martedì 25 ottobre 2016

E’ una View “in salsa piccante” con le salsicce terribili di Conrad Vernon @ViewConference

E’ una View “in salsa piccante” con le salsicce terribili di Conrad Vernon @ViewConference

“Tra i miei progetti futuri una ‘re-immaginazione’ del cult movie targato Troma “The Toxic Avenger”, con gli stessi personaggi ma senza farne un mero remake… “

Non stupisce che un simile progetto sia nelle corde di Conrad Vernon, ospite in questi giorni della View Conference di Torino, e regista (insieme a Greg Tiernan) dell’esilarante, quanto scioccante, Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia (Sausage Party), successo di critica e pubblico malgrado i contenuti decisamente “scorretti” (basterebbe l’orgia finale delle vivande per garantirgli il temuto VM18); il suo umorismo volutamente estremo e la storyline che non risparmia niente e nessuno, sono la dimostrazione più efficace che l’animazione non è una categoria “riservata ai minori” bensì un linguaggio che, debitamente coniugato, può affrontare con energia ed efficacia qualsivoglia argomento e tematica. Suona perfin pleonastico che tuttora siano necessarie queste provocatorie “conferme”, ma la realtà è che lo stereotipo del “cartone animato = roba per bambini” persiste pervicacemente, anche a causa (e da noi è faccenda lampante) delle scelte pregiudiziali di troppi produttori e broadcaster.

Chi scrive non è un fan sfegatato dell’esibizione sullo schermo (piccolo o grande) di sangue, coratelle e pudenda annesse, espediente che spesso gli appare un po’ fine a se stessa e penalizzante la trama; ma in casi come “Sausage Party”, in cui tale ostentazione è parte integrante della narrazione e della “mission” degli autori, bé, egli non può che auspicare un sempre maggiore utilizzo del medium animazione per rappresentare e raccontare gli aspetti meno gradevoli e rassicuranti dell’esistenza, i quali sono a loro volta, appunto, pare integrante di essa. Nessun “happy ending”, per quanto auspicato e “sperato”, potrà mai salvare noi o i nostri figli dalla “metà oscura” del mondo e di noi stessi: dunque, impariamo a parlarne, e – perché no? – anche a sopportarne la visione.

Altro progetto di Vernon, oltre a una  nuova collaborazione con Sony, è una serie tv con personaggi animali che vivono situazioni e “turbamenti” analoghi a quelle dei celebri “Sopranos” (immaginatevi dunque il tono generale…).

Per chi non lo sapesse, Conrad Vernon è anche la “voce” originale dell’ormai iconico Omino di Pan di Zenzero del franchise DreamWorks “Shreck”, oltre che di una delle diaboliche scimmie di “Madagascar”.

Tra gli appuntamenti della mattina, anche la presentazione del quarto capitolo della serie Sony Pictures “Boog & Elliott”, con l’orso ghiottone e la piccola alce sbruffona protagonisti alle prese questa volta con un lupo mannaro che si rivelerà, alla resa dei conti, molto meno feroce del previsto. Il regista, David Feiss (“autore della serie tv “Mucca e Pollo” e veterano dell’animazione dai tempi del cult pulp-fantasy “Heavy Metal diretto da Gerald Potterton ) ha mostrato numerosi spezzoni del divertente film, e in fase di intervista si è mostrato assai stupito del cambiamente di titolo operato per l’ultimo film Disney dal controverso(!) “Moana” al più innocuo(!) “Oceania“… come lo capiamo!!!



from WordPress http://ift.tt/2eN3Jg9
Vai su www.afnews.info per altre news!