sabato 28 febbraio 2009

Ecco il video erotico di Milo Manara!

Così titola Un Monde de Bulles, la spesso qui citata trasmissione della rete Public Sénat dedicata integralmente al mondo del fumetto. Per vedere il video, trenta minuti, vi basta fare click qui.

Video Interview to the Italian Master of erotic comic art, Milo Manara. Just click here.

Film: Dylan Dog in produzione

Usando lo stesso titolo di un vecchio film del 1945, Dead of Night, sarebbero partite le riprese dell'adattamento cinematografico del Dylan Dog di Tiziano Sclavi, con la regia di Kevin Munroe. Gli appassionati probabilmente temono che, a parte il modo di vestire del protagonista, potrebbe non essere rimasto altro, del fumetto originale. Si vedrà...

"Shooting for the Brandon Routh starrer Dead of Night, based on the wildly popular Italian comic Dylan Dog, gets under way today in New York..." Full article: Dread.

Comic Strip Museum: video

Non avete mai visitato lo storico Museo del Fumetto di Bruxelles? Ahi, ahi! Grave lacuna, se siete appassionati di fumetto. Forse potrete rimediare un giorno, magari coi viaggi fumettistici dell'Anonima Fumetti, chissà. Ma nel frattempo potete consolarvi (o farvi venire l'acquolina in bocca) con questo bel video realizzato da Costas del sito GreekGeek. Meglio che niente.

Link: greekgeekTV VideoCast No.2


A video from the Comic Strip Museum in Bruxelles, Belgium, by Costas - GreekGeek web site.

Mickey Mouse and Star Wars

Siete appassionati ammiratori di Guerre Stellari? Ma anche di Topi e Paperi? Allora ecco per voi una nuova trovata. Un crossover? O forse un team-up? O più semplicemente un divertente minestrone? Insomma, chiamatelo come vi pare, ma il sito ufficiale di Star Wars propone ai collezionisti una serie di statuette, in tiratura limitata (soli 600 pezzi, di cui 500 disponibili nei Disney's Hollywood Studios in Florida e 100 a Disneyland California) a 195 dollari l'uno. Topolino come Luke Skywalker, Minni come Leila (con tanto di inutile bikini), Pippo come Chewbacca e Paperino come Han Solo, come potete intravedere qui accanto. Se fate click sull'immagine potete saperne di più.

"Visitors to Disney's Hollywood Studios in Florida and Disneyland in California this summer will have a chance to purchase the final four in the celebrated series of Star Wars Disney character statues! Mickey Luke, Minnie Leia, Goofy Chewie, and Donald in Carbonite are each being made available in an edition size of 600 each, and will be released ..." Full article: StarWars.

Sven di Hugo Pratt su Periode Rouge!

Hugo Pratt lo conoscono tutti, per via del suo Corto Maltese. Ma quanti sanno del suo Sven (o Svend, a seconda delle traduzioni)? Anche questo è un marinaio, il suo ambiente è il Mar dei Caraibi. Ne vedete qui accanto una rara edizione in formato "all'italiana" che potrebbe essere sfuggita anche ai più esperti. Di che si tratta? Chi lo pubblicò nel 1976? Cosa c'entra con la rivista francese Pif Gdaget? Non un fiato uscirà da noi. Se volete risolvere l'arcano, procuratevi (gratis) il numero 11 della rivista in pdf Période Rouge curata da Richard Medioni, facendo click sull'immagine qui accanto. Tutti gli altri numeri sono disponibili, gratis, qui: www.coffre-a-bd.com/perioderouge/. Buona lettura!

Sven was a character created by Hugo Pratt. Did you know about him? No? Well, you can learn more about Sven, and more: just click the image and get, free, Période Rouge in pdf.

venerdì 27 febbraio 2009

Watchmen - a Mantova 60 minuti in esclusiva

Ci viene segnalato che 001 Edizioni e Universal, in collaborazione con Mantova Comics & Games, offrono la possibilità di visionare uno speciale esclusivo di circa sessanta minuti interamente dedicato a Watchmen, il film evento dell'anno tratto dal popolare graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons. "In attesa dell'uscita nelle sale prevista per il prossimo 6 marzo potrete gustarvi tonnellate di materiale INEDITO: nove clips esclusive INTERAMENTE DOPPIATE IN ITALIANO, interviste, trailer, ampi filmati e dietro le quinte, uno sguardo in profondità su un lungometraggio attesissimo." I filmati saranno proiettati sabato 28 febbraio alle ore 12.30 e domenica 1 marzo dalle ore 11.30 alle ore 13.30 in SalaBAM. Info: www.001edizioni.com.

Tintin 80 anni: Barbieri e Goria ne parlano alla radio

Tintin conferenzaSu Radio Kairos il Garage Ermetico domani, sabato 28 febbraio 2009, alle ore 15:00, ospita il famoso esperto di fumetto (ma anche Studioso di semiotica e teoria della comunicazione, progettista multimediale, docente...) Daniele Barbieri e "il noto esperto di Tintin" Gianfranco Goria per parlare, per l'appunto, di Tintin e del suo creatore Hergé, in occasione degli 80 anni del famoso personaggio francofono. Per ascoltare radio Kairos, click qui. Per lo streaming, click qui.

The Italian experts Daniele Barbieri and Gianfranco Goria will talk about Tintin and his 80 years tomorrow at Radio Kairos - Garage Ermetico. Just click the links to learn more.

Segnalazione Deposito Autori: Liggieri

SILF/SLC/CGIL comunica: Il sindacato di categoria SILF segnala la ricezione e il deposito online delle seguenti opere dei seguenti autori. Il Deposito Autori SILF è online su http://www.silf-cgil.org/ opzione di menù Deposito:

Alessandro Liggieri - Trame, 04 Brave for Love Scaletta - 26 febbraio 2009

New entries in the Creators' Bin of the workers union SILF/SLC/CGIL online at www.silf-cgil.org/deposito/default2.htm.

