giovedì 24 novembre 2016

La memoria è un mosaico: l’arte di Cecilia Giusti per MILA e i suoi fratellini sperduti

La memoria è un mosaico: l’arte di Cecilia Giusti per MILA e i suoi fratellini sperduti

La storia di mia madre è la ragione per cui mi sono innamorata di Mila e ho deciso di dedicarle un mosaico… [I] luoghi di pace ideali non esistono. E certo non possono essere rappresentati dagli stessi Paesi che in nome di una presunta superiorità culturale da una parte affermano di voler portare democrazia e dall’altra vendono armi a dittatori che costringono popolazioni oppresse a cercare un futuro altrove.

Per questo un mosaico dedicato ai bambini vittime di guerra è poca cosa, un frammento tra migliaia di schegge di violenza (e indifferenza) che uccidono bambini ed adulti in ogni parte del mondo.

Ho scelto di concentrami, per il mio mosaico, sul primo piano di Mila, nel cui sguardo rivedo gli occhi intensi di mia madre. Sopravvissuta alla guerra dedicò tanto impegno per aiutare le sue figlie a conoscere e portare avanti la memoria di quegli anni. Questo mosaico, con le sue centinaia di tessere e frammenti, è un piccolo ed immenso grazie dell’eredità di riflessioni e consapevolezze che lei ha donato alla sua famiglia e a chiunque le è stato accanto.”

Leggi l’intera storia di Cecilia Giusti qui:

 



from WordPress http://ift.tt/2g7j8JA
Vai su www.afnews.info per altre news!