martedì 15 novembre 2016

Il fumetto mediterraneo tra Europa e Africa

Il fumetto mediterraneo tra Europa e Africa
 
NUES
Fumetti e cartoni nel Mediterraneo
Settimo Festival Internazionale
“Sulle ali dell’immaginario”
Comunicato stampa del 15 novembre 2016
Il fumetto mediterraneo tra Europa e Africa
venerdì e sabato a Cagliari per il settimo festival Nues.

Nuvole parlanti in arrivo da Spagna, Francia e Africa, alla settima edizione di Nues: venerdì 18 e sabato 19 novembre, il festival internazionale dei Fumetti e dei Cartoni nel Mediterraneo, quest’anno alla sua settima edizione, propone a Cagliari due giornate di incontri, presentazioni e visioni, racchiuse nella sezione tematica intitolata Mediterraneo_Immaginario.

Si comincia con un’iniziativa realizzata in collaborazione con la Facoltà di Studi Umanistici, Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Cagliari: il seminario “Linguaggi e immaginario tra Europa e Africa: il fumetto mediterraneo tra differenti culture“, in programma venerdì mattina dalle 10.30 alle 13 nell’Aula Magna “B.R. Motzo” della Facoltà di Studi Umanistici (in via Is Mirrionis, 1).
 
Moderata dal direttore artistico di Nues Bepi Vigna e da Marina Guglielmi, docente di Letterature Comparate dell’Università degli Studi di Cagliari, la tavola rotonda vedrà la partecipazione di Mehdi Zouak, direttore dell’Institut National des Beaux-Arts di Tétouan e presidente del Forum International de la Bande Dessinée, l’importante fiera del fumetto che si tiene nella città nel nord del Marocco, insieme al suo direttore artistico Said Nali: la loro presenza sancisce il secondo atto del “gemellaggio” con il festival Nues avviato lo scorso maggio con la visita di Bepi Vigna alla decima edizione del forum dei fumetti di Tétouan. Insieme ai due ospiti maghrebini interverranno al seminario Ángel de la Calle, importante autore e critico del fumetto spagnolo, e Christophe Cassiau-Haurie, sceneggiatore e critico francese che ha coordinato, diretto o partecipato a diversi lavori sull’editoria in Africa.
 
La giornata di venerdì prosegue dalle 18 alla MeM, la Mediateca del Mediterraneo in via Mameli, con un approfondimento di Said Nali, con la partecipazione di Mehdi Zouak, sul panorama fumettistico in Marocco.
 
Spazio poi a Christophe Cassiau-Haurie, che presenterà in anteprima per l’Italia tre volumi a fumetti in uscita tra questo mese e il prossimo: Le Retour en France d’Alphonse Madiba dit Daudet (edizioni L’Harmattan BD – Bande Dessinée Afrique Noire), storia di un immigrato espulso dalla Francia che torna nel suo paese in Africa, disegnata dal congolese Al’Mata (al secolo Alain Mata Mamengi) e scritta dallo sceneggiatore franco-camerunense Christophe Ngalle EdimoKinshasa Rugby Club (edito da Des Bulles dans l’Océan) altra vicenda di un ritorno a casa, stavolta di un giocatore di rugby di origine congolese, raccontata da Christophe Cassiau-Haurie con fumetti di Albert Tshisuaka, disegnatore di Kinshasa; e Bissette élu député (Caraibédition – Martinique), disegnato dal fumettista martinicano Luko e scritto, anche in questo caso, da Christophe Cassiau-Haurie, sulla figura del politico francese Cyrille Bissette, uno degli artefici dell’abolizione della schiavitù in Francia nella metà dell’Ottocento. Completa la scaletta della serata la visione di alcuni cortometraggi di animazione realizzati in Marocco e Congo.
 
L’indomani (sabato 19 novembre) si resta alla MeM dove, dalle 18 alle 20, sono in calendario due incontri all’insegna della scena fumettistica iberica. Il primo è con Ángel de la Calle che, in anteprima europea, presenta il fumetto “Ritratti di anime morte, una graphic novel pubblicata da 001 Edizioni, che affronta la tragedia dei desaparecidosdell’America Latina. Quattro storie, quattro vite di artisti che passano attraverso le torture delle dittature dei loro paesi per ritrovarsi nelle strade di Parigi, negli anni Ottanta. Protagonista del secondo incontro è invece Laura Pérez Vernetti, fumettista e illustratrice di Barcellona che interviene con la sua graphic novel “Il caso Majakovskij” (Coconino Press): un’appassionante biografia disegnata del poeta della Rivoluzione bolscevica, dagli anni ribelli dell’utopia alla fine del sogno, caratterizzata da una grafica avanguardista in rosso e nero, di forte impatto visivo, che richiama toni e stili dei foto-montaggi e dei famosi manifesti di propaganda prodotti dal costruttivista Rodchenko. Moderatore della serata Bepi Vigna, con la partecipazione dell’editore Antonio Scuzzarella.
 
La sezione Mediterraneo_Immaginario si completa con un terzo capitolo in programma sempre alla MeM, giovedì 24 novembre alle 18: l’incontro, dal titolo Da Sprayliz a Dragonero, con la prestigiosa firma italiana Luca Enoch, un “autore unico” che scrive, sceneggia e disegna le sue storie a fumetti.
 
Il 25 novembre – nella ricorrenza della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne – si volta pagina alla Mediateca del Mediterraneo con la sezione del festival Donna, Immagina!: in programma interventi e contributi la mattina dalle 10 alle 13 e la sera dalle 18 alle 20. La prima parte prevede una tavola rotonda sull’immaginario femminile, moderata dalla giornalista Ornella Demuru e arricchita da contributi video, con la partecipazione della sceneggiatrice  Assia Petricelli e del disegnatore Sergio Riccardi, di Luca Enoch, della giornalista Federica Ginesu e della presidente dell’Associazione e Centro Anti Violenza Donna Ceteris Silvana Maniscalco.
 
In serata, Assia Petricelli Sergio Riccardi presentano la loro graphic novel Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative (Sinnos – 2015), mentre la cantante e attrice  Rossella Faa è la mattatrice di Riflessioni Sfuse, una performance musicale dedicata all’immaginario femminile in Sardegna, che chiuderà la giornata.
 
Gli eventi di Donna, immagina! verranno immortalati su carta da un gruppo di ragazzi del Liceo Artistico “Foiso Fois” di Cagliari e dalle disegnatrici Giovannella MonacoStefania Costa e Laura Congiu, che coglieranno le suggestioni della giornata dal vivo.
 
Aggiornamenti, notizie e immagini dei vari appuntamenti e ospiti della settima edizione di Nues sono disponibili nel sito del Centro internazionale del fumetto (www.centrointernazionalefumetto.it), nella pagina facebook del festival (http://ift.tt/2gdIfhs.

 
Centro Internazionale del Fumetto
festivalnues@centrointernazionalefumetto.it
tel. 377 41 12 033


from WordPress http://ift.tt/2gdIg50
Vai su www.afnews.info per altre news!