Vignette AntiBufala - Un posto al sole

Un posto al sole by Moise

Ebbene sì, proprio come nella soap "Un posto al sole", anche il mystero della lapide birbantella olandese ha trovato la sua soluzione... La colpa di tutto l'amabaradàn era proprio della nostra stellona preferita che, scalducchiando la lapide, ne provocava la dialtazione e, mercè l'eccessiva levigatezza del marmo stesso ed una leggera pendenza della tomba, SPLAT! faceva cadere il tutto!
Niente fantasmi, zombies, entità soprannaturali o alieni necrofili... Che delusione nevvero? Il sindacato zombies e l'Associazione Indagatori dell'Incubo ha già annunciato un grandioso sciopero (in Olanda - beato paese! - SI PUO' ancora fare sciopero!) e, suppongo, complottisti di ogni sorta stanno cercando di allineare questi nuovi dati alle trame più fantasiose... Il sole? Uhmmmm... ma certo! Si tratta di Alieni Rianimatori provenienti dal Sole che cercano di ri-evocare il Grande Cthulhu con il rito della lapide zmpettante... Qusto sì che è divertente!

Il Riferimento AntiBufala e tutta la vicenda si trova sul mitico blog il Disinformatico di Paolo Attivissimo cliccando QUA!

INFO: Ciccate sulla vignetta per ingrandirla!

Cartoons on the bay cambia baia e si allarga

Dal nostro inviato a Rapallo: La tredicesima edizione di Cartoons on the bay/Pulcinella awards (2-5 aprile) lascia Positano per trasferirsi nella pittoresca cornice del Golfo del Tigullio. Nella Sala Consigliare del Comune di Rapallo, che insieme a Santa Margherita Ligure e Portofino ospiterà l'evento, si è tenuta la conferenza di presentazione in cui gli organizzatori hanno esposto le proprie aspettative ed intenti. Frutto di una mirata sinergia tra Rai, Rai Trade, Rai Fiction e il Sistema Turistico Locale Terre di Portofino, il festival vorrebbe proporsi come fulcro di un progetto di promozione territoriale ed imprenditoriale (pubblica e privata) che tramite animazione e fumetto (fondamentale in tal caso la collaborazione con l’associazione culturale Rapalloonia!, il cui presidente Carlo Chendi ha tra l'altro ricordato l'omaggio che verrà tributato a Claude Moliterni) farebbe da apriporta per un nuovo tipo di turismo, internazionale e culturale, non più meramente stagionale. Naturalmente anche animatori e fumettisti si augurano che tale alleanza contribuisca finalmente a togliere il settore dall’invisibilità professionale (come ha ben ricordato Ivo Milazzo, portando l'attenzione sulla mancanza di tutela e riconoscimento che purtroppo accomuna tuttora nuove leve e maestri nonostante anni di battaglie sindacali). L'accordo triennale con la RAI garantirà una totale copertura mediatica, proprio in nome di tale esigenza di promozione dell’evento, e l’attenzione sulle nuove tecnologie multimediali conferma l'attenzione rivolta ai linguaggi trasversali in grado di raggiungere ogni tipo di utenza. Il direttore artistico, Roberto Genovesi, ha elencato il ricco programma che vedrà 16 nazioni in concorso (44 opere selezionate, 8 candidature italiane), con Cuba paese premiato per la sua promozione costante dell’animazione nonostante la precaria situazione nazionale (allora, basta crederci?…n.d.r), rappresentata da Juan Padròn (“Quinoscopio”, tra i suoi lavori”); tra gli ospiti Yoshiyuki “Gundam” Tomino e il nostro Enzo D'Alò, ci sarà l’ormai imperdibile vetrina del “Pitch me” e una panoramica sulla migliore produzione mondiale. Il programma sarà presto pubblicato su www.cartoonsbay.com. [articolo di Eric Rittatore]

Scoop: risolto il mistero della tomba che si apre da sola!

Trama adattabile per Dylan Dog? Mah... Volendo. I media ne hanno parlato coi consueti toni, e i boccaloni (professionsti e non) se la sono bevuta tutta d'un fiato. Come al solito. In effetti la storia della pietra tombale che si muove da sola, con tanto di video della Polizia locale, è vera. Solo che in questo caso i fantasmi (che peraltro non esistono fino a prova contraria) non c'entrano nulla, naturalmente. La soluzione era semplice e, per giunta, documentata, come potete leggere facendo click qui. Ancora una volta, per Dylan Dog ci si deve "accontentare" della fervida e creativa fantasia degli sceneggiatori.

Cofferati e BilBOlbul

"Una scommessa ampiamente vinta, per qualità e quantità. Così Sergio Cofferati, sindaco di Bologna, ha iniziato la conferenza stampa di presentazione della terza edizione di BilBolBul, festival del fumetto e dell'illustrazione organizzato dall'associazione Hamelin che si terrà a Bologna da mercoledì 4 a domenica 8 marzo, e che coinvolgerà tutto il centro cittadino dai musei alle scuole, dalle librerie ai negozi. La mostra principale è quest'anno dedicata a Sergio Toppi, uno dei..." Articolo completo di Sergio Rossi: LaStampa.

Momotaro by Sergio Toppi sul Giornalino

Il Giornalino ci segnala la pubblicazione, questa settimana, di Momotaro, una avventura di Sergio Toppi in 48 tavole (già pubblicata a puntate nel 2001), ora in forma di supplemento gratuito per la serie di monografie I Fumetti de il Giornalino. "Momotaro rappresenta una delle opere che appartengono al filone giapponese, particolarmente caro a Toppi. La cultura nipponica adottata dal maestro rivela, come lui stesso ha più volte dichiarato, lati affascinanti e insieme inquietanti. Come in questa storia tutta particolare: il piccolo Momotaro cresce imparando il linguaggio degli animali. Nella sua regione domina il malvagio Washizu, principe terrificante temuto da tutti, che prenderà in ostaggio la volpe amica del ragazzino. Momotaro non si darà per vinto e riuscirà, con saggezza e intelligenza, a sconfiggere il male." Info: IlGiornalino. Qui accanto un estratto da una versione in edizione lusso curata da Crapapelada di Milano.

A complete story by Sergio Toppi in 48 pages, Momotaro, is published this week in the catholic weekly magazine for children Il Giornalino. Click the link to learn more. Click the image to see the de luxe edition by the published Crapapelada, Milan.

Ergastolo, finalmente.

"Ergastolo per Alfredo Ignacio Astiz, l'ex intoccabile tenente della Marina argentina responsabile del sequestro, della tortura, della detenzione e dell'uccisione di Angela Maria Aieta, Susanna e Giovanni Pegoraro..." Leggete, facendo click qui, l'articolo completo, legato a due notizie di afNews: questa e questa.

giovedì 26 febbraio 2009

MoisEditoriale - Sciopero Virtuale

Sciopero virtuale by Moise

Non so se vi ricordate come ha preso il potere il fascismo.
Chi non ha vissuto i fatti e la storia di questa orrenda catastrofe l'ha solo studiata a scuola è caldamente consigliato di chiedere ai vecchioni che c'erano e l'hanno vissuto sulla propria pelle.
I suddetti vecchioni potranno confermarvi che, anche allora, si cominciò con le ronde di facinorosi (le cosiddette squadracce) e la progressiva, stillicida erosione dei diritti fondamentali delle persone: libertà di stampa, d'opinione, di riunione, di parola... di sciopero!

