c.s.: Si inaugura (il prossimo 2 dicembre 2016) la prima biblioteca dedicata al fumetto di Roma. La BIFF, questo l’acronimo (Biblio Farandola del Fumetto) nasce per iniziativa dell’Associazione culturale La Farandola e con il consistente apporto di cospicue donazioni di volumi, albi, giornalini, graphic novel, ecc. di Renato Pallavicini, di Luca Raffaelli, di altri collezionisti e di istituzioni private (Biblioteca delle Nuvole di Perugia), di giornali (il Venerdì di Repubblica) e di altri soggetti. La Farandola è un’associazione privata che opera sul territorio del popolare quartiere di Centocelle a Roma e che si occupa di arte (pittura, scultura), artigianato creativo e cultura.

Sul volantino qui di seguito trovi un breve sunto degli scopi e delle ambizioni della BIFF. E sulla locandina le date delle iniziative per e attorno all’inaugurazione che vedrà la presenza anche di Claudio Strinati, insigne storico dell’arte ed ex soprintendente.

 



from WordPress http://ift.tt/2gyt1Q9
Vai su www.afnews.info per altre news!

Martin Mystère e il Museo del Cinema di Torino nella Mole Antonelliana

Vetrina BD 28 novembre 2016

Vetrina BD 28 novembre 2016

Uscite della settimana (I titoli in verde sono inediti in Italia) Costo totale delle novità della settimana: 47,56…

Leggi e vedi il resto su: Zona BéDé



from WordPress http://ift.tt/2fWcTbi
Vai su www.afnews.info per altre news!

Novità per Blake e Mortimer!

Topolino 3184 Shakespeariano

Topolino 3184 Shakespeariano

Topolino n° 3184 30 novembre 2016

Il Principe Duckleto!

Cover

Le storie di questo numero

Il principe Duckleto (prima puntata)

Sceneggiatura: Salati Giorgio
Disegni: De Lorenzi Paolo

Il principe Duckleto (seconda puntata)

Sceneggiatura: Salati Giorgio
Disegni: De Lorenzi Paolo

Manetta in: giù le mani dalla valigia

Sceneggiatura: Camerini Lorenzo
Disegni: Piras Gigi

Il mio migliore amico – La cosa più bella è stare insieme

Sceneggiatura: Gianatti Silvia
Disegni: Picone Nico

PK – Cronaca di un ritorno, ep. 3

Sceneggiatura: Sisti Alessandro
Disegni: Sciarrone Claudio



from WordPress http://ift.tt/2gxmpFr
Vai su www.afnews.info per altre news!