Vi ricorda nulla tutto ciò? E' facile dire "Sì vabbèhhh, ma ora è tutta un'altra cosa!"... ne siamo sicuri? Ne siamo davvero sicuri? Magari il clima di terrore, il razzismo, la violenza e l'odio imposti con martellante insistenza mediatica come l'unica soluzione possibile, le mile piccole limitazioni della libertà personale nel nome di una sedicente sicurezza... magari tutti questi piccoli e grandi orrori non hanno ancora spostato la nostra sedia o disturbato i nostri sonni... ma state sicuri che un giorno qualcosa disturberà anche le nostre placide esistenze e magari ci verrà da dire: "Eh no! Così non mi va! Ora sì che è il caso di cambiare..." Ma non sarà più possibile!
Pensiamoci PRIMA che sia troppo tardi, chè la libertà ha bisogno di impegno costante, mentre la dittatura ha solo bisogno di un po' di tranquillo, acquiescente qualunquismo!

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia.

INFO: Ciccate sulla vignetta per ingrandirla!

Gipi firma il manifesto di Lucca Animation '09

Ci saranno due premi Oscar a Lucca Animation 2009, il festival internazionale del film d'animazione promosso da Lucca Comics & Games. Si tratta di Kunio Katô (in concorso con 'La maison en petits cubes', premiato pochi giorni fa) e Suzie Templeton, che il premio l'ha vinto nel 2008 con "Pierino e il lupo" e che stavolta sarà in giuria. Ben 150 film in programma, 40 corti selezionati per il concorso. E poi, ancora, spazio alle famiglie, all'animazione italia e alla musica (fra l'altro in programma c'è una performance unplugged di Tommaso Cerasuolo, cantante della band Perturbazione, che si esibirà in duetto con Gigi Giancursi). Tra gli ospiti anche Rosto, Andrea Zingoni (quello di 'Gino il pollo') e Ursula Ferrara. Questo festival, giunto alla seconda edizione, dopo aver approfondito l'animazione estone, dedicherà una rassegna alla produzione dei grandi maestri cechi. Insomma, il programma è di tutto rispetto. Per saperne di più è possibile leggere l'articolo pubblicato oggi su LoSchermo.it e visiatare il sito ufficiale del festival, in programma a Lucca dal 18 al 22 marzo 2009. Il manifesto è stato realizzato da Gipi. Peccato, però, per quella gaffe in conferenza stampa del presidente di Lucca Comics Francesco Caredio...

Caro lettore: le vedi tutte e quattro le colonne di afNews?

Alcuni lettori di afNews riscontrano un problema nella visualizzazione con il browser Internet Explorer: non vedono le colonne 3 e 4 (le due alla destra della colonna con le notizie, che contengono l'Agenda del Fumetto con gli apuntamenti e gli anniversari fumettistici, le foto fumettistiche, l'Archivio di afNews dal 1995 a oggi ecc.). Non tutti coloro che usano Internet Explorer hanno questo problema di visulaizzazione, in realtà, per cui forse dipende da settaggi delle singole macchine, ma questo noi non possiamo saperlo. I lettori che usano altri browser (Firefox Mozilla, Google Chrome, Flock, Opera ecc.), invece, non ci segnalano alcun problema di questo tipo. Qui a fianco abbiamo inserito uno screenshot della videata "giusta": se ci fate click la potete ingrandire e vedere distintamente le quattro colonne di afNews. Se ciò che vedete non corrisponde alla vostra visualizzazione, vi preghiamo di segnalarcelo: redazione@afnews.info. Se possibile, cercheremo di farci spiegare da qualche esperto di Internet Explorer come potete risolvere il problema e, in tal caso, pubblicheremo qui la soluzione del busillis. Viceversa, naturalmente, è sempre possibile cambiare browser e installare uno di quelli che non presentano questo problema.

A very few of our readers (using Internet Explorer) told us they don't see all our columns (the cols are four), while they see them all with other browsers. Please take a look at the image of this article and check it: if you dont'see all the four columns, please let us know at redazione@afnews.info so we can try to understand, from some IE experts, if you can solve your visualization problem, or if you have to change browser.

Concorso Ciak Junior: scadenze

Ecco le date di scadenza per la partecipazione alla XX edizione del Festival Internazionale Ciak Junior (Treviso, 25-30 maggio 2009). - Soggetti per un corto. Tutti i giovani dai 10 ai 15 anni possono cimentarsi e scrivere un breve soggetto di film (a tema libero) per la televisione. Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 5 marzo. - Video scolastici. Le scuole possono inviare un video già realizzato. La scadenza per la presentazione è venerdì 20 marzo. Info: ciakjunior@alcuni.it - www.alcuni.it

Marvel Comics: incontri con Djurdjevic e Cebulski

"In collaborazione con Mantova Comics & Games, la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia è lieta di ospitare due autori portabandiera della "Casa delle Idee": Marko Djurdjevic e C.B. Cebulski..." Click qui per il comunicato stampa completo.

Watchmen a Mantova Comics

Luca Baboni ci segnala che a Mantova Comics verranno proiettate, in esclusiva, domenica alle 12.30, delle clip inedite del film di Watchmen, e verranno messi in palio cinque biglietti per la prima assoluta della pellicola, prevista a Milano il 2 marzo prossimo. Inoltre sono stati anche diffuso i nomi dei finalisti del nostro Premio per Esordienti: www.mantovacomics.it.

Anonima Fumetti: Premio per allievi di scuole di fumetto e...

DSCN4352 ritt Anonima FumettiL'associazione Anonima Fumetti ci segnala che è in preparazione un Premio Nazionale (con risvolti europei) riservato "agli allievi delle scuole di fumetto, delle scuole e accademie d'arte e grafica, quali licei artistici e accademie di belle arti". Le scuole interessate a favorire la partecipazione dei propri allievi, sono invitate a inviare, al più presto, il proprio indirizzo email e la richiesta di essere tenuti aggiornati sul Premio Nazionale che verrà indetto a breve dall'Anonima Fumetti a segreteria@anonimafumetti.org, così da poter essere prontamente avvisate e ricevere per tempo il regolamento del Premio. Ulteriori dettagli verrano diffusi in seguito anche tramite l'agenzia quotidiana afNews.

Michigan State University Comics Forum 2009

MSU - photos (c) MSU - click to see them all - the MSU Library has 200.000 comic booksGli USA non mancano certo di iniziative sul fumetto legate alla ricerca scientifica universitaria e infatti non di rado ci capita di segnalarle qui su afNews. Il Michigan State University Comics Forum è una di queste. Potete saperne di più, e scoprire gli studiosi e gli autori che vi parteciapano, seguendo il link qui di seguito.

"Held every year on the beautiful campus of Michigan State University, The Michigan State University Comics forum is an an event that brings together scholars, creators, and fans in order to explore celebrate the medium of comics, graphic storytelling, and sequential art..." Full article: ComicsForum.

mercoledì 25 febbraio 2009

MoisEditoriale - Priorità Internetiche

Internet Priority by Moise

A quanto pare, per il SuperMinistro Gelmini, Internet non è più una priorità.
SBRANG! Crolla così, con un pensierino dell'occhialuta signora, una delle Sacre Tre I del Capo dei Capi... Come farà ora Mr.B. con una I di meno sotto i piedi della scuola? Sarà possibile sostituirla con una I nuova di zecca? Ci sono molte opzioni: Impunità, Irresponsabilità, Indifferenza o - perchè no? - la sempreverde Ignoranza?
La crisi ha molti difetti ma almeno un rimarchevole pregio: riporta al pettine tutti i nodi propagandistici che tanto hanno contribuito a comporre la catramosa e posticcia zazzera del Guru di Arcore... Peccato che, come sempre, le tristi conseguenze di tanta impudenza dall'alto (e di tanta creduloneria 'dal basso' ) si riversino su chi non può difendersi!

Il MoisEditoriale di oggi si riferiva a questa notizia, ma a quanto pare la situazione è ancora peggiore e travalica i supporti informatici per toccare ben altre priorità... come si evince da questo altro articolo più recente!

INFO: Ciccate sulla vignetta per ingrandirla!

Scrittori contro emergenza Cultura e Baricco?

SILF/SLC/CGIL segnala: Il Sindacato Nazionale Scrittori, da tempo attivo per contrastare, insieme ad altre entità della cultura italiana, la cosiddetta grave "Emergenza Cultura", invia una comunicazione, non casualmente intitolata "Cui prodest?" in cui interviene con forza sull'argomento e contesta con altrettanta energia la posizione di Alessandro Baricco. Potete leggerne il testo completo facendo click qui.

Anonima Fumetti: Lezione - conferenza sulla Sceneggiatura

Goria - lezione Anonima Fumetti a PinoHa avuto luogo stamane, alla Scuola Media di Pino Torinese, la lezione - incontro seminariale di Gianfranco Goria sulla Sceneggiatura per il Fumetto, per conto dell'associazione Anonima Fumetti. Ha partecipato anche il Presidente di Anonima Fumetti, professor Alberto Arato.

This morning, another lecture by Gianfranco Goria about comic art scriptwriting in a School of Pino, near Turin, on behalf of the Italian cartoonists society Anonima Fumetti.

Torino Comics cambia!

Torino Comics (17-19 aprile 2009) cambia nome. La nota manifestazione diretta dall'editore (e autore) Vittorio Pavesio, in occasione dei suoi 15 anni, si rinomina in Torino Comics & Games. Segno dei tempi, verrebbe da dire, con un velo di nostalgia. Tempi di grossa crisi, peraltro, anche per il settore dell'intrattenimento e del fumetto, che certo non fa la parte del leone, in Italia, nella produzione del PIL nazionale. D'altronde è risaputo (e manifestazioni come Lucca Comics & Games lo dimostrano, fra mille polemiche, da anni, ormai) che ci sono ben più giovani appassionati di Games di quanto non siano i lettori di Comics... Nel sito ufficiale della manifestazione appariranno programma, ospiti, mostre ecc. Per ora vi segnaliamo la presenza di Massimiliano Frezzato e il bando del Premio Pietro Miccia, al cui scadenza è il 27 marzo 2009: click qui per leggerlo.

The Italian comics festival Torino Comics changes name, afer 15 years. Now it is Torino Comics and Games. Click the links to learn more about it.

Tintin e Disney, e il Portogallo e l'Iran

Tintin in Tibet calendar ICT su BAB - photo GoriaI fan di Hergé hanno preso come una rivincita scoprire che la Disney sarà il distributore del film di Spielberg con Tintin, quasi una tardiva compensazione della disattenzione mostrata da Disney nel 1948, quando Hergé gli mandò sette albi della serie cercando di convicerlo a una (improbabile) collaborazione. La Disney rispedì indietro anche gli albi, per far capire chiaramente che non ce n'era proprio. Ma nessuno, all'epoca, aveva spiegato a Hergé che alla Disney, fin dall'inizio, del fumetto interessava poco o nulla, essendo il loro interesse in ben altra direzione, e che, a quei tempi, erano poco disponibili a joint venture in cui non fosse la Disney stessa a farla da padrone assoluto. Ma, a parte le "soddisfazioni" dei fan, in realtà la Disney fece ammenda (diciamo così per dire) già il 17 gennaio 1979, quando, per i 50 anni di Tintin, inviò a Hergé una statua di Topolino: una onorificenza che, allora, non era mai stata assegnata dopo la morte di Walt Disney. Altrove, invece, i fan si dedicano a realizzare la mostra per gli 80 anni della serie, in modo autonomo rispetto al padre-padrone dei diritti di autore, la Studios Hergé, già Moulinsart. Ma dove si riesce a far qualcosa su Tintin, senza passare per le forche caudine delle complesse (e talora impossibili) autorizzazioni formali? Fuori del Belgio, per esempio. In Portogallo, come si può vedere da queste fotografie (click qui) e da questo video (click qui). Va detto, peraltro, che nessuno, ma proprio nessuno, può mettere il becco su una mostra organizzata da un privato con la propria collezione. Nemmeno in Belgio, si spera. E meno male. Altrove, ci si permette persino di fare delle parodie dure e violente (click qui), per giunta a fumetti (altro che quelle, solo scritte, citate l'altro giorno qui su afNews), ma qualcosa ci dice che stavolta la Moulinsart non troverà facilmente un Tribunale compiacente disposto a far causa all'Iran per una questione di puapzzetti...

Manara intervistato alla tv del Senato

Video intervista a Milo Manara sulla tv del Senato. Francese, certo. Insomma, venerdì 27 alle 23:00 e in replica sabato 28 alle 4:00, alle 8:00 e alle 11:00 (e poi, comunque, sempre disponibile in archivio) potete seguire il nostro, intervistato da Jean-Philippe Lefèvre su Un Monde de Bulles, rubrica del canale Public Sénat. Per vederlo vi basterà fare click qui per la diretta e le repliche e click qui per l'archivio.

Video interview to Milo Manara at Public Senat - Un Monde de Bulles. Just click the links.

Iginio Straffi su Variety

Iginio Straffi, diventato famoso (e ricco) con le Winx, è ormai una star del cinema di animazione a livello internazionale, tanto che articoli su di lui escono anche su Variety, come potete leggere qui di seguito.


"Straffi, 41, whose Rainbow Studio is located in the small central Italian city of Loreto, has certainly capitalized on his Winx near-miracle. A global Winx Club franchise, comprising dolls, books and clothing, is going gangbusters with Winx dolls outselling Barbie in Italy. A CGI feature "Winx Club: The Secret of the Lost Kingdom" has been released to solid returns in 20 territories, and..." Full article: Variety.

martedì 24 febbraio 2009

Museo Hergé: data inaugurazione

L'inaugurazione del Museo Hergé (preceduta da una presentazione riservata alla stampa internazionale) avrà luogo per il pubblico il 2 giugno 2009 e non il 22 maggio, come indicato nel nostro articolo del 5 gennaio scorso. Con l'occasione ricordiamo che nel 2009 l'Agenda del Fumetto (che appare nella colonna qui a destra, nella homepage di afNews) si è arricchita di una lunga serie di eventi, mostre, festival, proiezioni, conferenze ecc. che avranno luogo a Bruxelles, in Belgio, il Paese del Fumetto. Non è un caso. L'Anonima Fumetti, infatti, sta collaborando col Belgio, Bruxelles e la Vallonia in particolare, per i festeggiamenti di BD Comics Strip Brussels 2009, in occasione dell'Anno del Fumetto a Bruxelles. Potrebbe essere l'anno giusto per andare in Belgio... magari con l'Anonima Fumetti e qualche sorpresa collegata.

The Museum Hergé will open on June 2, 2009. Click the links to learn more about it.

MoisEditoriale - Nuke is back

Nuke is back by Moise

Non è passato molto tempo da quando un referendum, espressione diretta della volontà della popolazione, aveva detto: "NO! Il NUCLEARE NO! Non lo vogliamo proprio! No grazie, proprio no! Noi no! No!... Noi? Noi no! Noooohhh! Nonononnnonnnò! "
Ovviamente tutto questo è avvenuto nella Preistoria ArcheoDemocratica, quando il parere delle persone valeva ancora qualcosa, nell'Era PreSilvio, molto prima del Principato di Arcore...
Non pretenderete mica che il nostro attuale sedicente padre, padrone e padreterno presti ascolto a ciò che è stato detto prima del Suo Avvento, e per di più da quei coglioni (Ipse dixit) degli elettori?
E quindi... Welcome Mr. Nuke! E tanto per citare un tormentone del mitico Cetto la Qualunque : " 'n to' culu a' ecologgia! "

Il MoisEditoriale di oggi si ispira a questa notizia.

INFO: Ciccate sulla vignetta per ingrandirla!

Giornalisti ed Editori contro il lodo Alfano

"Fnsi e Fieg unite nella battaglia contro le norme bavaglio. Travaglio, Giulietti e Di Pietro: "Pronti a tutto, anche alla disobbedienza". Sara' battaglia contro il disegno di legge sulle intercettazioni per impedire che passino le cosiddette norme-bavaglio per i giornalisti: e' quanto promette la Federazione Nazionale della Stampa, oggi affiancata dalla Fieg in un affollato incontro - organizzato insieme all'Ordine dei giornalisti e all'Unci - che ha unito cronisti, politici, associazioni. Un fronte ampio e agguerrito riunito nella sede del ..." Articolo completo: FNSI.
Anche L'AIE (Associazione Italiana Editori) aveva fatto sentire la sua voce in proposito: click qui.

I fumetti italiani d'antan tornano in edicola?

Fumetti d'epoca - photo Goria - clickNostre fonti ci segnalano possibili nuove uscite fumettistiche allegate a quotidiani, legate in qualche modo ai cento anni dalla fondazione del Corriere dei Piccoli. Stavolta toccherebbe a una selezione di cento anni di storie a fumetti italiane, sembra abbinate a pubblicazioni del gruppo RCS, pare con la partecipazione di Panini. Probabilmente una sorta di antologia del fumetto italiano umoristico e non, e di fumetti tratti dal Corriere dei Piccoli. I diritti di autore di questo enorme panorama della letteratura disegnata italiana dovrebbero ancora essere in capo, per la maggior parte, agli stessi autori (o ai loro eredi) ed è facile immaginare che siano in corso trattative. I fan si augurano che gli autori siano in grado di fare valere al meglio i loro diritti, in attesa di apprezzarne le ristampe distribuite (se, come pare, l'operazione sarà nelle edicole sotto forma di volumi) in quantità industriale. Se così accadrà, sarà sicuramente interessante poter fare i consueti raffronti col "fumetto di una volta" e vedere se i lettori apprezzeranno ciò che torna dal passato, come sta succedendo, oltre le aspettative, coi DVD della storica trasmissione SuperGulp! I Fumetti in TV.

Mac Interpol - Lo strano caso del vampiro di Carnevale

Holy Haggis! E' rimarchevole come, anche nelle situazioni più cromaticamente e carnascialescamente piacevoli come il Martedì Grasso, possa allignare il grigio germe del crimine!
In occasione del Carnevale ho deciso, in accordo con l'amico e biografo Moise, di raccontarvi una bizzarra vicenda di alcuni anni fa, imperniata per l'appunto sulla giocosa festa degli Arlecchini, che i media ricordarono come Lo Strano caso del Vampiro di Carnevale.
Buona lettura e, ovviamente Buona Detection, chè il racconto è punteggiato di alcuni piccoli enigmi... giusto per non perdere l'allenamento!
Mac Interpol e Moise

Mac Interpol - Il vampiro di Carnevale Pag.1 di 3 Mac Interpol - Il vampiro di Carnevale Pag.2 di 3 Mac Interpol - Il vampiro di Carnevale Pag.3 di 3

Scuola Fumetto Venezia: scadenza iscrizioni

Le iscrizioni alla Scuola del Fumetto di Venezia si chiudono il 14 marzo 2009. Potete trovare informazioni, programmi, insegnanti ecc. facendo click qui.

In Francia si scrive sulla crisi del fumetto italiano

In Italia è in corso una crisi paraddossale che affligge la locale ricca tradizione del fumetto popolare. Questo è quanto afferma la prestigiosa rivista della Cité Internationale de la Bande Dessinée et de l'Image (già CNBDI di Angouleme, il famosissimo centro nazionale francese e museo del fumetto), Neuvieme Art, in un puntuale articolo nel numero 15 della rivista, tra le sue ben 224 pagine. Vi trovate anche un bel dossier su Dupuy et Berberian, uno corposo sulle nuove forme del fumetto per il grande pubblico (quello popolare, insomma), sulle influenze della televisione e dei manga. Uno sul fumetto statunitense e i nuovi supereroi, un altro sull'invecchiamento del pubblico in Giappone e su come le nuove tecnologie stiano creando problemi anche nell'Eldorado del fumetto. E, ancora, quaranta pagine sul grande Fred e molto altro ancora, che potete leggere in dettaglio facendo click qui.

Watchmen - di tutto e di più su Alias

Sabato 28 febbraio 2009, Alias, il noto supplemento settimanale del manifesto, darà ampio spazio a Watchmen in versione fumetto e film. Fra le chicche, una bella intervista nella quale Dave Gibbons rievoca il suo apporto al fumetto e al film, le sue collaborazioni con Alan Moore e Frank Miller, e svariate altre notizie interessanti. Il tutto nel piacevole formato tabloid. Buona lettura.

lunedì 23 febbraio 2009

Segnalazione Deposito Autori: Colombo - Feduzi

SILF/SLC/CGIL comunica: Il sindacato di categoria SILF segnala la ricezione e il deposito online delle seguenti opere dei seguenti autori. Il Deposito Autori SILF è online su www.silf-cgil.org opzione di menù Deposito:

Paolo Feduzi - Sunday Show - 20 febbraio 2009
Colombo Francesco e Dottori Alessandra - crocco e dillo on the road (croccodille on the road) - 6 febbraio 2009


New entries in the Creators' Bin of the workers union SILF/SLC/CGIL online at www.silf-cgil.org/deposito/default2.htm.

ANIMAls - nuova rivista con fumetti in uscita

Nuova rivista in cantiere. Con fumetti. Non solo fumetti. Si chiamerà ANIMAls. Volete saperne di più? Basta fare click qui.

Il nuovo Spirou parla di nazi-fascismo, di Tintin et al.

Una vignetta piena di riferimenti vari, ai fascisti dell'epoca, a Leblanc, a Tintin, alla Storia ecc.Ci sono personaggi che grandi autori (Franquin in particolare, ma non solo) hanno fatto diventare talmente "ricchi dentro" da poter continuare a trovare nuovi autori in grado di tirarci fuori sempre di più. Altro che congelarli nel ricordo nostalgico del passato! E questo persino quando alcune delle nuove avventure sono ambientate nel passato, nella Storia vera. Parliamo, naturalmente, di Spirou. Un nuovo episodio è in uscita, scritto da Yann e disegnato da Schwartz, ambientato, stavolta, nel Belgio del 1942, in un'avventura alle prese col nazismo, mica scherzi. Una efficace linea chiara, per questo one-shot, un mix di humour e realismo, le torture ai prigionieri della Resistenza belga rappresentate in modo da poter essere proposte anche ai lettori più giovani, senza tradire la verità storica. E qua e là degli inside jokes incomprensibili per la maggior parte degli eventuali lettori italiani, come a pagina 43, nella prigione in cui i nazisti hanno richiusto, per torturarli, alcuni partigiani tra i quali scopriamo un tal Raymond Leblanc (sì proprio l'editore che creò la casa editrice Lombard e pubblicò la rivista Tintin nel primo dopoguerra) che ride a crepapelle, in galera, leggendo una gag col professor Girasole, dalle strisce di Tintin pubblicate sul quotidiano Le Soir, allora gestito a forza dai nazisti invasori. Un compagno di cella lo sgrida perché osa divertirsi coi fumetti di un maledetto collaborazionista (Hergé) e i resistenti incarcerati si dividono in due gruppi: i sostenitori della tesi dell'Hergé collaborazionista e quelli, con Leblanc, che ritengono invece che quelle strisce (sia pure su un giornale "occupato" dagli invasori) portino qualche breve momento di divertimento Copertina del numero di Spirou che ospita l'avventura coi nazistinei lettori, bambini e adulti, in periodi tanto terribili. Nascosta in una singola tavola è la drammatica diatriba che infuriò realmente sia in quegli anni di occupazione, sia subito dopo la guerra, quando Hergé sicuramente pensò in alcuni momenti che avrebbe fatto la stessa fine (definitiva) di alcuni suoi amici fortemente compromessi (o coinvolti direttamente) col fascismo e col nazismo. Pensò anche di fuggire in Sud America e forse lo avrebbe fatto, se proprio Leblanc non avesse bussato un giorno a casa sua per proporgli di fare una rivista intitolata al suo Tintin, garantendogli quel "certificato di civismo" che lo avrebbe infine riaccreditato nella società civile, liberandolo da ogni accusa di collaborazionismo. L'albo promette di essere ben denso di contenuti, oltre che di avventura e humour. Potete vederne qualche tavola in anteprima e ascoltare le interviste agli autori, facendo click sulle immagini qui accanto.

Disney compra Kerpoof, ma niente fumetti, per ora

Qualche giorno fa le agenzie battevano la notizia, l'avrete notata. La Disney ha comprato i Kerpoof Studios. Fanno fumetti? No di certo! Si occupano, con successo, di strumenti internet per bambini e ragazzini, per far storie, disegni, cartoni, sul computer in rete. Le tecnologie Karpoof sono state integrate quindi nel sito Disney.com, ma il sito Kerpoof.com continuerà anch'esso a vivere. Niente di strano, in effetti, come noi azionisti Disney ben sappiamo, grazie alle relazioni puntuali che il Presidente Iger ci invia periodicamente. La Disney si allarga nei settori di successo, cercando di acquisire le aziende più brillanti per quanto riguarda cinema, tv, software, internet, comunicazioni, intrattenimento et similia. La voce che invece sembra essere sparita del tutto dalla relazione annuale (di cui vedete la bella copertina qui accanto) è proprio quella del fumetto. Voce che è sempre stata decisamente residuale (rispetto ai miliardi di dollari che formano il bilancio), ma aveva in passato almeno una menzione (una presenza minima di termini come "comics", "comic book", o anche solo l'abusato "graphic novel"... macché), un qualche riconoscimento, almeno una fotografia (nemmeno un bambino con in mano, per sbaglio, un fumetto; niente, non si leggono) su 104 pagine. Persino il termine "Italy", a differenza dal glorioso passato, appare solo in concomitanza con la segnalazione dell'apertura del Disney Channel a pagamento sul nostro digitale terrestre. Gli unici vaghi accenni rimasti a qualcosa che potrebbe entrarci col fumetto sono quello alle Disney Fairies (in coda a giocattoli, libri, oggetti vari, si dice che si vendono anche delle riviste con Campanellino e socie) e quello in coda a un capitolo scritto in caratteri piccoli piccoli, dove si trova l'indicazione generica che la Disney pubblica (tra il resto) libri e riviste per bambini e famiglie e software per computer e videogiochi per l'intrattenimento e il mercato educativo... Eh, può dispiacere ai fan nostrani, ma questo è il mercato, baby!

"The Walt Disney Company said Thursday it has paid an undisclosed amount for Kerpoof Studios, a creator of online tools that kids can..." Full article: NewYorkTimes-Reuters.

Il perfido Blotch in Italia

Povera Italia. Quanto fumetto ci perdiamo! Be', non tutti, ovviamente. Chi conosce qualche lingua si salva, se vuole. Diciamo, almeno francese e inglese? Non che manchino editori a proporre anche nelle librerie della terra dell'Alighieri buone opere d'oltralpe da leggere con piacere, per carità. E' il caso, fra gli altri, di Q Press che, nel segnalarci la sua presenza a Mantova Comics, ci ricorda di avere in catalogo il recente "trionfatore di Angouleme", Blutch, forte di un umorismo nero e perfido, col suo personaggio quasi omonimo, Blotch, una vera merda d'uomo, anch'egli disegnatore, ma negli anni trenta. Se fate un salto nel sito della Q Press (click qui) potete vederne qualche tavola e rendervi conto voi stessi di quanto possa valere. Certo, potreste non apprezzare fino in fondo le cinque tavole generosamente offerte in visione, perché costruite attorno a un altro noto disegnatore, quel tal belga, Georges Remi detto Hergé, creatore di quel certo Tintin di cui ora un noto regista hollywoodiano vuol far dei film... Se foste francofoni, sicuramente cogliereste sfumature d'altro genere, riassaporereste per un momento i ricordi della vostra avventura preferita di Tintin letta da bambini e lo scarto emotivo tra quelle sensazioni e l'immondo Blotch sarebbe ancora più forte. Invece siete italiani. Da bambini avete letto altro (se avete letto qualcosa che vi è rimasto nel cuore, come lo è Tintin da molte generazioni per i nostri cugini al di là delle Alpi) e vi toccherà fare un salto mentale per affiancarne il ricordo a quel che viene suggerito nella breve, cattiva storia di Blotch. Ma direi che vale la pena provarci. Buona lettura.

Samurai in mostra a Milano dalle armature ai manga

"La storia e la cultura degli antichi guerrieri giapponesi arrivano nel capoluogo lombardo con l'esposizione "Samurai - Opere della collezione Koelliker". La mostra va dalle armature del '500 fino ai manga e alle rivisitazioni cinematografiche degli ultimi anni..." Dal 24 febbraio al 2 giugno 2009. Articolo completo: AffariItaliani.

Cartoons on the Bay e Rapalloonia onorano Moliterni

Claude Moliterni - photo Gianfranco Goria - clickMartedì 24 febbraio 2009 alle 12:00 a Rapallo, presso il Municipio, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione di Cartoons on the Bay (2-5 aprile 2009). Con l'occasione l'associazione rapallese Rapalloonia! ci segnala che organizzerà, nell'ambito del festival, una tavola rotonda in ricordo di Claude Moliterni: "Claude Moliterni, che ci ha lasciato nel gennaio del 2009, sarà ricordato in una tavola rotonda organizzata da Rapalloonia! nell’ambito del Festival Internazionale dell’Animazione Televisiva e Multimediale Cartoons on the Bay. Alla tavola rotonda parteciperanno, tra gli altri, Carlo Chendi e Sergio Badino di Rapalloonia!, poi Claudio Bertieri, Oscar Cosulich, Luca Raffaelli e François Corteggiani. Nel corso dell’incontro sarà proiettato un dvd con oltre 50 fotografie di Moliterni dal 1964 ai giorni nostri e numerose illustrazioni dei personaggi per i quali ha scritto storie e sceneggiature."

domenica 22 febbraio 2009

afnews.info - rapporto periodico

Per quanto il fumetto, in fondo, sia solo una nicchia in Italia, i lettori di afnews.info non hanno praticamente mai smesso di aumentare (in Italia e all'estero). L'appesantimento della "banda" richiesta è aumentato di conseguenza (con tutti i problemi e i costi che ciò comporta), per cui abbiamo cercato, man mano, di trovare soluzioni tecniche che ci consentissero di continuare a servire il crescente numero di lettori, spostando però parte delle richieste verso "motori esterni" che potessero alleggerire il peso della nostra "banda". Lo abbiamo fatto usando servizi come FeedBurner et similia, e distributori di News di vario genere (e altre simili possibilità offerte dalla rete), utilizzando il supporto dei formati RSS e XML, spostati in "cache" esterne, per cui, semplificando, le nostre notizie (in quei casi) "escono fisicamente" dal nostro sito solo una volta e poi vengono "distribuite" da service esterni una valanga di altre volte, senza dover pesare ogni volta sulle nostre macchine. Dovremmo avercela fatta, ridandoci un po' di fiato. Le pagine visionate direttamente nel nostro dominio (afnews.info) si sono bilanciate attorno alle 19.000-20.000 al giorno e le visite dirette attorno alle 6.000-7.000 al giorno. Si continua comunque a muovere oltre 1 gigabyte di banda al giorno, ma la cosa per ora è sostenibile senza ulteriori aggravi. Approssimativamente, ad oggi, possiamo dire che il traffico complessivo (tenendo conto anche di quanto detto prima, cioé di quanto viaggia "all'esterno" del nostro dominio, che è decisamente molto di più delle visite dirette) deve essere moltiplicato diverse volte. Cifre molto impegnative, in effetti, che per fortuna, per ora, riusciamo a non far pesare direttamente sul nostro Service Provider. Con l'occasione di questo breve rapporto periodico (realizzato dal nostro Provider tramite il servizio a pagamento SmarterStats Enterprise Edition - abbiamo dismesso i contatori "esterni" gratuiti perché si sono rivelati, ovviamente, decisamente inadatti all'analisi di dettaglio che ci serve), segnaliamo che, a parte naturalmente i lettori italiani, le nazioni che più ci seguono dall'estero sono USA (qui lo stato che ci è più affezionato, al momento, è la California, seguita da Virginia e New York), Francia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Germania. In Africa ai primi tre posti Egitto, Algeria e Marocco. In Asia, Cina, Turchia e Giappone. Poi, via via, tutti gli altri. I dati sono relativi alla settimana scorsa. Grazie a tutti voi che ci leggete, per la vostra attenzione alle nostre notizie!

Just a few data about afnews.info, as usual, nothing more. Just a big Thank You! to all our ever increasing readers!

Caran d'Ache e il fumetto

"... Caran d'Ache è anche uno degli anticipatori più straordinari - e misconosciuti - dell'arte sequenziale. La fine del XIX secolo è un periodo seminale per il fumetto, che troverà autentico spazio e successo soltanto nel Novecento. In Germania, dopo il lavoro precursore di Töpffer, avevano riscosso successo i sette episodi Max und Moritz di Busch (1865). In Francia, Georges Colomb aveva ripreso queste suggestioni illustrando delle storielle per il Petit français. Caran d'Ache si inserisce nella proto-tradizione con l'Histoire de Marlborough, pubblicato nel 1885 e che risente di evidenti influenze töpfferiane. Ma è nel..." Articolo completo di Giorgio Fontana sul centenario del controverso artista Caran d'Ache (noto per il suo antisemitismo, come potete leggere facendo click qui): ilSole24ore.

BilBOlbul: il cinema sul fumetto

Del Festival BilBOlbul a Bologna vogliamo segnalare oggi la rassegna di proiezioni sul mondo del fumetto, di notevole interesse:
HGO - Oesterheld
di Victor Bailo e Daniel Stefanello (Argentina, 1998)
La vicenda umana e artistica di Hector German Oesterheld, autore del celebre fumetto L'Eternauta, sequestrato nel 1977 durante la dittatura argentina. Sullo sfondo delle vicende storiche che hanno segnato l’Argentina, la personalità composita di Oesterheld viene raccontata in questo documentario.
Mercoledì 4 marzo - H 20.30 (replica: domenica 8 marzo - H 17.30)
Beautiful Losers
di Aaron Rose (USA, 1998)
Intervengono Andrea Caputo e Sergio Fant
Alcuni dei più talentuosi grafici, fumettisti e illustratori contemporanei da tempo usano i muri delle città come pagina bianca. Il film apre un punto di vista già storico sulla generazione di creativi californiani nata con i graffiti e la cultura di strada negli anni '90 e oggi affermata in diversi campi artistici.
Giovedì 5 marzo - H 20 (replica: sabato 7 marzo - H 22.15)
Omaggio a Naoyuki Tsuji
di Naoyuki Tsuji (Giappone)
Interviene Sergio Fant
Prima italiana delle opere animate di Naoyuki Tsuji, presentate al Festival di Cannes e in musei d'arte contemporanea fra Giappone e Stati Uniti. Le sue animazioni, a matita e carboncino, accumulo di tratti e progressive cancellazioni sullo stesso foglio, riportano alla mente il lavoro di William Kentridge e sembrano rievocazioni di incantati universi interiori.
Venerdì 6 marzo - H 20
Imaginadores
di Daniela Fiore (Argentina, 2008)
Intervengono Thomas Dassance, Carlos Sampayo, Barbara Vetturini
Un viaggio nell'universo della historieta argentina. Daniela Fiore dà vita, voce e movimento ai classici del fumetto spesso carichi di radicali valori politici e mescola il documentario con le testimonianze di decine di disegnatori, editori, sceneggiatori e critici, e con l'animazione dei fumetti originali.
Sabato 7 marzo - H 16
Good ol' Charles Schulz
di David Van Taylor (USA, 2007)
Interviene Marco M. Lupoi
Per la prima volta in Italia un documentario biografico su Charles Schulz, padre dei Peanuts. Attraverso straordinari materiali originali - le rare interviste televisive e per la prima volta gli homemovies della famiglia - e testimonianze, Van Taylor traccia un ritratto complesso e toccante di Schultz e del suo lavoro, dalla prima striscia dei Peanuts nel 1950, all'ultima dell'ottobre 2000, che uscì il giorno dopo la sua morte.
Sabato 7 marzo - H 18 (replica: domenica 8 marzo - H 20.30)
Tous a l'Ouest, une aventure de Lucky Luke
di Jean-Marie Olivier (Francia, 2007)
Una nuova avventura del cowboy Lucky Luke alle prese con i fratelli Dalton, già presentata con successo ai festival di Berlino e di Annecy 2008.
Domenica 8 marzo - H 16

Come Tex non c'é nessuno, seconda edizione

Franco Busatta aveva pubblicato la sua lunga, interessante e calorosa intervista a Sergio Bonelli (sottotitolata Storia di un Eroe e del suo Editore) con la lodevole casa editrice PuntoZero nel 1998. Dieci anni dopo è uscito con Mondadori, "che per l’occasione ha cambiato il sottotitolo in Vita pubblica, segreti e retroscena di un mito. L’intervista contenuta nelle oltre duecento pagine del volume, infatti, è stata ampiamente rivista e aggiornata, oltre che corredata di un’introduzione inedita firmata da Busatta", come sottolinea il sito ufficiale dell'editore di fumetti più popolare d'Italia. Qui accanto vedete le due copertine. Mentre se fate click qui potete leggere la presentazione ufficiale della nuova edizione. "Un libro, ricco di illustrazioni, che si legge tutto d’un fiato e che permette di sbirciare dietro le quinte della Sergio Bonelli Editore, cercando di scoprire quali siano i segreti del successo di uno degli eroi più longevi e amati della storia dei comics, trasformatosi, col tempo, in una vera e propria icona." Una bella occasione per capire meglio l'editore (e autore) che ha saputo tenere in vita il fumetto popolare italiano fino a oggi, nonostante tutto e tutti.